ROCK CONTEST 31a edizione! Comincia la gara, prima eliminatoria lunedì 28 ottobre

ROCK CONTEST 31a edizione! Comincia la gara, prima eliminatoria lunedì 28 ottobre

Finalmente si parte con la 31a edizione del Rock Contest. Trenta gli artisti e le band selezionate, primo appuntamento lunedì 28 ottobre al Combo Social Club (in via Mannelli a Firenze). Dalle 21.30 con ingresso libero a sfidarsi sei band provenienti da tutta Italia. Scopri il programma! 

Lunedì 28 Settembre
Combo Social Club – Via Mannelli 2, Firenze
Ultima Haine
Recoba
Tōru
Max Penombra & Le Visioni di Cody
La Briscola Bugiarda
Oga Magoga
Mercoledì 30 Ottobre
Glue Alternative Concept Space  – Viale Manfredo Fanti 20, Firenze
Fukjo
Leyla El Abiri
Seville
Io Virginia e il Lupo
Jump
Senna
Giovedì 14 Novembre
Glue Alternative Concept Space  – Viale Manfredo Fanti 20, Firenze
Sitar
Emma Nolde
Okis
O:odal
Mida Maze
Lady In The Radiator
Martedì 19 Novembre
Combo Social Club – Via Mannelli 2, Firenze
Low Polygon
Rusty Vega
TheLegati
Pau Amma
Te Quiero Euridice
Moonwise Den
Giovedì 21 Novembre
Combo Social Club – Via Mannelli 2, Firenze
Washita
Duna
Nervi
Bonjie In Yurt
Francesca Gaza – Lilac For People
Elephant Brain

Voto di pubblico e giuria – INGRESSO LIBERO

Il Rock Contest è un’iniziativa di Controradio e Controradio Club con il contributo del Comune di Firenze e Siae, in collaborazione con Regione Toscana – Fondo Sociale Europeo/Giovanisì Sponsor tecnici; Audioglobe, Sam Recording Studio, Brahms Strumenti musicali. INFO

Dal 2002 il Rock Contest diventa “nazionale”. La partecipazione al Rock Contest per i gruppi è assolutamente gratuita ed i premi sono allettanti e funzionali allo sviluppo di una carriera musicale di livello: una importante operazione mediatica tende a rendere i partecipanti sempre più visibili (radio e tv nazionali, stampa quotidiana e specializzata, cd compilation, concerti in Toscana, Italia e all’estero) e a dare una “spinta” alla loro professionalizzazione attraverso le fasi del concorso e il tutoraggio musicale in studio di registrazione con musicisti affermati e professionisti del settore. Negli anni, a prendersi cura in studio delle band, si sono avvicendati musicisti come Paolo Benvegnù o Enriquez della Bandabardò, Mauro Fasolo dei Jennifer Gentle. Nel 2004 grazie alla produzione curata dal Rock Contest gli Offlaga Disco Pax hanno potuto realizzare Socialismo Tascabile, un nuovo “classico” della musica alternativa italiana.

Le giurie sono composte dal meglio della stampa specializzata e generalista, da discografici, produttori e musicisti (tra di essi solo nell’edizione 2014 Piero PelùManuel AgnelliCristina DonàMax Collini, nel 2015 tra i tanti Rachele Bastreghi dei Baustelle e Andrea Appino).

L'articolo ROCK CONTEST 31a edizione! Comincia la gara, prima eliminatoria lunedì 28 ottobre proviene da www.controradio.it.

Disco della settimana “Hannah Williams & The Affirmations”

Disco della settimana “Hannah Williams & The Affirmations”

“50 Foot Woman” il nuovo disco della regina del soul britannico Hannah Williams è il nuovo album della settimana sulle frequenze di Controradio. La cantante sarà in Italia con la sua band per tre concerti: il 28 novembre a Torino, il 29 novembre al Locomotiv di Bologna e il 30 novembre al Biko di Milano.

Sono passati due anni da quando “Late Nights & Heartbreak” title track dell’ultimo album di Hannah Williams & The Affirmations è stata scelta da Jay-Z per la sua “4:44”, canzone che dà il titolo all’ultimo album del rapper statunitense e che ha letteralmente catapultato Hannah sotto i riflettori di mezzo mondo. Adesso, due anni dopo, la cantante inglese è pronta a far parlare ancora di se grazie al suo nuovo album “50 Foot Woman” insieme alla sua band The Affirmations. 

“50 Foot Woman” è stato prodotto da Shawn Lee, musicista, produttore e strumentista americano che vanta collaborazioni con artisti del calibro di Amy Winehouse, Lana Del Rey e Alicia Keys. Registrato interamente in analogico agli Ata Studios di Leeds, tra atmosfere vintage soul, gospel e funk e folate psychedeliche, l’album segna la maturità artistica del progetto catturando in maniera esemplare tutta la carica esplosiva della band. Forse non a caso Hannah parlando del disco afferma “non sono mai stata così orgogliosa di qualcosa in tutta la mia carriera”.

Dopo l’uscita di 4:44 niente è stato più come prima per l’artista britannica. Sono arrivati una candidatura ai Grammy nella categoria “Song of the Year”  e un tour mondiale senza sosta che li ha visti  passare dal Blue Note di Tokyo, dal Summer Stage Central Park di NY, passando per il Toronto Jazz Festival, Eurosonic e un bel po’ di club e festival di rilievo in Europa. “La nostra carriera è cambiata in quel momento”, racconta la Williams, “le persone ascoltando la mia voce rimanevano stupite del fatto che fossi bianca, inglese e soprattutto che fossi viva e non fossi soltanto “un sample” degli anni ‘70”.

Ora con “50 Foot Woman”  (sempre su Record Kicks)  Hannah Williams è pronta a conquistare il mondo con un lungo tour che la porterà in Italia per tre date: giovedì 28 Novembre 2019 – Torino, Spazio211 –  Venerdì 29 Novembre 2019 – Bologna, Locomotiv Club –  Sabato 30 Novembre 2019 – Milano, Biko

L'articolo Disco della settimana “Hannah Williams & The Affirmations” proviene da www.controradio.it.

Giancane, l’intervista a cura di Giovanni Barbasso

Giancane, l’intervista a cura di Giovanni Barbasso

In occasione della data fiorentina all’Auditorium Flog il cantautore romano è stato intervistato da Giovanni Barbasso all’interno della trasmissione “Stato Brado” in onda tutti i giorni dal lunedì al venerdì alle 13.30 sulle frequenze di Controradio.

ASCOLTA L’INTERVISTA

L'articolo Giancane, l’intervista a cura di Giovanni Barbasso proviene da www.controradio.it.

Giancane, l’intervista a cura di Giovanni Barbasso

Giancane, l’intervista a cura di Giovanni Barbasso

In occasione della data fiorentina all’Auditorium Flog il cantautore romano è stato intervistato da Giovanni Barbasso all’interno della trasmissione “Stato Brado” in onda tutti i giorni dal lunedì al venerdì alle 13.30 sulle frequenze di Controradio.

ASCOLTA L’INTERVISTA

L'articolo Giancane, l’intervista a cura di Giovanni Barbasso proviene da www.controradio.it.

“La Giusta Rotta”, l’evento a cura di Sea Watch, Open Arms e Mediterranean Hope

“La Giusta Rotta”, l’evento a cura di Sea Watch, Open Arms e Mediterranean Hope

La Giusta Rotta”, l’evento a cura di Sea Watch, Open Arms e Mediterranean Hope con musica e interventi per imparare la solidarietà. Sabato 19 ottobre al The Cage di Livorno con Bobo Rondelli & Gli Ottavo Padiglione, SuRealistas e i paladini del punk i Biffers

Arriva sul palco del The Cage “La Giusta Rotta”, l’evento all’insegna della solidarietà e del cosmopolitismo a cura delle ONG Sea-Watch e Open Arms e di Mediterranean Hope, il programma rifugiati e migranti delle Chiese evangeliche in Italia (FCEI). Un mix  tra musica e parole degli operatori delle ONG sopracitate, per sensibilizzare il pubblico livornese (toscano) su un tema caldo che sempre è stato a cuore alla nostra città, storicamente patria dell’accoglienza e della multiculturalità. “La Giusta Rotta” è una campagna d’informazione e sensibilizzazione che vuole far conoscere e promuovere tre aree d’intervento in particolare: il diritto al soccorso in mare, secondo cui salvare vite non può essere reato; l’implemento di corridoi umanitari europei, sull’esempio di quelli già avviati dal Libano, anche dalla Libia, con 50mila visti umanitari; la necessità e urgenza di un sistema che garantisca un’accoglienza degna per i migranti che arrivano in Italia e in Europa. Dopo un tour che ha visto l’iniziativa toccare città come Barcellona, Milano, Napoli e Roma, La Giusta Rotta” arriva al The Cage, luogo livornese d’inclusione e libertà. Sul palco saliranno Bobo Rondelli & Gli Ottavo Padiglione, i poliedrici SuRealistas e i paladini del punk Biffers; durante i “cambi palco” toccherà agli operatori delle ONG sensibilizzare il pubblico con interventi curati e appassionati.

            «L’attacco al soccorso in mare ci incatena ai porti, ma a terra possiamo costruire ponti, unendoci alla società civile perché si faccia con noi portavoce della giusta rotta da indicare all’Europa – dichiara Giorgia Linardi, portavoce di Sea-Watch. – Mentre con le nostre navi e i nostri aerei cerchiamo di colmare il vuoto colpevole creato nel Mediterraneo centrale, per gestire il disastro umanitario in corso nel nostro mare chiediamo con urgenza un meccanismo programmato di sbarco e di redistribuzione europea e la realizzazione di corridoi umanitari dalla Libia che mettano in salvo le donne, gli uomini e i bambini lì intrappolati».

Le porte del Teatrino si apriranno quindi alle 21.30, con un costo di ingresso di 7 euro + d.p.; a seguire My Generation – Cage Night Party, la selezione musicale a ingresso gratuito che guarda alle ultime sensazioni musicali della scena italiana per ballare in libertà fino a tarda notte. Attivo anche per sabato il servizio taxi a tariffa concordata.

info@thecagetheatre.it – Cageline 392 8857139

L'articolo “La Giusta Rotta”, l’evento a cura di Sea Watch, Open Arms e Mediterranean Hope proviene da www.controradio.it.