Firenze, Porta S.Gallo si tinge arancione contro la violenza su minori

Firenze, Porta S.Gallo si tinge arancione contro la violenza su minori

Porta San Gallo, a Firenze, si tinge di arancione in occasione della Giornata mondiale delle bambine e delle ragazze indetta dall’Onu per sensibilizzare sulla violenza di genere e su discriminazioni e diseguaglianze ancora presenti in tante parti del mondo. L’illuminazione speciale è a cura di Silfi.

“Sono iniziative simboliche ma importanti per ribadire in concreto quanto Firenze sia in prima linea nel contrasto alle discriminazioni di genere e verso le bambine – ha spiegato Sara Funaro, assessore comunale a diritti e pari opportunità -. Porta San Gallo oggi si colora di arancione, colore identificato dalle Nazioni Unite come simbolo della lotta contro la violenza sulle donne. Con questa azione vogliamo sensibilizzare accendendo i riflettori su una questione sentita e cruciale, perché ancora tanto c’è da fare per la prevenzione e il contrasto a questo fenomeno”.

Il Comune di Firenze, inoltre, aderisce alla campagna ‘Indifesa – per un’Italia a misura delle bambine e delle ragazze’, lanciata dalla Fondazione Terre des Hommes Italia onlus, che da oltre 50 anni è impegnata nella protezione dell’infanzia: per l’occasione verrà apposto anche uno striscione ad hoc nella sede dell’assessorato ai diritti in via Nicolodi; l’iniziativa fa parte del Festival dei diritti, la kermesse in corso fino a dicembre con eventi di vario genere in tutta la città e dedicata alla promozione della cultura dei diritti.

L'articolo Firenze, Porta S.Gallo si tinge arancione contro la violenza su minori proviene da www.controradio.it.

Martedì 17 settembre si terrà la prima Giornata Mondiale della Sicurezza del Paziente

Martedì 17 settembre si terrà la prima Giornata Mondiale della Sicurezza del Paziente

Martedì 17 settembre si celebrerà la prima Giornata Mondiale della Sicurezza del Paziente. La Regione ha aderito all’iniziativa organizzata dal Centro Rischio Clinico e in collaborazione con la Direzione Diritti di cittadinanza e coasione sociale, l’ARS e il Consiglio dei cittadini per la Salute.  Alle ore 17 a Firenze è previsto il flash mob sul tema del lavaggio delle mani in Piazza della Repubblica. Presente anche l’assessore al diritto alla salute Stefania Saccardi. Gli approfondimenti tematici promossi in Toscana saranno: la sicurezza di terapia, l’uso corretto degli antibiotici e il lavaggio delle mani.

La Giornata è stata voluta dall’Assemblea mondiale della salute dell’ONU che ha approvato la risoluzione del 25 maggio scorso proposta dall’Oms per istituire il World Patient Safety Day. L’iniziativa ha lo scopo di impegnare tutti gli stati a riconoscere la sicurezza delle cure come misura necessaria per la salute ma anche ad adottare piani per ridurre i danni ai pazienti nelle strutture sanitarie.

Il Flash mob di martedì 17 vedrà la partecipazione delle scuole di ginnastica (Ginnastica Il Poggetto S.S.D e FGI Federazione ginnastica d’Italia), operatori sanitari ma anche dei cittadini presenti all’evento. Inoltre, al suo termine, saranno distribuiti materiali informativi sul lavaggio delle mani e sulla sicurezza di terapia.

Anche altre sono le iniziative previste per la Giornata Mondiale della Sicurezza del Paziente. Si segnala la distribuzione del materiale informativo e educativo “5 momenti per la sicurezza della terapia”, proiezione di video per la sicurezza delle cure (“Sicuro. Con te siamo una squadra” e “Antibiotici, usali bene: combatti i batteri resistenti!”) e slide-show da proiettare sugli schermi di farmacie e aziende sanitarie.

Per vedere le inizative della Regione Toscana, clicca qui.

L'articolo Martedì 17 settembre si terrà la prima Giornata Mondiale della Sicurezza del Paziente proviene da www.controradio.it.