🎧Giornata dell’ambiente: 5-6 giugno visite nelle oasi wwf Maremma

🎧Giornata dell’ambiente: 5-6 giugno visite nelle oasi wwf Maremma

Si potrà osservare la nidificazione del falco pescatore nell’oasi di Orbetello e le rondini di mare nel bosco di Patanella nelle oasi Wwf

Il 5 e 6 giugno il WWF celebra la Giornata Mondiale dell’Ambiente, le oasi del WWf riaprono le porte. “È una giornata di ripresa, mettiamo a disposizione le nostre oasi per godere dei benefici che ci offre la natura. Una giornata di ripresa di questi spazi naturali”, dichiara Fabio Cianchi, coordinatore delle Oasi WWF della Maremma, “in particolare qui Maremma nelle tre oasi garantiamo escursioni privati, laboratori per bambini e altre attività oggi e domani”.

Per quella giornata i visitatori e le visitatrici, nel pieno rispetto delle norme di sicurezza sanitaria, verranno accolti dagli esperti e dai volontari che li accompagneranno lungo percorsi guidati per scoprire i segreti nascosti tra sponde di fiumi ancora integri, laghi e paludi ricchi di fauna, boschi e coste, valli montane, orti botanici e antichi crateri vulcanici. Ma non mancheranno giochi per i più piccoli e attività speciali per quelli che cercano qualcosa di più esclusivo, come per gli appassionati di fotografia naturalistica, che troveranno nell’Oasi di Orbetello per fotografare la coppia di falco pescatore e i suoi tre pulcini; una postazione speciale al Bosco di Patanella con Fabio Cianchi, coordinatore delle Oasi WWF della Maremma, che racconterà la storia di un Bosco sottratto alla distruzione e di un’isola che ospita la più importante colonia del Tirreno di rondine di mare ed infine Giuliana Gabriella Corea vi aspetterà nell’Oasi di Burano per leggervi qualche brano del suo ultimo libro “Con gli occhi di un guardaparco”.

Il tema stesso della Giornata Mondiale dell’Ambiente richiama proprio l’urgenza di proteggere e rigenerare gli ambienti naturali, recuperando i danni inflitti agli ecosistemi del pianeta per passare dallo sfruttamento della natura alla sua guarigione: l’ONU infatti lancerà proprio il 5 giugno il Decennio delle Nazioni Unite per il Ripristino degli Ecosistemi https://www.decadeonrestoration.org, un’azione che può essere svolta solo con un sistema di aree protette adeguatamente tutelato.

 

 

 

 

L'articolo 🎧Giornata dell’ambiente: 5-6 giugno visite nelle oasi wwf Maremma da www.controradio.it.

La mobilità elettrica al centro di un progetto per la Costa d’Argento

Una mobilitĂ  elettrica e sostenibile per i comuni di Orbetello, Monte Argentario e Isola del Giglio: questo l'obiettivo del progetto europeo Life for Silver Coast partito questa estate con i primi mezzi in sharing

The post La mobilità elettrica al centro di un progetto per la Costa d’Argento appeared first on intoscana.

Tromba d’aria Maremma, Rossi: “subito 2mln aiuti alle famiglie”

Tromba d’aria Maremma, Rossi: “subito 2mln aiuti alle famiglie”

Orbetello, in provincia di Grosseto, “Di fronte a tanta desolazione bisogna intervenire subito, la tromba d’aria ha divelto i tetti, abbattuto gli ulivi, strappato le serre”.

A dirlo il presidente della Toscana Enrico Rossi durante il sopralluogo sui luoghi colpiti dal maltempo e dalla tromba d’aria di domenica 17 novembre, aggiungendo: “Dobbiamo essere vicini immediatamente a queste famiglie, pertanto in attesa della dichiarazione di emergenza nazionale lunedì in Giunta approveremo subito lo stanziamento di 2 milioni per interventi da realizzare subito”.

Davanti alla devastazione nella frazione di Polverosa, dove abitazioni e attività di 28 famiglie sono state pesantemente colpite dalla tromba d’aria che nella notte è arrivata dal mare, facendo tra l’altro anche strage di pini nella riserva della Duna di Feniglia, Rossi si è fatto carico della necessità di aiutare subito i cittadini rimasti coinvolti.

Dopo aver incontrato molte delle famiglie e visitato gli immobili e i campi, ha verificato la possibilitĂ  di stanziare risorse immediate ed ha disposto per lunedĂŹ prossimo la presentazione in giunta di un provvedimento di urgenza.

Il governatore ha però anche sottolineato come gli interventi di regimazione idraulica voluto dalla Regione e recentemente realizzati hanno retto ed evitato esondazioni: “qui abbiamo investito 30 mln di euro dopo che le alluvioni del 2012 e 2014 invasero case e casolari. Adesso, dopo gli interventi fatti, la situazione è completamente diversa e lo dimostra il fatto che questa vota, nonostante sia piovuto di più e la portata dell’Albegna sia stata maggiore, non c’è stata un’alluvione”.

Rossi spiega: “Domenica scorsa il fiume è esondato, ci sono stati dei danni e ci sono da fare alcuni ripristini, ci sono stati danni all’agricoltura, ma l’impatto avrebbe potuto essere estremamente peggiore. E bisogna ricordare – ha detto ancora il presidente – che al completamento del Piano di interventi programmati dalla Regione manca ancora la realizzazione della cassa di Campo Regio, che contribuirà ulteriormente a contenere le piene e garantire la sicurezza dell’area”.

L'articolo Tromba d’aria Maremma, Rossi: “subito 2mln aiuti alle famiglie” proviene da www.controradio.it.