Lotta alla Sepsi, a Careggi il via al progetto

Lotta alla Sepsi, a Careggi il via al progetto

Sepsi, la Toscana si sta attrezzando per intervenire in modo sempre più rapido ed efficace. Il documento Call to Action dà le linee di indirizzo, e domani, mercoledì 19 dicembre, a Careggi, un evento rivolto ai professionisti della Aou.

La sepsi è una reazione infiammatoria, sistemica e potenzialmente mortale a un’infezione che colpisce tutto il corpo e danneggia i suoi organi. Può essere causata dalla maggior parte dei microrganismi: batteri, funghi, virus e parassiti. In Europa, tra il 20 e il 30% di casi di sepsi si verificano in ospedale a causa di infezioni associate all’assistenza sanitaria.

La situazione epidemiologica in Toscana è in preoccupante evoluzione: dal 2012 al 2017 i ricoveri si sono accresciuti del 33% e oggi, secondo le stime più recenti, sono attesi oltre 15.000 casi di sepsi o shock settico all’anno. La sepsi può essere fatale senza un trattamento rapido ed efficace con sostanze antimicrobiche, liquidi e altre misure cliniche appropriate.

Per questa ragione la si può definire come una patologia tempo-dipendente, al pari dell’ictus o dell’infarto miocardico, e impone una risposta sanitaria rapida, che presuppone una diagnosi altrettanto tempestiva e soprattutto accurata. Va ricordato che, in coloro che sopravvivono, la sepsi può lasciare importanti sequele. La casistica toscana mostra come un paziente su cinque, ospedalizzato per sepsi, necessiti di un nuovo ricovero entro un mese dalla sua dimissione.

Per far fronte a questa emergenza la Regione Toscana ha predisposto un nuovo modello di azione: il documento di indirizzo si chiama Call to Action, e chiama in causa tutti gli attori del servizio sanitario.

L’Azienda ospedaliero universitaria di Careggi è stata fra le prime ad attivarsi per rispondere alla chiamata e a mettere in atto azioni concrete. Il prossimo 18 dicembre è stato organizzato, in collaborazione con il Centro gestione Rischio Clinico e Sicurezza delle Cure della Regione Toscana, un evento rivolto ai professionisti dell’Azienda ospedaliera universitaria per individuare le az ioni concrete per mettere in atto il percorso.

Si tratta dell’avvio di un percorso multidisciplianare che vedrà coinvolti gli operatori della parte medica, chirurgica e materno infantile e del pronto soccorso, oltre alla terapia intensiva. Il progetto si basa sull’esperienza messa in atto a livello aziendale nella prevenzione delle infezioni correlate all’assistenza e il buon uso degli antibotici e avrà come perno l’infettivologia e la microbiologia.

Il gruppo di lavoro tecnico si avvarrà a livello regionale del supporto del Centro Gestione Rischio Clinico della Regione Toscana e dell’Agenzia Regionale di Sanità.

L'articolo Lotta alla Sepsi, a Careggi il via al progetto proviene da www.controradio.it.

Scontro tra bus e auto nel Fiorentino, grave donna

Scontro tra bus e auto nel Fiorentino, grave donna

Scontro frontale tra un’auto e un bus di linea stamani intorno alle 7.30 in via di Tizzano, all’altezza di Capannuccia, nel comune di Bagno a Ripoli (Firenze).

La conducente della vettura, una quarantenne, è rimasta gravemente ferita: estratta dall’auto dai vigili del fuoco è stata poi trasportata in codice rosso all’ospedale di Careggi dove è stata ricoverata in prognosi riservata. Nessun ferito tra i passeggeri dell’autobus mentre il conducente, 48 anni, è stato portato al pronto soccorso dell’ospedale di Ponte a Niccheri per accertamenti: non avrebbe riportato lesioni a seguito dello scontro. Sul posto intervenuta anche la polizia municipale di Bagno a Ripoli: in corso accertamenti sulle cause dell’incidente.

Notizia in aggiornamento.

L'articolo Scontro tra bus e auto nel Fiorentino, grave donna proviene da www.controradio.it.

Scontro tra bus e auto nel Fiorentino, grave donna

Scontro tra bus e auto nel Fiorentino, grave donna

Scontro frontale tra un’auto e un bus di linea stamani intorno alle 7.30 in via di Tizzano, all’altezza di Capannuccia, nel comune di Bagno a Ripoli (Firenze).

La conducente della vettura, una quarantenne, è rimasta gravemente ferita: estratta dall’auto dai vigili del fuoco è stata poi trasportata in codice rosso all’ospedale di Careggi dove è stata ricoverata in prognosi riservata. Nessun ferito tra i passeggeri dell’autobus mentre il conducente, 48 anni, è stato portato al pronto soccorso dell’ospedale di Ponte a Niccheri per accertamenti: non avrebbe riportato lesioni a seguito dello scontro. Sul posto intervenuta anche la polizia municipale di Bagno a Ripoli: in corso accertamenti sulle cause dell’incidente.

Notizia in aggiornamento.

L'articolo Scontro tra bus e auto nel Fiorentino, grave donna proviene da www.controradio.it.

Firenze: arrestato 21enne con 96 ovuli di cocaina nello stomaco

Firenze: arrestato 21enne con 96 ovuli di cocaina nello stomaco

E’ stato arrestato un 21enne che trasportava all’interno dello stomaco 96 ovuli di cocaina purissima per un totale di 1,2 kg. Lo rendono noto i militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Firenze. Il giovane è stato arrestato per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio.

Durante un’attività di controllo presso lo scalo ferroviario fiorentino, i Finanzieri del 2° Nucleo Operativo Metropolitano di Firenze hanno notato il giovane 21enne che stava manifestando un forte malessere fisico. Il ragazzo ha rifiutato l’assistenza dei soccorsi sanitari e non ha voluto fornire informazioni sulla destinazione del suo viaggio.

Tale comportamento ha allertato i finanzieri che hanno informato l’Autorità giudiziaria, procedendo ad accompagnarlo al pronto soccorso dell’Ospedale Careggi. Sottoposto ad una radiografia addominale, hanno notato la presenza degli ovuli all’interno dello stomaco.

Dopo averli espulsi, il 21enne è stato arrestato per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio. Secondo gli inquirenti, il quantitativo sequestrato avrebbe portato al confezionamento di oltre 12.000 dosi di cocaina. Valore complessivo  di quasi mezzo milione di euro al dettaglio. Il giovane è stato condotto presso la Casa Circondariale di Firenze-Sollicciano.

L'articolo Firenze: arrestato 21enne con 96 ovuli di cocaina nello stomaco proviene da www.controradio.it.

Firenze: due ore stop tramvia tratto Careggi-Leopoldo

Firenze: due ore stop tramvia tratto Careggi-Leopoldo

Domani, sabato 9 febbraio, dalle 10.30 alle 12.30, il tratto della tramvia a Firenze da ‘Careggi-Ospedale’ a ‘Leopoldo’ sarà interrotto per consentire il taglio di un albero pericoloso in via Corridoni.

Per due ore il tratto, precisa una nota del Comune di Firenze, sarà disalimentato per permettere i lavori in sicurezza e quindi non saranno operative le fermate da “Careggi-Ospedale” a “Poggetto” comprese. Saranno presenti bus sostitutivi nei pressi delle fermate chiuse che serviranno l’intera tratta. Il servizio si svolgerà regolarmente tra le fermate “Villa Costanza” e “Leopoldo”.
Per quanto riguarda l’albero si tratta di un pioppo in classe D di propensione al cedimento. La pianta presenta patologie fungine che ne hanno compromesso irrimediabilmente lo stato di salute. Per l’interferenza con la linea tranviaria è prevista la sostituzione in posizione diversa dall’attuale.

L'articolo Firenze: due ore stop tramvia tratto Careggi-Leopoldo proviene da www.controradio.it.