Ponte a Niccheri, stop altri interventi e ambulatori

Ponte a Niccheri, stop altri interventi e ambulatori

Sospesa temporaneamente tutta l’attività chirurgica programmata all’ospedale fiorentino Santa Maria Annunziata: restano disponibili una sala per le urgenze, per la traumatologia e per le urgenze Covid.

Sospesa anche l’attività di specialistica ambulatoriale ad eccezione delle prestazioni urgenti e oncologiche oltre a quelle individuate come indispensabili dallo specialista ambulatoriale. Lo rende noto la Asl Toscana centro spiegando che l’ospedale di Ponte a Niccheri di riorganizza nuovamente “per garantire una capacità di risposta adeguata allo scenario epidemiologico dell’epidemia e all’evoluzione di questi ultimi giorni”. spiega la Asl Toscana centro. La sospensione, si spiega, risponde alla duplice esigenza di poter disporre di personale per la gestione dei pazienti Covid e per limitare il numero di persone presenti in ospedale. Per la broncologia e l’endoscopia digestiva saranno garantite le urgenze non differibili con l’anestesista. Come no Covid resteranno attive le sale di emodinamica, l’Utic l’unità di terapia intensiva coronarica, il Day Service, il Dh oncologico e tutto il reparto materno infantile. E stato intanto riconvertito in spazi Covid anche il reparto medicina F, al quarto piano: sono ulteriori 12 letti che portano a 76 il numero complessivo dei posti di degenza ordinaria Coronavirus. Sullo stesso lato dell’ospedale ma al secondo piano, il reparto di terapia intensiva sarà riconvertito oggi pomeriggio in terapia intensiva Covid con 4 posti letto che si vanno ad aggiungere ai 12 già disponibili nel vecchio pronto soccorso, per un totale di 16 posti intensivi Covid. I quattro posti letto di terapia intensiva no Covid saranno riattivati in uno dei due blocchi operatori dell’ospedale e nel comparto operatorio Pacu (Post anesthesia care unit), l’area che stabilizza i pazienti subito dopo l’intervento.
L’ospedale, conclude la Asl, con l’estensione dei posti letto di ieri, conta ancora qualche posto libero di degenza Covid ordinaria. Tuttavia la presenza al momento in area bolla Covid al pronto soccorso di 5 pazienti positivi, fa presupporre che anche questi posti andranno occupati nel corso della giornata. In terapia intensiva Covid al momento ci sono 12 pazienti ricoverati su 12 posti letto disponibili. Il nuovo modulo aggiuntivo nel pomeriggio di 4 posti intensivi, darà un ulteriore margine.

L'articolo Ponte a Niccheri, stop altri interventi e ambulatori proviene da www.controradio.it.