Lucca: Lega attacca vescovo contrario a ‘sicurezza bis’

Lucca: Lega attacca vescovo contrario a ‘sicurezza bis’

Monsignor Giuletti aveva postato una foto in cui mostra un cartello contro l’approvazione del DL. Montemagni (Lega): “come un Tambellini qualsiasi. E attacca: ” luoghi di culto spesso semivuoti, mentre le piazze con la presenza del ministro Salvini sono sempre pienissime”

“Il vescovo di Lucca non faccia il politico, si adoperi a predicare il Vangelo ed a attrarre più fedeli nelle chiese cittadine”: così il capogruppo della Lega al Consiglio regionale della Toscana, Elisa Montemagni, sul prelato lucchese per una foto riportata oggi da Il Tirreno in cui lo si vede mostrare un cartello di critica al decreto sicurezza bis durante un’iniziativa pubblica in città domenica sera. Nel cartello c’è scritto ‘La disumanità non può diventare legge’. “E’ arrivato da poco, ma subito il nuovo vescovo di Lucca Paolo Giulietti si toglie l’abito talare ed indossa quello di un Tambellini qualsiasi (il sindaco di Lucca, ndr)”, afferma Elisa Montemagni esprimendo il suo “forte disappunto verso questa Chiesa, fortunatamente solo una parte di essa, che pensa quotidianamente a fare bassa politica e non alla cura delle anime dei fedeli che, tra l’altro, a Lucca paiono un po’ scarseggiare, visto che i luoghi di culto sono spesso semivuoti, mentre le piazze con la presenza del ministro Salvini, anche in piena estate, sono sempre pienissime”. “Tra l’altro – conclude la capogruppo leghista in Regione – invito il responsabile della diocesi lucchese a leggere attentamente i 18 articoli del decreto prima di emettere giudizi così trancianti su un documento che vuole garantire maggiore sicurezza e quindi più serenità ai cittadini”.

‘Io sto dalla parte dell’arcivescovo di Lucca Paolo Giulietti e dalla parte della liberta’ di
espressione. Rivendico orgogliosamente di avere votato contro il decreto sicurezza bis del ministro Salvini’ asfferma invece ll presidente dei senatori Pd Andrea Marcucci

L'articolo Lucca: Lega attacca vescovo contrario a ‘sicurezza bis’ proviene da www.controradio.it.

Lucca: Lega attacca vescovo contrario a ‘sicurezza bis’

Lucca: Lega attacca vescovo contrario a ‘sicurezza bis’

Monsignor Giuletti aveva postato una foto in cui mostra un cartello contro l’approvazione del DL. Montemagni (Lega): “come un Tambellini qualsiasi. E attacca: ” luoghi di culto spesso semivuoti, mentre le piazze con la presenza del ministro Salvini sono sempre pienissime”

“Il vescovo di Lucca non faccia il politico, si adoperi a predicare il Vangelo ed a attrarre più fedeli nelle chiese cittadine”: così il capogruppo della Lega al Consiglio regionale della Toscana, Elisa Montemagni, sul prelato lucchese per una foto riportata oggi da Il Tirreno in cui lo si vede mostrare un cartello di critica al decreto sicurezza bis durante un’iniziativa pubblica in città domenica sera. Nel cartello c’è scritto ‘La disumanità non può diventare legge’. “E’ arrivato da poco, ma subito il nuovo vescovo di Lucca Paolo Giulietti si toglie l’abito talare ed indossa quello di un Tambellini qualsiasi (il sindaco di Lucca, ndr)”, afferma Elisa Montemagni esprimendo il suo “forte disappunto verso questa Chiesa, fortunatamente solo una parte di essa, che pensa quotidianamente a fare bassa politica e non alla cura delle anime dei fedeli che, tra l’altro, a Lucca paiono un po’ scarseggiare, visto che i luoghi di culto sono spesso semivuoti, mentre le piazze con la presenza del ministro Salvini, anche in piena estate, sono sempre pienissime”. “Tra l’altro – conclude la capogruppo leghista in Regione – invito il responsabile della diocesi lucchese a leggere attentamente i 18 articoli del decreto prima di emettere giudizi così trancianti su un documento che vuole garantire maggiore sicurezza e quindi più serenità ai cittadini”.

‘Io sto dalla parte dell’arcivescovo di Lucca Paolo Giulietti e dalla parte della liberta’ di
espressione. Rivendico orgogliosamente di avere votato contro il decreto sicurezza bis del ministro Salvini’ asfferma invece ll presidente dei senatori Pd Andrea Marcucci

L'articolo Lucca: Lega attacca vescovo contrario a ‘sicurezza bis’ proviene da www.controradio.it.

Papa nomina mons. Giulietti arcivescovo di Lucca

Papa nomina mons. Giulietti arcivescovo di Lucca

Il Papa ha nominato arcivescovo di Lucca mons. Paolo Giulietti, finora vescovo ausiliare e vicario generale dell’arcidiocesi di Perugia-Città
della Pieve. Mons. Giulietti prende il posto di mons. Benvenuto Italo
Castellani.

Con monsignor Paolo Giulietti, nominato oggi dal Papa vescovo di Lucca, “abbiamo fatto un
percorso insieme nella Cei, lui guidando la Pastorale Giovanile, io quella Vocazionale. Lo conosco bene e ho avuto modo di apprezzare il suo operato e il suo pensiero. Questo passaggio lo vivo in maniera davvero serena e naturale anche come percorso di fede. Ero fra gli altri vescovi a imporre le mani durante la consacrazione episcopale di monsignor Paolo avvenuta a Perugia. Credo sia un segno di continuità”.

Queste le parole di monsignor Italo Castellani, vescovo di Lucca, in occasione dell’incontro
in arcivescovado per dare la comunicazione del nome del suo successore: tra i presenti anche il presidente della Provincia Luca Menesini e il sindaco di Lucca Alessandro Tambellini. Castellani ha annunciato commosso il nome del suo successore.

Monsignor Castellani era stato nominato vescovo coauditore il 31 maggio 2003 da papa Giovanni Paolo II. Prese poi il posto di Bruno Tommasi, vescovo di Lucca, il 22 gennaio 2005 dopo il raggiungimento dei limiti di età del suo predecessore. A norma di diritto canonico Castellani aveva presentato le sue dimissioni lo scorso 20 giugno in attesa delle decisioni di Papa Francesco.

 

 

L'articolo Papa nomina mons. Giulietti arcivescovo di Lucca proviene da www.controradio.it.