Coronavirus: Pd Firenze, da Governo troppi nodi irrisolti

Coronavirus: Pd Firenze, da Governo troppi nodi irrisolti

“Lo vogliamo dire senza girarci intorno: non ci convincono gli ultimi provvedimenti del Governo. Restano ancora tanti, troppi nodi irrisolti”. Così in una nota congiunta il capogruppo del Pd a Palazzo Vecchio, Nicola Armentano, e il segretario del Pd di Firenze, Andrea Ceccarelli.

“Sappiamo bene che quella in corso è una situazione emergenziale inedita e che individuare le soluzioni adeguate è stato ed è senza dubbio complicato – hanno spiegato Armentano e Ceccarelli – Così come abbiamo compreso e condiviso le decisioni messe in atto per il contenimento del virus e guardato con favore alle prime misure intraprese in campo economico. Ora però ci aspettavamo più chiarezza su tante questioni strategiche e un cambio di passo per garantire risposte che i cittadini attendono ormai da tempo, problematiche concrete che ha giustamente evidenziato il sindaco Nardella”. “Pensiamo – hanno continuato – alla scuola e in generale a tutti i servizi all’infanzia” ma anche “alle attività economiche”, “mondo della cultura, dello sport” e “alla libertà di culto”.

L'articolo Coronavirus: Pd Firenze, da Governo troppi nodi irrisolti proviene da www.controradio.it.

Pd Firenze: “Individuare fase nuova, una strada unitaria”

Pd Firenze: “Individuare fase nuova, una strada unitaria”

Ieri sera, nella Direzione Cittadina del Pd fiorentino, il segretario Massimiliano Piccioli si è dimesso. Affidato ad Andrea Ceccarelli, Presidente dell’Assemblea Cittadina, il compito di avviare un percorso di ascolto e di confronto con i segretari di circolo, gli eletti ed i riferimenti istituzionali del Partito. “Bisogna per individuare il migliore percorso per la fase nuova, una strada unitaria che permetta il rilancio dell’attività del Pd cittadino e l’elezione del nuovo Segretario”, si legge nel comunicato.

Nelle sue dimissioni Piccioli ha detto: “Il mio impegno nel Partito Democratico non finisce qui. Continuerà dai banchi del Consiglio Comunale di Firenze, come Consigliere facente parte del Gruppo Consiliare Pd. Il Pd è la mia casa e così potrò contribuire ancora meglio al governo dell città che amo”.

Il Presidente Ceccarelli ha accettato l’incarico sottolineando la necessità di avere il tempo necessario ad individuare soluzioni il più possibili condivise, inclusive, capaci di affrontare e raccogliere le difficili sfide che oggi vengono proposte al Pd fiorentino.

DELLE DIMISSIONI DI PICCIOLI ABBIAMO PARLATO CON MARCO RECATI SEGRETARIO METROPOLITANO DEL PD

L'articolo Pd Firenze: “Individuare fase nuova, una strada unitaria” proviene da www.controradio.it.