Ex GKN, il 20 marzo Insorgiamo Tour al Teatrodante Carlo Monni di Campi Bisenzio.

Ex GKN, il 20 marzo Insorgiamo Tour  al Teatrodante Carlo Monni di Campi Bisenzio.

L’evento è organizzato da Collettivo di Fabbrica GKN, Scuola di Musica di Fiesole, TeatroDante Carlo Monni e Arci Firenze.Si svolgerà al Teatrodante Carlo Monni – Campi Bisenzio- Domenica 20 marzo ore 17:00. In programma il concerto dell’Orchestra Galilei della Scuola di Musica di Fiesole con Incursioni artistiche di David Riondino

“L’appuntamento di domenica 20 marzo evidenzia ancora una volta il grande rapporto che c’è stato tra la comunità tutta di Campi da quel 9 luglio quando arrivò la notizia della volontà di Melrose di chiudere lo stabilimento” ha descritto così il senso dell’appuntamento Matteo Moretti, RSU ex GKN.

“Continua il nostro percorso di di lotta, di convergenza e di contaminazione del territorio” ha proseguito Moretti. “La vertenza Gkn è tutt’altro che conclusa, siamo in una fase complicata, abbiamo sconfitto i licenziamenti in tronco ma in questa fase rischiamo di essere dentro ad un nuovo calcolo, quello del lento logoramento fatto di promesse e di cassa integrazione. Ci tutela un accordo importante al ministero, ma si sa gli accordi troppo spesso non vengo rispettati, troppe le aziende che sono state chiuse lentamente logorando i lavoratori con la cassa integrazione. Pe questo la lotta prosegue e prosegue abbracciando e coinvolgendo la cittadinanza e tutti quei mondi che ci sono stati vicini e che a loro volta vivono le loro di difficoltà. Uno di questi è il mondo dello spettacolo che da subito abbiamo incrociato nella nostra vertenza, attori, attrici, lavoratori che stanno dietro alle quinte che hanno subito in questi anni di pandemia problematiche economiche, lavoratori che come noi lottano tutti i giorni per un salario dignitoso e contro il precariato. Noi la chiamiamo convergenza, perché non esiste una fabbrica che si salva in un paese che vede lavoratori o interi settori della società che salvi non sono. Per questo bisogna unire gli sforzi e insorgere per una società più giusta e questo appuntamento, per tutti noi, sarà il 26 marzo a Firenze”.

Questo rapporto con il territorio è evidenziato dal sindaco di Campi Bisenzio Emiliano Fossi “Una bella collaborazione per un bellissimo appuntamento che dimostra quanto la vicenda Gkn abbia mobilitato e continui a mobilitare. È una vicenda di ingiustizia enorme che ha suscitato un senso di identificazione straordinario. Un anelito di giustizia attuale come non mai. Felici di esserci anche in questo passaggio come amministrazione e come Teatro di Campi.”

Al centro del programma dell’evento c’è il concerto dell’Orchestra Vincenzo Galilei della Scuola di Musica di Fiesole.   “La Scuola di Musica di Fiesole ha nel proprio DNA l’attenzione e la cura dell’interesse sociale, nel solco del pensiero del fondatore Piero Farulli secondo il quale “la musica è un bene da restituire”- dichiara il Sovrintendente della Scuola di Musica di Fiesole, dott. Alessandro De Sanctis –“ Per questo motivo la Scuola ha dato vita negli anni a molteplici progetti di insegnamento della musica in zone economicamente svantaggiate e realizza da alcuni anni iniziative di inclusione dei ragazzi portatori di disabilità nelle attività orchestrali.
Sempre per queste motivazioni sociali Il 21 giugno dello scorso anno, in occasione della Festa della Musica, gli allievi della Scuola hanno tenuto un concerto di ringraziamento del personale medico e sanitario nell’hub vaccinale del Mandela Forum. Nello stesso periodo mi sono messo in contatto con i rappresentanti sindacali della GKN per offrire la disponibilità a realizzare un concerto di solidarietà per le maestranze della GKN e le loro famiglie. Nel concerto di domenica 20 marzo a Campi: l’Orchestra Galilei – composta da 63 ragazzi tra i 13 ed i 22 anni – eseguirà la Serenata op. 44 di Dvořák sotto la direzione di Calogero Palermo, primo clarinetto della prestigiosa Royal Concertgebouw Orchestra di Amsterdam. Diretti da Edoardo Rosadini i giovani musicisti suoneranno poi la Sinfonia Incompiuta di Schubert, mentre la conclusione vedrà Rosadini sul podio e Palermo solista nel Concerto per clarinetto di Aaron Copland.”

Prenotazione obbligatoria, Ingresso gratuito a offerta libera in sostengo della CASSA DI RESISTENZA DEL COLLETTIVO FABBRICA GKN al link: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-insorgiamo-tour-campi-bisenzio-scuola-di-musica-di-fiesole-e-riondino-275548501987

Altrimenti presso il teatro- Biglietteria Teatrodante Carlo Monni piazza Dante 23 – Campi Bisenzio – FI- Tel 055 8940864 – E-mail: biglietteria@teatrodante.it

IL PROGRAMMA

L’evento è organizzato da Collettivo di Fabbrica GKN, Scuola di Musica di Fiesole, TeatroDante Carlo Monni e Arci Firenze.Si svolgerà al Teatrodante Carlo Monni – Campi Bisenzio- Domenica 20 marzo ore 17:00. In programma il concerto dell’Orchestra Galilei della Scuola di Musica di Fiesole con Incursioni artistiche di DAVID RIONDINO

Verranno eseguite:

  • Dvorak – Serenata op. 44– 25 Dir. Calogero Palermo
  • Schubert- Sinfonia Incompiuta D759 – 28’ Dir. Edoardo Rosadini
  • Copland- Clarinet Concerto – 16’ Clarinetto Calogero Palermo – Dir. Edoardo Rosadini

L'articolo Ex GKN, il 20 marzo Insorgiamo Tour al Teatrodante Carlo Monni di Campi Bisenzio. da www.controradio.it.

Omaggio a Piero Farulli a Firenze

Omaggio a Piero Farulli a Firenze

Omaggio alla memoria di Piero Farulli oggi a Firenze con l’intitolazione di una targa visibile sull’abitazione nella quale nacque il 13 gennaio 1920: la lapide che è stata posta sulla sua casa natale, in via Leonardo da Vinci 29 a Firenze, è stata scoperta con una piccola cerimonia.

L’iniziativa è promossa dal Comitato Nazionale per le Celebrazioni del Centenario della nascita di Piero Farulli

AUDIO: l’assessore alla toponomastica Alessandro Martini  e il Presidente del Comitato Gianni Letta nelle dichiarazioni raccolte da Chiara Brilli.

Alla memoria di Piero Farulli è stata donata una nuova traccia, visibile sull’abitazione nella quale nacque il 13 gennaio 1920: oggi 3 settembre  la lapide che è stata posta sulla sua casa natale, in via Leonardo da Vinci 29 a Firenze, è stata scoperta con una piccola cerimonia.

L’iniziativa è promossa dal Comitato Nazionale per le Celebrazioni del Centenario della nascita di Piero Farulli e ha visto la partecipazione del Presidente Gianni Letta, dell’assessore alla cultura Tommaso Sacchi e dell’assessore alla toponomastica Alessandro Martini. Presente anche il Presidente della Fondazione CR Firenze Luigi Salvadori.

Alla cerimonia – alla quale hanno partecipato amici,  docenti e gli allievi della Scuola – hanno preso parte anche  il compositore Giacomo Manzoni, amico di sempre e testimone del periodo pionieristico di costruzione della Scuola, ed il musicologo Paolo Salomone, che per tanti anni è stato vicino al Maestro nel progetto di residenza dell’Orchestra Giovanile Italiana ad Aosta.

Il Comitato Nazionale per le Celebrazioni del Centenario della nascita di Piero Farulli riunisce alcune fra le più illustri istituzioni musicali del nostro Paese (Accademia Musicale Chigiana, Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Associazione Amici della Musica di Firenze, Associazione le Dimore del Quartetto, Conservatorio Luigi Cherubini, Fondazione Orchestra Regionale Toscana, Fondazione Scuola di Musica di Fiesole, Società del Quartetto di Milano, Teatro del Maggio Musicale Fiorentino e Associazione Piero Farulli ONLUS) oltre che istituzioni ed enti d’eccellenza del territorio toscano (Comune di Fiesole, Fondazione CR Firenze, LENS Laboratorio Europeo di Spettroscopia Non Lineare, Scuola Normale Superiore).

L'articolo Omaggio a Piero Farulli a Firenze da www.controradio.it.

Omaggio a Piero Farulli a Firenze

Omaggio a Piero Farulli a Firenze

Omaggio alla memoria di Piero Farulli oggi a Firenze con l’intitolazione di una targa visibile sull’abitazione nella quale nacque il 13 gennaio 1920: la lapide che è stata posta sulla sua casa natale, in via Leonardo da Vinci 29 a Firenze, è stata scoperta con una piccola cerimonia.

L’iniziativa è promossa dal Comitato Nazionale per le Celebrazioni del Centenario della nascita di Piero Farulli

AUDIO: l’assessore alla toponomastica Alessandro Martini  e il Presidente del Comitato Gianni Letta nelle dichiarazioni raccolte da Chiara Brilli.

Alla memoria di Piero Farulli è stata donata una nuova traccia, visibile sull’abitazione nella quale nacque il 13 gennaio 1920: oggi 3 settembre  la lapide che è stata posta sulla sua casa natale, in via Leonardo da Vinci 29 a Firenze, è stata scoperta con una piccola cerimonia.

L’iniziativa è promossa dal Comitato Nazionale per le Celebrazioni del Centenario della nascita di Piero Farulli e ha visto la partecipazione del Presidente Gianni Letta, dell’assessore alla cultura Tommaso Sacchi e dell’assessore alla toponomastica Alessandro Martini. Presente anche il Presidente della Fondazione CR Firenze Luigi Salvadori.

Alla cerimonia – alla quale hanno partecipato amici,  docenti e gli allievi della Scuola – hanno preso parte anche  il compositore Giacomo Manzoni, amico di sempre e testimone del periodo pionieristico di costruzione della Scuola, ed il musicologo Paolo Salomone, che per tanti anni è stato vicino al Maestro nel progetto di residenza dell’Orchestra Giovanile Italiana ad Aosta.

Il Comitato Nazionale per le Celebrazioni del Centenario della nascita di Piero Farulli riunisce alcune fra le più illustri istituzioni musicali del nostro Paese (Accademia Musicale Chigiana, Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Associazione Amici della Musica di Firenze, Associazione le Dimore del Quartetto, Conservatorio Luigi Cherubini, Fondazione Orchestra Regionale Toscana, Fondazione Scuola di Musica di Fiesole, Società del Quartetto di Milano, Teatro del Maggio Musicale Fiorentino e Associazione Piero Farulli ONLUS) oltre che istituzioni ed enti d’eccellenza del territorio toscano (Comune di Fiesole, Fondazione CR Firenze, LENS Laboratorio Europeo di Spettroscopia Non Lineare, Scuola Normale Superiore).

L'articolo Omaggio a Piero Farulli a Firenze da www.controradio.it.

Firenze rende omaggio a Piero Farulli

Firenze rende omaggio a Piero Farulli

Il ricordo di Piero Farulli. Violinista per oltre trent’anni dele celebre Quartetto Italiano e ideatore e fondatore della Scuola di Musica di Fiesole, attraverso qautorevoli voci del mendo della musica classica e della cultura, a cento anni esatti dalla sua nascita, Firenze lo ricorda in un evento dal titolo: “Tanti Auguri Maestro”.

La manifestazione si inserisce nell’ambito di “Farulli 100”, ciclo di eventi lungo un anno, con oltre 100 concerti in tutta Italia e Europa – con al centro Firenze – per celebrare il centenario di piero Farulli. Un vero e proprio viaggio in musica per ricordare il maestro.

Alla manifestazione, nel Salone dei Cinquencento a Palazzo Vecchio, presenti il sindaco di Firenze Dario Nardella, l’assessore alla Cultura Tommaso Sacchi, il Presidente del Comitato Nazionale Gianni Letta e tante altre figure del mondo della musica, tra cui Giorgio Battistelli, compositore italiano, Aldo Bennoici, violoinista apprezzato in tutto il mondo e già direttore dell’Accademia Chigiana.

Alla fine della serata il concerto dell’Orchestra Galilei della Scuola di Musica di Fiesole.

Lorenzo Braccini ha intervistato Gianni Letta e la vedova di Piero Farulli, Adriana Verchiani.

 

L'articolo Firenze rende omaggio a Piero Farulli proviene da www.controradio.it.

Omaggio Piero Farulli a 100 anni dalla sua nascita

Omaggio Piero Farulli a 100 anni dalla sua nascita

“Tanti Auguri, Maestro”: il 13 gennaio una tavola rotonda e un concerto al Salone dei Cinquecento in Palazzo Vecchio, alla presenza del dottor Gianni Letta e del sindaco di Firenze, Dario Nardella.

Il ricordo di Piero Farulli, violista per oltre trent’anni del celebre Quartetto Italiano e ideatore, fondatore e direttore della Scuola di Musica di Fiesole, attraverso autorevoli voci del mondo della musica classica e della cultura, a cento anni esatti dalla sua nascita, sarà celebrato con “Tanti Auguri, Maestro”, incontro e concerto che si terrà il 13 gennaio, a partire dalle 16, nel Salone dei Cinquecento, in Palazzo Vecchio (ingresso libero, fino a esaurimento posti).

La manifestazione si inserisce nell’ambito di “Farulli 100”, ciclo di eventi lungo un anno, con oltre 100 concerti in tutta Italia e in Europa – con al centro Firenze – per celebrare il centenario di Piero Farulli, violista per oltre trent’anni del celebre Quartetto Italiano, musicista che ha innovato profondamente il panorama musicale italiano. Un vero e proprio viaggio in musica per ricordare il Maestro (Firenze, 13 gennaio 1920 – Fiesole, 2 settembre 2012), ideatore, fondatore e direttore della Scuola di Musica di Fiesole e commemorarne l’impegno infaticabile che ha profuso nella formazione, nell’insegnamento, nell’organizzazione culturale, per il riconoscimento della “valenza culturale della musica”.

“Tanti Auguri, Maestro” si aprirà con la conversazione dal titolo “Piero Farulli, fiorentino uomo del mondo” alla presenza del sindaco Dario Nardella e del presidente del Comitato Nazionale, dottor Gianni Letta. Tanti gli interventi in programma: da Giorgio Battistelli, compositore italiano, tra i più conosciuti e stimati anche all’estero della sua generazione ad Aldo Bennici, violista apprezzato in tutto il mondo e già direttore dell’Accademia Chigiana; da Maria Luisa Dalla Chiara, studiosa di fama internazionale nel campo della logica a Sergio Givone, tra le voci più autorevoli nel campo della filosofia. E ancora, personalità di spicco come il professor Niccolò Marchionni, Claudio Martini già senatore e presidente della Regione Toscana e la contessa Maria Vittoria Rimbotti, presidente degli Amici degli Uffizi. A moderare l’incontro sarà il critico musicale Gregorio Moppi.

La serata si chiuderà con il concerto dell’Orchestra Galilei della Scuola di Musica di Fiesole sotto la direzione di Edoardo Rosadini, con Matteo Cimatti (violino) e Stefano Zanobini (viola) per la Sinfonia concertante Kv. 364, unico capolavoro di Mozart dove violino e viola dialogano alla pari; i tre protagonisti sono frutto dalla medesima lezione musicale di Piero Farulli.

Il Comitato Nazionale per le Celebrazioni del Centenario della nascita di Piero Farulli, presieduto dal dottor Gianni Letta con tesoriere Marco Parri, riunisce alcune fra le più illustri istituzioni scientifiche e musicali del nostro Paese: Accademia Musicale Chigiana; Accademia Nazionale di Santa Cecilia; Associazione Amici della Musica di Firenze; Associazione le Dimore del Quartetto; Associazione Piero Farulli ONLUS; Comune di Fiesole, Conservatorio Luigi Cherubini; Fondazione Orchestra Regionale Toscana; Fondazione Scuola di Musica di Fiesole; Fondazione CR Firenze; Società del Quartetto di Milano; LENS Laboratorio Europeo di Spettroscopia Non Lineare; Scuola Normale Superiore e Teatro del Maggio Musicale Fiorentino.

Il progetto si avvale di un “Comitato d’Onore” composto da: Salvatore Accardo, Roberto Abbado, Giorgio Battistelli, Lorenza Borrani, Quartetto di Cremona, Michele dall’Ongaro, Gabriele Ferro, Daniele Gatti, Bruno Giuranna, Maureen Jones, Giacomo Manzoni, Riccardo Muti, Trio di Parma, Maurizio Pollini, Maria Tipo, Fabio Vacchi, Pavel Vernikov e Renato Zanettovich.

Il progetto “Farulli 100” ha ottenuto il patrocinio di MiBACT, Regione Toscana, Città Metropolitana di Firenze, Comune di Firenze, Comune di Fiesole, Università degli Studi di Firenze e LENS Laboratorio Europeo di Spettroscopia Non Lineare. È realizzato con il contributo di Mibact, Fondazione CR Firenze, Fondazione Alimondo Ciampi e con il sostegno di Unipol, Intesa Sanpaolo, Poste Italiane e Unicoop Firenze e in collaborazione con Giunti Scuola.

L'articolo Omaggio Piero Farulli a 100 anni dalla sua nascita proviene da www.controradio.it.