🎧 Piero Pelù ‘Gigante Live’ all’Ultravox Arena

🎧 Piero Pelù ‘Gigante Live’ all’Ultravox Arena

Firenze, con il suo tour “Gigante Live” partito i primi di luglio, Piero Pelù arriva in concerto il 16 settembre all’Ultravox Arena delle Cascine.

“La musica non si arresta – si legge in una nota del comunicato stampa firmato dallo stesso Piero Pelù – Finalmente ci possiamo riabbracciare con questi concerti che aspettavamo tutti da più di un anno e potremo godere insieme della musica suonata, cantata e ballata sul palco dal vivo. Sarà una scaletta ricchissima di emozioni, energia, magia, voglia di far casino, cantare, fare festa e condividere quello che ci è mancato così tanto: la musica dal vivo. Siete pronti a spaccare l’infinito?”.

“È un concetto multiforme, multicolore, multi etnico, multiculturale… davvero – dice Piero Pelù durante l’intervista a Controradio – È un concerto dove, anche sulla base delle esigenze del periodo storico, ho messo in piedi una scaletta, che comprende brani dei miei primi 40 anni di Rock’n roll, brani naturalmente dei Litfiba ma anche brani miei, suonati con arrangiamenti molto particolari con una super mega band, con tre musicisti clamorosi che portano nomi tipo Luc Mitraglia all batteria, Black Dado al basso e Finaz alla chitarra della Bandabardò… e qui non si può che non salutare il nostro carissimo Enriquez”.

In podcast l’intervista a Piero Pelù in versione integrale, a cura di Gimmy Tranquillo.

“Il concetto è basato su una scaletta volutamente ondivaga, nel senso che l’ho suddivisa per quartine di pezzi: una ballata, un medio lento, un medio veloce, un veloce, in modo che si possa tutti trovare la giusta dimensione psicofisica per stare bene al concerto non farsi mancare assolutamente niente, non allarmarmi eccessivamente i servizi d’ordine, e quindi arrivare poi al finale dopo due ore e mezzo, dove può succedere di tutto però senza che nessuno si allarmi ecco”.

Piero suonerà con i Bandidos: Alessandro “Finaz” Finazzo (Bandarbardò) – chitarra e cori; Luca “Luc Mitraglia” Martelli – batteria, sequenze e cori; Dado “Black Dado” Neri – basso, bassochitarra e cori; Francesco “Felcio” Felcini al suono di sala e agli effetti speciali.

 

L'articolo 🎧 Piero Pelù ‘Gigante Live’ all’Ultravox Arena da www.controradio.it.

Massini, Pelù e Bobo Rondelli live stasera dalla Gkn

Massini, Pelù e Bobo Rondelli live stasera dalla Gkn

Piero Pelù, Stefano Massini e Bobo Rondelli: sono alcuni degli artisti che questa sera, dalle 21, incontreranno i lavoratori della Gkn davanti ai cancelli dello stabilimento di Campi Bisenzio (Firenze), che la multinazionale Melrose ha deciso di chiudere licenziando tutti i 422 dipendenti e con loro anche gli addetti dell’indotto. Lo annuncia il collettivo di fabbrica su Facebook.

Questa sera, mercoledi’ 28 luglio, a partire dalle 21.00, di fronte ai cancelli della Gkn a Campi Bisenzio (Firenze), le lavoratrici e i lavoratori Gkn, e con loro i lavoratori degli appalti, che si sommano ai 422 dipendenti della fabbrica proprio di Campi Bisenzio (Firenze) recentemente licenziati, incontreranno le lavoratrici e i lavoratori del mondo dello spettacolo. Lo fa sapere la pagina Facebook ‘Collettivo di Fabbrica-Lavoratori Gkn Firenze’.

Una serata che vedra’ lo scrittore Stefano Massini portare davanti ai cancelli della fabbrica di Campi (Firenze) il testo da lui scritto e interpretato domenica scorsa al Festival Letterature di Roma ai Fori Imperiali, dove l’autore ha deciso di raccontare il dramma GKN cambiando all’ultimo minuto il tema del suo intervento.

Sul palco con Stefano Massini ci saranno Piero Pelu’, dopo che il rocker ha ospitato sul palco di un suo concerto due operai della GKN, l’Orchestra Multietnica di Arezzo, pronta a portare i propri ritmi internazionali a sostegno della battaglia per la dignita’ del lavoro, il cantautore, Bobo Rondelli, e altri cantanti, attori, attrici e registi, che con testi e video hanno raccolto l’invito di Stefano Massini a esporsi e prendere posizione sui licenziamenti della Gkn di Campi Bisenzio.

GKN
Foto Controradio

Circa mille saranno i posti a sedere di fronte ai cancelli della fabbrica Gkn, prioritariamente riservati ai dipendenti e ai loro familiari, e alle lavoratrici e i lavoratori di altre vertenze o aziende presenti, per una serata (trasmessa anche in streaming) che partira’ dalle 21 e si promette di essere un’occasione per tornare a spiegare il caso GKN in particolar modo a chi non ne ha ancora saputo fino ad oggi niente.

“Questa fabbrica e’ casa nostra. Da qua non ce ne andiamo. Saremo diversi se saremo tutti, Se sfondano qua, sfondano dappertutto. Fatevi un favore, unitevi alla lotta” si spiega sulla pagina Facebook ‘Collettivo di Fabbrica-Lavoratori Gkn Firenze’, utilizzando l’hashtag #insorgiamo.

L'articolo Massini, Pelù e Bobo Rondelli live stasera dalla Gkn da www.controradio.it.

🎧 “A Riveder Le Stelle”, Dante con Aldo Cazzullo e Piero Pelù

🎧 “A Riveder Le Stelle”, Dante con Aldo Cazzullo e Piero Pelù

Firenze, da lunedì 7 giugno partirà da Piazza Santa Croce il tour di “A Riveder Le Stelle” di Aldo Cazzullo con le letture “ROCK” della Divina Commedia di Piero Pelù.

II progetto “A Riveder Le Stelle” è co-promosso dal Comune di Firenze e dall’Opera di Santa Croce con Ia collaborazione organizzativa del Teatro Puccini. La regia e di Angelo Generali mentre Ia produzione e di Corvino Produzioni.

Il Comune di Firenze e l’Opera di Santa Croce hanno scelto di sostenere questo spettacolo nell’ambito delle iniziative per l’anno dantesco, partendo da una stretta collaborazione istituzionale che guarda alla tutela e alla valorizzazione di un luogo unico della memoria che vive nel presente attraverso l’utilizzo di forme artistiche e linguaggi contemporanei.

Lo spettacolo “A Riveder Le Stelle” è tratto dal libro “A riveder le stelle, Dante il poeta che invento l’ltalia” di A. Cazzullo (Mondadori 2020), grande successo editoriale con 250.000 copie vendute, e vuole essere un racconto teatrale suuno dei più grandi poeti della storia dell’umanità, e sulla sua opera più famosa. Un racconto, quello di Aldoa Cazzullo, che avrà proprio come Ia Divina Commedia due guide: un narratore, interpretato dallo stesso Cazzullo, accompagnato dalle letture “ROCK” della Divina Commedia di Piero Pelu.

“In questi mesi è stato sviluppato uno strettissimo legame tra Amministrazione e Opera di Santa Croce in nome di una unione di intenti volta alla valorizzazione del complesso monumentale all’interno della cornice cittadina, dichiara l’assessore alla cultura del Comune di Firenze Tommaso Sacchi, e questo spettacolo si inserisce proprio in questo percorso comune, che mira alla maggiore visibilità, conoscenza e fruibilità del bene. Siamo certi che l’evento che debutta proprio a Santa Croce saprà far rivivere Dante e le sue opere grazie al racconto di Aldo Cazzullo e alia musicalità di Piero Pelu. Da Firenze il tour proseguirà svelando un pezzo dell’opera e della vita del nostro concittadino più illustre in tutta Italia e aggiungendo un nuovo tassello alle celebrazioni per il 700esimo anno dalla morte”.

©Controradio

In podcast l’intervista a Aldo Cazzullo e Piero Pelù, a cura di Gimmy Tranquillo.

L'articolo 🎧 “A Riveder Le Stelle”, Dante con Aldo Cazzullo e Piero Pelù proviene da www.controradio.it.

Pelù e Pieraccioni si vaccinano, Pelù attacca i negazionisti

Pelù e Pieraccioni si vaccinano, Pelù attacca i negazionisti

Firenze, anche Piero Pelù si è fatto vaccinare, sabato pomeriggio infatti, il rocker fiorentino si è messo in fila al Mandela Forum per farsi iniettare una dose del vaccino contro il Covid-19.

“Ora devo partire in tournée – ha detto soddisfatto Piero Pelù – per cui era assolutamente necessario iniettarsi un po’ di vaccino. Ragazzi, non abbiate paura, perché il vaccino salva le vite. Non vi fate fuorviare dalla propaganda dei negazionisti, che prima hanno negato l’esistenza del virus, poi hanno negato l’importanza dei vaccini e sicuramente negheranno anche quando qualcuno scomparirà, perché non si è voluto vaccinare. Quindi, andate tranquilli, io me lo sono fatto un quarto d’ora fa: niente, come bere un caffè, per cui tranquillissimi”.

“L’equazione è – ha spiegato poi Pelù – più persone vaccinate ci saranno e prima rincominceremo tutti a lavorare, come prima, si spera anche meglio di prima, arriveranno i recovery fund, se i nostri governanti saranno bravi e intelligenti con i recovery fund, l’Italia si potrà riprendere da un periodo di crisi che dura da molto più tempo del Covid, e su questo ci contiamo in tanti… tutti!”.

“La musica e la cultura in generale sono due dei campi che hanno sofferto di più, noi abbiamo assolutamente bisogno di ripartire, io ripartirò ora con la tournée con i ‘Bandidos’ con ‘Gigante Live’ e poi farò anche una tournée teatrale con Aldo Cazzullo a parlar di Dante… a recitar Dante, e quindi c’è tanta roba e mi auguro che naturalmente tutti i lavoratori dello spettacolo rincomincino regolarmente a lavorare e che incomincino anche ad avere un loro riconoscimento ufficiale”.

Anche l’attore Leonardo Pieraccioni si è fatto vaccinare sabato a Firenze, nell’hub del Mandela Forum: “Un’esperienza meravigliosa, ho appena fatto il vaccino e mi è già apparso davanti Ceccherini vestito da donna – ha scherzato Pieraccioni, che però non scherza quando gli si chiede se girerebbe un film sulla pandemia – è una cosa talmente terribile, incredibile e pericolosa che ci vorranno dieci anni, forse, per raccontarla anche in maniera leggera in una commedia”.

L'articolo Pelù e Pieraccioni si vaccinano, Pelù attacca i negazionisti proviene da www.controradio.it.

Pelù pulisce spiaggia Maremma: “una pandemia plastica usa e getta”

Pelù pulisce spiaggia Maremma: “una  pandemia plastica usa e getta”

E’ tornato a far tappa in Toscana il ‘Clean beach tour’ del rocker Piero Pelù, che questa mattina sulla spiaggia di Marina di Alberese (Grosseto), nel Parco della Maremma, ha permesso di pulire insieme a Legambiente un tratto di costa dai rifiuti, per il 90% costituiti da plastica.

Raccolti complessivamente 40 sacchi. L’iniziativa rientra nell’ambito della storica campagna di Legambiente ‘Spiagge e fondali puliti’, ed è stata organizzata in concomitanza con l’avvio di ‘Clean up the Med’, dedicato a bonificare spiagge, siti naturali e fondali marini del Mediterraneo. Presenti oggi un centinaio persone, tra volontari, associazioni e studenti, tutti rigorosamente distanziati e dotati di Dpi. Tra i partecipanti, anche il presidente nazionale di Legambiente Stefano Ciafani e il direttore generale dell’associazione Giorgio Zampetti. “Invito tutti a unirsi alla grande operazione nazionale di ‘Spiagge e Fondali Puliti’ cui è abbinato il Clean beach tour al quale partecipo e di cui, ancora una volta, Legambiente è grande motore e promotrice – ha detto Pelù -.

La quantità di plastiche rilasciata nell’ambiente, e nel mare in particolare, ha superato la massa dei pesci che popolano le nostre acque. È quindi arrivato il momento di affrontare quella che non può più essere considerata un’emergenza, ma una vera e propria pandemia, contro la quale bisogna essere pronti a reagire: basta con l’usa e getta, cominciamo ad avere un rapporto molto più continuativo anche con gli oggetti del nostro quotidiano”.

“Con Piero Pelù torniamo sui litorali italiani per accendere i riflettori su un’emergenza che sembra finita nel dimenticatoio – ha detto Ciafani -: l’enorme quantità di rifiuti abbandonati da cittadini maleducati e non raccolti da amministrazioni disattente, che si depositano sulle nostre coste e sui nostri fondali. È fondamentale recepire entro luglio la direttiva europea sulle plastiche monouso seguendo il modello vincente della normativa sui sacchetti della spesa, che in 10 anni ha ridotto il loro uso del 60%, prevedendo l’obbligo di materiali da avviare a compostaggio”.

L'articolo Pelù pulisce spiaggia Maremma: “una pandemia plastica usa e getta” proviene da www.controradio.it.