I concerti del Pinocchio Jazz a gennaio 2020

I concerti del Pinocchio Jazz a gennaio 2020

Le anticipazioni del Pinocchio Jazz per gennaio 2020. La Woodstock raccontata da Enzo Pietropaoli con il suo Wire trio (sab. 11/01), il talento splendente di Camilla Battaglia (sab 18/01); il ritorno del maestro Franco D’Andrea per il nuovo solo pianoforte “A light Day” (sab 25/01); e il trio di Antonio Zambrini con i due danesi Bodilsen e Andersen per il progetto “Pinocchio e altri racconti” (sab 01/02)

 

Sabato 11 gennaio 2020

ENZO PIETROPAOLI WIRE TRIO

Presenta “Woodstock Reloaded” (Via Veneto Jazz)

ENZO PIETROPAOLI basso elettrico

ENRICO ZANISI piano

ALESSANDRO PATERNESI batteria

Le celebrazioni del cinquantennale dei mitici “Three Days of Peace Love & Music” si sono da poco concluse, ma Pinocchio riapre la stagione e festeggia il nuovo anno con una serata dalle atmosfere hippie e psichedeliche, guidata da Enzo Pietropaoli, in versione elettrica, e dal suo Wire Trio. “Woodstock Reloaded” è un omaggio “sentimentale”, senza fronzoli nostalgici, ad alcuni protagonisti di quell’evento che nell’agosto del ’69 segnò un’epoca. Da Santana, a Janis Joplin/Gershwin (nella immortale “cover” di Summertime), ad altre pietre miliari come la beatlesiana “With a Little Help From My Friends” con la quale Joe Cocker incantò la platea del festival, passando per The Who, Sly& The Family Stone, ed altre icone che vi parteciparono, Jimi Henrix compreso.

sabato 18 gennaio 2020

CAMILLA BATTAGLIA 4TET

Presenta “EMIT: Rotator Tenet”(Dodicilune)

CAMILLA BATTAGLIA voce, piano

MICHELE TINO sax altro

ANDREA LOMBARDINI basso elettrico

BERNARDO GUERRA batteria.

Camilla Battaglia, classe 1990, cantante e compositrice di spicco nel panorama della nuova scena jazz italiana, presenta il suo secondo disco che celebra in musica il concetto di “tempo” attraverso la lente della scienza, della letteratura e della filosofia. Un repertorio, firmato dalla leader, che trae ispirazione da intellettuali come la poetessa Sylvia Plath, i filosofi Heidegger e Nietzsche, il fisico Carlo Rovelli, imperniato sul concetto di circolarità del tempo. Partendo da questa riflessione, Camilla esplora attraverso la sua musica la dimensione temporale come un coesistere di eventi, senza inizio né fine. Un viaggio volutamente spaesante che si nutre di numerose convergenze stilistiche e sperimentazioni contemporanee, nonché del determinante contributo dei suoi avventurosi complici.

sabato 25 gennaio

Evento Speciale

FRANCO D’ANDREA

SOLO PIANO

Presenta “A Light Day”(Parco della Musica Records)

Sua “Eccellenza” del pianoforte jazz italiano, torna a confrontarsi in solo con “A Light Day”, doppio cd in forma di suite dove, come in uno scrigno prezioso, l’esplorazione del mondo interiore e la ricerca e sperimentazione musicale “luminosamente” coincidono. Dalle prime memorabili registrazioni in solo degli anni Ottanta, il Maestro mette in campo in questo lavoro una straordinaria ricchezza di materiali sviluppati in oltre 50 anni di carriera,  dove, come in un magnetico flusso di coscienza, i confini tra composizione originale  e richiami alla tradizione si dissolvono, lasciando emergere quella cifra estetico-espressiva personale che da sempre lo contraddistingue. In “A Light Day” D’Andrea ci regala la statura complessa, ma leggera e vitalissima, di un inarrivabile e appassionato ricercatore di suoni, armonie a ritmi, riconfermandosi tra i più grandi e originali protagonisti del pianismo jazz contemporaneo.

sabato 1 febbraio

ANTONIO ZAMBRINI PIANO TRIO

Presenta “Pinocchio e altri Racconti”

Musiche di Fiorenzo Carpi

ANTONIO ZAMBRINI piano

JESPER BODILSEN contrabbasso

MARTIN ANDERSEN batteria

Fiorenzo Carpi è stato, assieme a Nino Rota, Ennio Morricone, Piero Piccioni, tra i più acclamati compositori di colonne sonore di celebri film italiani che hanno fatto il giro del mondo. Il Pinocchio televisivo diretto da Luigi Comencini ha segnato un epoca anche grazie alle forza delle musiche composte per la pellicola da Fiorenzo Carpi. Antonio Zambrini, eclettico compositore italiano, da sempre appassionato di cinema (per molti anni ha collaborato con la Cineteca di Milano realizzando sonorizzazioni per film muti ) riarrangia  con brillante originalità parte dei brani del Pinocchio di Comencini, aggiungendo altre perle di Carpi, tutte da riscoprire, insieme a due fuoriclasse del jazz nord europeo, come Jesper Bodilsen e Martin Andersen.

(Concerti ore 21.45. Ass.ne Vie Nuove – Viale Donato Giannotti, 13 Firenze info@pinocchiojazz.it  Gratis per gli under 25 (fino ad esaurimento posti dedicati con tessera arci) / posto unico 12,00 €   / eventi speciali  15,00 €  riservato soci Arci/Uisp   – tel 055.683388)

 

 

L'articolo I concerti del Pinocchio Jazz a gennaio 2020 proviene da www.controradio.it.

“Bread&Fox” guidati da Piero Bittolo Bon in concerto al Pinocchio

“Bread&Fox” guidati da Piero Bittolo Bon in concerto al Pinocchio

In anteprima a Firenze, sabato 21 dicembre nell’ambito di “Nuova Generazione Jazz” sul palco del Pinocchio Jazz i “Bread&Fox” guidati da Piero Bittolo Bon.

Per il suo nuovo, estroso e spericolato progetto, il polistrumentista veneto  Piero Bittolo Bon si è circondato di alcuni dei maggiori musicisti della scena italiana del jazz di ricerca, e per la presentazione del suo nuovo album Big Hell on Air (edito recentemente per le etichette Auand/El Gallo Rojo) lo accompagnano Alfonso Santimone al pianoforte, Filippo Vignato al trombone, Glauco Benedetti alla tuba e Andrea Grillini alla batteria. Le composizioni che Bittolo Bon ha scritto per questo quintetto sono una summa delle sue passioni: dagli incastri ritmici di un certo jazz chicagoano e newyorchese, all’immediatezza del funk, con ampi spazi di libera improvvisazione in cui il suono puro è protagonista assoluto. Il tutto corredato da un’attitudine ironica e gioiosa che contraddistingue l’approccio musicale e la personalità del leader che restituisce una musica elettrizzante, radicata nel filone dell’avant jazz, ma ricca di riferimenti  e immediatamente decifrabile e coinvolgente.

Concerto ore 21.45. Associazione “Vie Nuove”, Viale Donato Giannotti, 13  Firenze tel. 055.683388  info@pinocchiojazz.it  

Posto Unico 12,00 € /  Gratis per gli Under 25 (con tessera Arci Uisp) / Apertura spazio concerti per il Buffet di Natale (ore 20.30) Con Buffet incluso (15,00 €) www.pinocchiojazz.it

 

L'articolo “Bread&Fox” guidati da Piero Bittolo Bon in concerto al Pinocchio proviene da www.controradio.it.

Zeno De Rossi Trio al Pinocchio Jazz

Zeno De Rossi Trio al Pinocchio Jazz

Zeno De Rossi è tornato a incidere/giocare con una delle sue “squadre” del cuore, e presenta in anteprima il nuovo lavoro che uscirà a breve…Sabato 14 dicembre al Pinocchio Jazz Firenze

ZENO DE ROSSI TRIO
Presenta in anteprima “ELPIS”

FRANCESCO BIGONI sax tenore, clarinetto/GIORGIO PACORIG fender rhodes/ZENO DE ROSSI batteria

 

Zeno De Rossi è tornato a incidere/giocare con una delle sue “squadre” del cuore, e presenta in anteprima il nuovo lavoro del trio che uscirà a breve per la Skirl, etichetta americana dell’amico e collega Chris Speed. Il disco, dal titolo mitologico (in greco antico Elpìs era la personificazione dello spirito della speranza), contiene una serie di brani originali, composti dal leader e da Francesco Bigoni, parte dei quali concepiti come omaggi ad artisti quali lo stesso produttore del disco, l’attrice Jean Seberg,, il musicista Sam Avidon, ma anche reinterpretazioni di brani di Bill Frisell, Erik Satie, Daniel Johnston. Una musica densa, intrisa di poesia, inquietudini, radicalità e delicatezza, che scardina le regole del trio jazz tradizionale, aprendosi alla imprevedibilità collettiva delle emozioni.

Ingresso12€
Ingresso gratuito under 25 (fino a esaurimento posti)
Ingresso riservato ai soci ARCI e UISP
Prenotazione posti (max 80) da effettuare entro il venerdì inviando una mail a info@pinocchiojazz.it (seguirà una mail di conferma)
Per i diritti di segreteria sarà applicata una maggiorazione a persona di 2€ INFO

L'articolo Zeno De Rossi Trio al Pinocchio Jazz proviene da www.controradio.it.