Aule di un liceo di Pontedera, all’interno di un edificio dove è allestito punto vaccinazioni anti Covid

Aule di un liceo di Pontedera, all’interno di un edificio dove è allestito punto vaccinazioni anti Covid

Pontedera, alcune aule del liceo linguistico, scienze umane ed economico sociale Eugenio Montale, si trovano all’interno di un edificio dell’Asl Toscana nord ovest dove è allestito e funzionante il punto vaccinazioni anti Covid.

Lo ha denunciato un servizio di Striscia la notizia che ha raccolto una segnalazione degli studenti che hanno a lezione in quelle aule, e la capogruppo della Lega in consiglio regionale, Elena Meini, ha reso noto di aver segnalato il caso al ministro dell’Istruzione e del merito Giuseppe Valditara e preannunciato un’interrogazione in Consiglio regionale.

Le immagini tv documentano una situazione di promiscuità tra l’attività didattica e quella sanitaria, con insegnanti e studenti che accedono alla scuola dalla sala d’aspetto dove transitano utenti in attesa della vaccinazione e personale sanitario.

“È innegabile – sottolinea Meini – che ci sia qualcosa di strano in questa forzata convivenza fra chi va a farsi esami o visite mediche e la presenza, nello stesso stabile, di studenti e professori. Una palese promiscuità che trattandosi di una struttura dell’Asl è, almeno potenzialmente, preoccupante. Ci auguriamo che tale situazione abbia realmente una spiegazione logica, anche se, obiettivamente, ci pare difficile comprendere come un istituto scolastico debba trovare ospitalità in un luogo dedicato all’assistenza sanitaria dei cittadini pontederesi”.

L'articolo Aule di un liceo di Pontedera, all’interno di un edificio dove è allestito punto vaccinazioni anti Covid da www.controradio.it.

Autolinee Toscana: autista colpito al volto da una bottiglia

Autolinee Toscana: autista colpito al volto da una bottiglia

Pontedera, verso l’ora di pranzo di oggi, alla fermata nei pressi dello stadio del comune pisano, un autista di un bus di linea della Valdera è stato colpito al volto da una bottiglia lanciata da un altro bus in sosta nelle vicinanze.

A rendere nota la notizia Autolinee Toscane, gestore unico del trasporto pubblico regionale, che ha annunciato di voler presentare una denuncia. “Oggi intorno alle 13.00-13.10 – si legge nella nota di AT – si è verificato un gesto di violenza ai danni di un autista. Alla fermata di Pontedera Stadio erano pronti a partire due bus, uno in direzione Buti e l’altro in direzione Cenaia, quando dal bus in partenza per Buti è stata scagliata una bottiglia che ha colpito in viso il conducente a bordo del mezzo per Cenaia. Immediatamente avvisata la centrale AT di Pisa da questa è partita la richiesta di intervento per le forze dell’ordine e del 118. L’autista ferito, soccorso dall’autoambulanza, è stato sostituito da un autista di riserva al fine di non bloccare il servizio in direzione Cenaia. Invece il bus per Buti è rimasto fermo in attesa delle autorità competenti per i rilievi di rito”.

Solidarietà e vicinanza all’autista a nome dell’azienda è stata espressa dal presidente di Autolinee Toscane, Gianni Bechelli, che ha aggiunto: “Si tratta di un gesto estremamente grave che non va sottovalutato. Come azienda, in accordo con Regione, Prefetture e sindacati, stiamo predisponendo investimenti per interventi strumentali per elevare i sistemi di sicurezza interna ed esterna nei nostri bus sia per i nostri lavoratori sia per gli utenti. A breve presenteremo il progetto. Di certo a fianco di questi necessari interventi serve anche un’azione di sensibilizzazione verso i più giovani da parte del mondo della scuola e delle istituzioni e per questo confermiamo la nostra totale disponibilità a collaborare con le istituzioni locali, le scuole e le famiglie”.

L'articolo Autolinee Toscana: autista colpito al volto da una bottiglia da www.controradio.it.

Scooter contro auto, muore un 15enne a Pontedera

Scooter contro auto, muore un 15enne a Pontedera

Pontedera, in provincia di Pisa, un 15enne è morto nella notte nello scontro tra lo scooter che stava conducendo e un’auto.

Lo schianto è avvenuto intorno alle 22 all’incrocio tra Tosco Romagnola e via Castelli. La giovane vittima, come riporta Il Tirreno, è il figlio di un commerciante del centro storico di Pontedera. Secondo una prima ricostruzione, lo scooter viaggiava in direzione dello stadio, mentre l’auto procedeva verso Fornacette.

Il veicolo avrebbe quindi svoltato per entrare nel centro città, trovando sulla propria traiettoria il motorino del 15enne. L’impatto è stato violento, il casco sarebbe andato distrutto e il giovane ha da subito perso molto sangue. Il conducente dell’auto si è fermato e ha allertato i soccorsi, giunti sul posto insieme ai vigili del fuoco.

Il personale del 118, una volta sul posto, ha subito intuito la gravità della situazione, e ha caricato il 15enne in ambulanza per trasportarlo velocemente all’ospedale dove, però, il medico del 118 non ha potuto fare altro che constatare il decesso del ragazzino. Le indagini in corso da parte della polizia municipale, intervenuta per i rilievi, stabiliranno le responsabilità dell’incidente.

Il sindaco, Matteo Franconi, esprimendo le condoglianze alla famiglia della vittima, ha pubblicato un post su Facebook annunciando che oggi, prima del corteo della natività e dei presepi viventi, verrà effettuato un momento di raccoglimento e cordoglio per il 15enne.

L'articolo Scooter contro auto, muore un 15enne a Pontedera da www.controradio.it.

Pontedera: docente colpisce alunno, sospeso.

Pontedera: docente colpisce alunno, sospeso.

Un insegnante di un istituto superiore di Pontedera, nel Pisano, è stato sospeso dopo avere colpito con un pugno allo stomaco un suo alunno.

Lo studente colpito dal docente si trovava, in quel momento, vicino alla cattedra durante la lezione e lo stava deridendo.

Sull’episodio, avvenuto nei giorni scorsi, indaga la polizia che ha ricevuto la denuncia da parte dei genitori del ragazzo mentre la dirigenza scolastica ha immediatamente sospeso il docente.

La prova video

A testimonianza del colpo ricevuto da parte del professore ai danni dello studente c’è anche un video.

Il video immortala il pugno che un professore di una scuola superiore di Pontedera, nel Pisano, ha sferrato contro un alunno che lo stava deridendo. Le immagini, di 14 secondi, sono state girate in classe dagli altri studenti con uno smartphone e immortalano la situazione di indisciplina conclusasi con lo scatto d’ira del professore.

Dalle immagini del video possiamo vedere che il docente si volta di scatto verso l’alunno alle sue spalle, mentre lo starebbe deridendo, e lo raggiunge con un pugno allo stomaco prima di alzarsi e affrontarlo con aria di sfida.

A questo punto il video si interrompe e sull’intero accaduto è chiamata a fare luce la polizia del commissariato che sta compiendo accertamenti.

L'articolo Pontedera: docente colpisce alunno, sospeso. da www.controradio.it.

Automobilitsta denunciato per guida sotto effetto di stupefacenti e violenza privata

Automobilitsta denunciato per guida sotto effetto di stupefacenti e violenza privata

Un automobilista di 31 anni di Pontedera (Pisa) è stato denunciato dalla polizia per guida sotto effetto di stupefacenti e violenza privata. Gli è stata immediatamente stata ritirata la patente.

Secondo quanto spiegato, mentre viaggiava in Fi-Pi-Li, l’automobilista avrebbe inseguito, tentato di speronare e poi di tagliare la strada a un altro guidatore per il semplice fatto di non aver trovato strada libera sulla corsia di sorpasso.

La notizia dell’episodio, avvenuto dieci giorni fa, è stata diffusa dal commissariato pontederese.

Svolgimento dei fatti

E’ stato l’automobilista inseguito, un sessantaduenne che era in viaggio con la sorella, a dare l’allarme contattando il numero unico delle emergenze.

La polizia gli ha suggerito di abbandonare la superstrada così, allo svincolo di Pontedera, è uscito fermandosi in prossimità di una rotatoria dove però è stato nuovamente raggiunto dal trentunenne che è perfino sceso dall’auto.

A quel punto il sessantaduenne, dopo aver visto l’automobilista che lo stava inseguendo scendere dal suo veicolo, sarebbe ripartito repentinamente raggiungendo il commissariato.

Il trentunenne allora avrebbe deciso di continuare a seguire l’uomo fino al commissariato, dove poi è stato bloccato.

L’automobilista di trentun anni, dopo essere stato sottoposto a esami, è risultato positivo ai cannabinoidi oltre che in evidente stato confusionale, ed è stato poi denunciato.

L'articolo Automobilitsta denunciato per guida sotto effetto di stupefacenti e violenza privata da www.controradio.it.