Neve e vento, codice giallo in Toscana su Appennino e valli

Neve e vento, codice giallo in Toscana su Appennino e valli

La Sala Operativa Unificata Permanente della Protezione civile regionale ha emesso un codice giallo per neve e vento. Il primo è valido dalle ore 15 di sabato fino alle ore 6 di domenica e riguarda l’appennino tosco-romagnolo.

Quello per vento è valido dalle ore 6 alla mezzanotte di domenica e interessa le valli di Arno, Bisenzio e Ombrone pistoiese e Valtiberina.

Ancora aria fredda di origine polare sull’Italia. Sulla Toscana rinforzo dei venti di Grecale e qualche debole nevicata sulle zone appenniniche. Oggi, sabato, dal pomeriggio possibilità di locali nevicate sull’Appennino, in particolare tosco-romagnolo (province di Firenze e Arezzo), inizialmente oltre 500-600 metri di quota, in serata fino a 300 metri specie sui versanti appenninici orientali Domani, domenica, durante la notte e fino alle prime ore del mattino residue deboli nevicate sull’Appennino aretino, specie versanti orientali, fino a quote di bassa collina. Sempre oggi vento da nord-est moderato con forti raffiche fino sui crinali appenninici e occasionalmente sulle altre zone. Domani vento da nord-est moderato con forti raffiche sui crinali appenninici, sulla costa centro meridionale, sulle colline interne, in Arcipelago e localmente sulle pianure allo sbocco delle vallate appenniniche. Mare molto mosso al largo.

Dettagli e consigli sui comportamenti da adottare si trovano all’interno della sezione “Allerta meteo” del sito della Regione Toscana, all’indirizzo http://www.regione.toscana.it/allertameteo.

L'articolo Neve e vento, codice giallo in Toscana su Appennino e valli proviene da www.controradio.it.

Coronavirus in Toscana: 1.163 nuovi casi, età media 42 anni. 28 decessi

Coronavirus in Toscana: 1.163 nuovi casi, età media 42 anni. 28 decessi

Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid oggi sono complessivamente 1.192 (29 in più rispetto a ieri, più 2,5%), 171 in terapia intensiva (3 in meno rispetto a ieri). Il bollettino odierno del Coronavirus in Toscana

Sono 1.163 i positivi in più rispetto a ieri (1.122 confermati con tampone molecolare e 41 da test rapido antigenico). Dall’inizio dell’epidemia in Toscana sono 159.333 i casi di positività al Coronavirus. I nuovi casi sono lo 0,7% in più rispetto al totale del giorno precedente. L’età media dei 1.163 nuovi positivi odierni è di 42 anni circa (il 22% ha meno di 20 anni, il 21% tra 20 e 39 anni, il 34% tra 40 e 59 anni, il 17% tra 60 e 79 anni, il 6% ha 80 anni o più).

Le persone guarite crescono dello 0,5% e raggiungono quota 135.347 (84,9% dei casi totali). Oggi sono stati eseguiti 16.532 tamponi molecolari e 8.381 tamponi antigenici rapidi, di questi il 4,7% è risultato positivo. Sono invece 13.257 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui l’8,8% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 19.259, +2,3% rispetto a ieri. Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid oggi sono complessivamente 1.192 (29 in più rispetto a ieri, più 2,5%), 171 in terapia intensiva (3 in meno rispetto a ieri, meno 1,7%).

Oggi si registrano 28 nuovi decessi: 13 uomini e 15 donne con un’età media di 74,3 anni. Relativamente alla provincia di residenza, le persone decedute sono: 6 a Firenze, 4 a Prato, 4 a Pistoia, 1 a Massa Carrara, 3 a Lucca, 4 a Pisa, 3 a Livorno, 2 a Siena, 1 a Grosseto.

Alcuni dei decessi comunicati agli uffici della Regione nelle ultime 24 ore si riferiscono a morti avvenute nei giorni precedenti.

Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale – relativi all’andamento dell’epidemia in regione.

Di seguito i casi di positività sul territorio con la variazione rispetto a ieri (1.122 confermati con tampone molecolare e 41 da test rapido antigenico). Sono 43.512 i casi complessivi ad oggi a Firenze (251 in più rispetto a ieri), 13.385 a Prato (104 in più), 14.656 a Pistoia (141 in più), 9.912 a Massa (57 in più), 16.404 a Lucca (158 in più), 20.529 a Pisa (106 in più), 12.192 a Livorno (79 in più), 14.465 ad Arezzo (141 in più), 8.426 a Siena (95 in più), 5.297 a Grosseto (31 in più). Sono 555 i casi positivi notificati in Toscana, ma residenti in altre regioni. Sono 526 i casi riscontrati oggi nell’Asl Centro, 370 nella Nord Ovest, 267 nella Sud est.

La Toscana si trova al 13° posto in Italia come numerosità di casi (comprensivi di residenti e non residenti), con circa 4.280 casi per 100.000 abitanti (media italiana circa 4.906 x100.000, dato di ieri). Le province di notifica con il tasso più alto sono Prato con 5.185 casi x100.000 abitanti, Massa Carrara con 5.111, Pistoia con 5.001, la più bassa Grosseto con 2.399.

Complessivamente, 18.067 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi, che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi (402 in più rispetto a ieri, più 2,3%). Sono 40.749 (650 in più rispetto a ieri, più 1,6%) le persone, anche loro isolate, in sorveglianza attiva, perché hanno avuto contatti con persone contagiate (Asl Centro 15.854, Nord Ovest 15.222, Sud Est 9.673).

Le persone complessivamente guarite sono 135.347 (704 in più rispetto a ieri, più 0,5%): 54 persone clinicamente guarite (23 in meno rispetto a ieri, meno 29,9%), divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione e 135.293 (727 in più rispetto a ieri, più 0,5%) dichiarate guarite a tutti gli effetti, le cosiddette guarigioni virali, con tampone negativo.

Sono 4.727 i deceduti dall’inizio dell’epidemia cosi ripartiti: 1.586 a Firenze, 324 a Prato, 357 a Pistoia, 457 a Massa Carrara, 447 a Lucca, 543 a Pisa, 339 a Livorno, 299 ad Arezzo, 195 a Siena, 114 a Grosseto, 66 persone sono decedute sul suolo toscano ma erano residenti fuori regione.

Il tasso grezzo di mortalità toscano (numero di deceduti/popolazione residente) per Covid-19 è di 127,0 x100.000 residenti contro il 163,1 x100.000 della media italiana (12° regione). Per quanto riguarda le province, il tasso di mortalità più alto si riscontra a Massa Carrara (235,6 x100.000), Firenze (157,9 x100.000) e Pisa (128,6 x100.000), il più basso a Grosseto (51,6 x100.000).

Alcuni dati della campagna di vaccinazione

Si è avviata dal 27 dicembre 2020 la campagna vaccinale anti-Covid. Alle 12.00 di oggi sono state effettuate complessivamente 313.380 vaccinazioni, 10.293 in più rispetto a ieri (+3,4%), tenendo presente che le Aziende del Sistema Sanitario Regionale proseguono per l’intera giornata. La Toscana è la 6° regione per % di dosi somministrate su quelle consegnate (il 76,1% delle 412.040 consegnate), per un tasso di vaccinazioni effettuate di 8.418 per 100mila abitanti (media italiana: 7.615 per 100mila).

 

L'articolo Coronavirus in Toscana: 1.163 nuovi casi, età media 42 anni. 28 decessi proviene da www.controradio.it.

Ghiaccio, codice arancione per domenica 14 febbraio su gran parte della Toscana

Ghiaccio, codice arancione per domenica 14 febbraio su gran parte della Toscana

Allerta arancione con temperature ampiamente inferiori a zero gradi centigradi su buona parte della regione con conseguente formazione di ghiaccio, in particolare sulle zone interessate dalle nevicate

Ancora aria fredda in arrivo in Italia dai Balcani, accompagnata da forti venti di grecale. La Sala Operativa Unificata Permanente della Protezione civile regionale ha emesso un codice arancione per ghiaccio che interesserà gran parte della Toscana con validità dalle ore 20 di oggi, sabato, fino alle 12 di domani, domenica e dalle 18 alla mezzanotte sempre di domani.

Sempre per ghiaccio e limitatamente alle zone escluse dal codice arancione (aree a nord ovest, quelle centrali in corrispondenza del Valdarno inferiore, tutta la costa e l’Arcipelago) è stato invece emesso un codice giallo valido dalle ore 20 di oggi, sabato, fino alle 12 di domani, domenica e dalle 18 alla mezzanotte sempre di domani. Infine un altro codice giallo per vento (valido dalle 13 di oggi alle 13 di domani) riguarda quasi tutta la regione (escluse Lunigiana, Versilia, bacino del Serchio e del Reno).

Dalla sera di oggi fino a buona parte della mattinata di domani e nuovamente dalla sera di domani, temperature ampiamente inferiori a zero gradi centigradi su buona parte della regione con conseguente formazione di ghiaccio, in particolare sulle zone interessate dalle nevicate. Temperature sempre inferiori a zero gradi centigradi a quote superiori i 600-800 metri. Tra la sera di domani e la mattina di lunedì è al momento previsto un calo delle temperature ancora più accentuato; pertanto le aree in criticità arancione potranno essere eventualmente riviste nel corso della mattina di domani, domenica.

Oggi e per la mattina di domani previsti forti venti da nord est con raffiche fino a 40-60 km/h nelle pianura interne, 50-70 km/h sulla costa livornese e grossetana, 80-100 km/h sui rilievi appenninici, Amiata e Colline Metallifere. Attenuazione dal pomeriggio di domani, domenica.

Dettagli e consigli sui comportamenti da adottare si trovano all’interno della sezione “Allerta meteo” del sito della Regione Toscana.

L'articolo Ghiaccio, codice arancione per domenica 14 febbraio su gran parte della Toscana proviene da www.controradio.it.

Maltempo: allerta gialla per vento siberiano in Toscana

Maltempo: allerta gialla per vento siberiano in Toscana

Allerta gialla da stasera a domani, forti raffiche e rischio ghiacciate in Toscana

Codice giallo per ghiaccio dalle ore 18 di oggi alla mezzanotte di domani in varie zone della Toscana, in Lunigiana, Casentino e sulle zone dell’Appennino interessate dalle precedenti nevicate.

L’avviso di allerta gialla è stato emesso dalla Protezione civile regionale. Fra oggi e domani, viene reso noto, è previsto infatti l’ingresso sulla Toscana, “di aria fredda di origine russo-siberiana con anche forti raffiche di vento da nord-est sulla costa, sull’Arcipelago, sui rilievi appenninici e nelle zone sottovento”.

Poi “domani, sabato, forti raffiche sono previste sulle province di Arezzo, Siena e Grosseto in attenuazione dal pomeriggio”. Si segnala inoltre che dal tardo pomeriggio di domani le temperature caleranno rapidamente e in serata saranno ampiamente sotto lo zero su tutte le zone interne della regione. La formazione di ghiaccio tuttavia è prevista solo localizzata e limitata alle aree in cui, per vari motivi, può essere presente acqua (ad esempio strade provinciali che attraversano impluvi).

Si tratta di una breve ma intensa l’ondata di gelo russo che sta per investire anche l’Italia colpendo principalmente le regioni adriatiche. Il freddo ed il maltempo, che porterà precipitazioni nevose anche nelle città costiere dell’est del Paese, durerà infatti fino a lunedì in tutta Italia. Sotto zero saranno gran parte delle città del Centronord ed è prevista neve sul versante adriatico (Pescara, Chieti, l’Aquila) ma anche a Potenza e, a Nordovest, a Livorno e Genova. “L’inverno – commenta il meteorologo di 3bmeteo.com – si sta dimostrando come ai vecchi tempi, freddo e instabile. E’ possibile che alla fine della prossima settimana ci sia maltempo al nord con neve sulle Alpi”.

L'articolo Maltempo: allerta gialla per vento siberiano in Toscana proviene da www.controradio.it.

Maltempo: neve in Toscana, senza luce paesi e alberi caduti

Maltempo: neve in Toscana, senza luce paesi e alberi caduti

Ancora neve e ancora disagi in Toscana, dove le precipitazioni nevose hanno raggiunto anche rilievi più bassi, collinari, sopra i 200 metri, oltre alle montagne dell’Appennino.

Così, stamani, insieme a un netto calo delle temperature, ci sono state nevicate sui colli intorno a Firenze. Imbiancato in modo visibile Monte Morello a nord della città.

Neve anche in Mugello, Chianti, Valdarno. Disagi importanti sono segnalati sulla Montagna Pistoiese dove nevica ancora, dopo i giorni scorsi.

Alcune frazioni sono di nuovo senza corrente elettrica. “Ogni frazione collinare sopra i 400 metri – spiega Alessio Bartolomei, assessore alla Protezione civile del Comune di Pistoia – è invasa dalla neve.

Ci sono anche situazioni critiche con cittadini isolati e addirittura di nuovo senza corrente elettrica nella zona di Piastre, Cassarese e Casamarconi. Decine gli alberi caduti lungo
le strade.

La protezione civile è in azione da stamattina per cercare di liberare le strade ovunque sia possibile. Si raccomanda la prudenza a chiunque abbia assoluta necessità di
muoversi”.

Oggi in Toscana vige un avviso di codice giallo per maltempo fino a stasera.

Le imprese agricole che hanno subito danni alle produzioni a causa dell’ultimo evento climatico che ha colpito alcune zone delle province di Massa Carrara, Pistoia e Lucca nei prossimi giorni potranno accedere al sistema Artea per segnalare i danni.

La segnalazione dovrà essere effettuata entro il 31 gennaio 2021 sul sito www.artea.toscana.it.

Lo fa sapere la vicepresidente della Regione Toscana e assessora all’agroalimentare Stefania Saccardi che annuncia anche che in queste ore sta lavorando insieme agli uffici competenti dell’assessorato e del Ministero dell’agricoltura per individuare risorse che potranno andare a sostegno delle imprese danneggiate dal maltempo.

”Ci siamo attivati subito con il Ministero dell’agricoltura – spiega la vicepresidente Saccardi – per individuare risorse che sono già nelle nostre casse ma che potremmo destinare alle imprese colpite dal maltempo che in questi ultimi giorni ha messo a dura prova un sistema già pesantemente colpito dall’emergenza sanitaria”.

“Vogliamo venire incontro soprattutto alle piccole imprese delle aree montane e collinari – conclude la vicepresidente Saccardi -, la cui presenza è essenziale per garantire il presidio di un territorio sempre più fragile e soggetto ad eventi che si stanno ripetendo con sempre maggiore frequenza”.

L'articolo Maltempo: neve in Toscana, senza luce paesi e alberi caduti proviene da www.controradio.it.