Firenze: una app controllerà i consumi idrici delle società sportive

Firenze: una app controllerà i consumi idrici delle società sportive

Si chiama ‘Portale monitoraggio consumi’ il progetto pilota che Publiacqua ha ideato per tenere sotto controllo i consumi idrici degli impianti comunali e che è stato presentato oggi a Palazzo Vecchio alla presenza dell’assessore allo sport Cosimo Guccione e del presidente di Publiacqua Lorenzo Perra.

Un sistema di monitoraggio in tempo reale, reso possibile grazie alla digitalizzazione, per monitorare i consumi e individuare guasti e perdite degli impianti sportivi con immediata allerta in caso di anomalie. E’ il progetto pilota denominato Portale monitoraggio consumi’, che Publiacqua ha ideato per tenere sotto controllo i consumi idrici degli impianti comunali e che è stato presentato oggi a Palazzo Vecchio alla presenza dell’assessore allo sport Cosimo Guccione e del presidente di Publiacqua Lorenzo Perra.

Niente più sorprese in bolletta per le società sportive a Firenze dunque.  L’accesso al portale, è stato spiegato, avviene attraverso l’inserimento di user e password che saranno inviate in automatico dal sistema una volta che la società sportiva avrà sottoscritto con il Comune un modulo di accordo per l’avvio dell’attività di monitoraggio. Una volta che la società sportiva sarà entrata nel portale dalla Dashboard potrà selezionare tra gli impianti gestiti quello di suo interesse e visualizzarne i consumi nel periodo temporale scelto. Oltre al grafico dei consumi sono inoltre presenti gli alert per eventuali consumi anomali.

“Con questo progetto – ha sottolineato l’assessore Guccione – abbiamo voluto rispondere a un’esigenza precisa, una gestione sostenibile delle risorse idriche. Il sistema permetterà di non sciupare l’acqua, utilizzandola in modo sempre più serio e consapevole. E le società sportive potranno abbattere i costi delle utenze ed evitare le brutte sorprese dovute alle perdite occulte”. “E’ un progetto pilota finalizzato a mettere a disposizione di tutte le società sportive che usufruiscono di impianti di proprietà comunale uno strumento di monitoraggio diretto sui consumi idrici di tali infrastrutture – ha spiegato Perra -. Storicamente, infatti, abbiamo rilevato una grande difficoltà da parte di questi soggetti nel tenere sotto controllo i propri consumi”.

L'articolo Firenze: una app controllerà i consumi idrici delle società sportive da www.controradio.it.

🎧 Firenze dei Bambini, ottava edizione su prenotazione

🎧 Firenze dei Bambini, ottava edizione su prenotazione

Firenze, presentata l’ottava edizione di ‘Firenze dei Bambini’ dedicata al sommo poeta: dalla performance collettiva con 300 bambini vestiti da Dante in piazza Santa Croce allo spettacolo ‘InfernoParadiso. Con e senza Dante’, dalla notte al museo nel Salone dei Cinquecento al viaggio nell’oltretomba nel Complesso di Santa Maria Novella fino al viaggio nel cosmo dal Medioevo ad oggi e molto altro ancora.

L’edizione 2021 del festival Firenze dei Bambini, appuntamento ormai irrinunciabile del calendario cittadino a cura di MUS.E, dell’Assessorato all’Educazione e delle Chiavi della Città del Comune di Firenze, è cosi dedicata al sommo poeta e invita piccoli e grandi a riscoprire la città e i suoi luoghi in un fantasmagorico viaggio oltremondano.

©Controradio

In podcast l’intervista a Valentina Zucchi, curatrice del festival e responsabile della mediazione culturale di MUS.E e all’assessora all’Educazione del Comune di Firenze Sara Funaro, a cura di Gimmy Tranquillo. 

In programma ‘InfernoParadiso’, prodotto da Teatro del Drago e Ravenna Teatro/Drammatico vegetale proprio per il settecentenario dalla morte del poeta che, meglio di chiunque altro, ha descritto nelle sue terzine l’infinito viaggio dell’uomo nel mondo. Uno spettacolo per bambini che dalla città di Ravenna si trasferisce a Firenze, città natale di Dante Alighieri, per aprire l’ottava edizione di Firenze dei Bambini venerdì 1° ottobre 2021 (fino al 3 ottobre). Un’edizione speciale – tutto gratuita, tutta su prenotazione, tutta in sicurezza – in un momento storico speciale, che non poteva dimenticare i settecento anni dalla scomparsa di un fiorentino divenuto ben presto emblema sempiterno dell’eccellenza del pensiero e della letteratura.

‘Imparadisiamoci’ è l’invito rivolto ai bambini, ai ragazzi, alle loro famiglie e ai loro docenti, coniugando alla prima persona plurale uno dei tanti neologismi danteschi: perché se il poeta sente che la sua mente “si imparadisa” con Beatrice fra i cieli divini (Par., XXVIII, 3), anche noi siamo invitati ad abbandonare abitudini e attitudini quotidiane per ascendere verso ideali più belli e più alti. È questo quindi un invito comune, che chiama tutti noi a vivere il primo fine settimana di ottobre in modo davvero eccezionale.

Per tre giorni Firenze tornerà ancora una volta a essere la “città dei bambini”, a disposizione dei piccoli fiorentini alla ricerca dell’evento più bello o dell’attività più entusiasmante.  Inoltre, i bambini partecipanti alle attività potranno accedere gratuitamente per il fine settimana con un adulto accompagnatore al Museo di Palazzo Vecchio, al Museo Novecento, al Museo Stefano Bardini e ai Chiostri di Santa Maria Novella (è obbligatorio esibire il braccialetto del festival).

L’evento vede il sostegno di importanti aziende e il prezioso contributo di Fondazione CR Firenze, con particolare riguardo all’evento Dante in piazza, del quale è promotore, a cura di Venti Lucenti. Main sponsor del festival è Autostrade per l’Italia; sponsor e partner sono Leonardo, Publiacqua, Toscana Energia, Officina Profumo Farmaceutica di Santa Maria Novella, Menarini, Mukki, Unicoop Firenze; sponsor tecnici Camst, CirFood, Dussmann, Vivenda.

PROGRAMMA

 

L'articolo 🎧 Firenze dei Bambini, ottava edizione su prenotazione da www.controradio.it.

Lavori Publiacqua, nuove modifiche in piazza della Libertà

Lavori Publiacqua, nuove modifiche in piazza della Libertà

Lavori di Publiacqua in piazza della Libertà, viabilità alternativa in vista dell’inizio dell’anno scolastico. La necessità di approfondimenti da parte della soprintendenza nel cantiere dove sono in corso lavori di Publiacqua propedeutici alla costruzione della nuova linea della tramvia variante al centro storico, obbliga il Comune a rivedere la viabilità e a crearne una alternativa in vista dell’inizio dell’anno scolastico. La modifica di viabilità, da preparare nella notte tra oggi e domani, prevede una rivoluzione delle attuali tre corsie da piazza della Libertà verso Lavagnini.

Al via la viabilità alternativa in piazza della Libertà in vista dell’inizio dell’anno scolastico. E’ quanto deciso nel corso del coordinamento lavori  dopo la comunicazione da parte dei tecnici di Publiacqua della necessità di allargamento dello scavo e degli ultimi approfondimenti da parte della Soprintendenza prima del rilascio del nulla-osta per la prosecuzione dei lavori di posa della nuova tubazione. Non avendo certezza dei tempi di ripartenza del cantiere in attesa del nulla-osta, rispetto a lavorazioni che avrebbero dovuto concludersi entro il mese di agosto, è stato deciso di modificare l’attuale viabilità visto l’aumento del traffico e l’imminente inizio dell’anno scolastico.

Dopo attente e ponderate valutazioni, è stata individuata in piazza della Libertà una viabilità a due corsie che prevede la prima a flusso libero verso viale Lavagnini, eliminando sia l’attuale tratto di attraversamento pedonale che conduce verso il loggiato lato Lavagnini/Lorenzo il Magnifico che la corsia di attraversamento per raggiungere viale Matteotti. L’altra corsia, posta a sinistra, sarà utilizzata per la svolta verso viale Matteotti, con più tempo semaforico avendo ridotto la dimensione dell’attraversamento pedonale. Via Cavour, che è ztl, sarà accessibile solo per chi proviene da Lavagnini, mentre il percorso per chi proviene da Matteotti/Ponte Rosso sarà Landino, Milton, Poliziano, Lavagnin. La modifica potrebbe avvenire nella notte tra oggi  e domani 11 settembre.

L'articolo Lavori Publiacqua, nuove modifiche in piazza della Libertà da www.controradio.it.

Stop lavori ‘Autostrada dell’Acqua’, in piazza Libertà, trovati “interessanti reperti archeologici”

Stop lavori ‘Autostrada dell’Acqua’, in piazza Libertà, trovati “interessanti reperti archeologici”

Firenze, è arrivato lo stop ai lavori della cosiddetta ‘Autostrada dell’Acqua’, in piazza della Libertà, perché sarebbero stati trovati ‘reperti archeologici interessanti’, ed i cantieri sono sotto monitoraggio della soprintendenza.

Secondo Stefano Giorgetti, assessore grandi infrastrutture e mobilità del Comune di Firenze, intervistato stamattina a Controradio, lo stop causerà ritardi nei lavori e quindi disagi alla viabilità, in quanto manterrà l’attuale circolazione in uscita da Piazza Libertà verso il viale Lavagnini che si sperava potesse essere cambiata il prima possibile in quanto “riduce la possibilità di passaggio in quella zona”.

Ad informare ufficialmente dell’accaduto arriva una nota di Pubbliacqua: “Il cantiere per la cosiddetta ‘Autostrada dell’Acqua’ a Firenze riprenderà non appena arriverà il via libera dalla Soprintendenza che sta analizzando i ritrovamenti archeologici che hanno portato all’interruzione dei lavori nell’area di piazza della Libertà”.

“Ci sembra doveroso precisare come Publiacqua sia pronta da subito a riprendere e concludere l’intervento di posa della nuova condotta su piazza della Libertà – si legge -. Gli scavi sono già pronti e le tubazioni stoccate sul posto. Siamo in attesa che la Soprintendenza dia il via libera a questa ultima tranche di lavorazioni, una volta terminate le valutazioni e le verifiche sui ritrovamenti archeologici”.

La nota ricorda che è stato portato a termine “l’intervento di collegamento nei giorni tra il 9 e l’11 agosto” è stata modificata “la viabilità di viale Lavagnini, riaperto al traffico viale Matteotti il 14 agosto” e sono stati concessi alcuni giorni di riposo agli operai, “proprio in virtù della necessaria attesa del nulla osta da parte della Soprintendenza. Siamo quindi pronti – conclude la nota – a lanciare lo sprint finale di questo grande intervento”.

Sul posto la viabilità rimane per ora come è stata allestita dall’inizio dei lavori, con le stesse deviazioni per il traffico, ma, si apprende da Palazzo Vecchio, la settimana prossima sarà fatto un coordinamento per valutare eventuali modifiche.

In podcast l’intervista a Stefano Giorgetti, assessore grandi infrastrutture e mobilità del Comune di Firenze, a cura di Gimmy Tranquillo

L'articolo Stop lavori ‘Autostrada dell’Acqua’, in piazza Libertà, trovati “interessanti reperti archeologici” da www.controradio.it.

‘Autostrada dell’acqua’, concluse le operazioni dopo 30 ore di lavori

‘Autostrada dell’acqua’, concluse le operazioni dopo 30 ore di lavori

Firenze, concluse le operazioni di riapertura dell’acqua anche su viale Matteotti a Firenze, diventa operativo il nuovo tratto dell”Autostrada dell’acqua’, dopo 30 ore di lavori per il rinnovamento della rete idrica di condutture nell’area di Firenze, Prato e Pistoia.

I tecnici, spiega la società di gestione Publiacqua, dopo i lavori del nuovo tratto della ‘Autostrada dell’acqua’, proseguono il monitoraggio delle pressioni sui vari sistemi dell’acquedotto. Normalizzata in precedenza, grazie alle aperture su viale Lavagnini, la situazione sui territori comunali di Pistoia, Serravalle Pistoiese, Sesto Fiorentino, Carmignano, Poggio a Caiano, Signa, Lastra a Signa, Scandicci, nelle prossime ore si attende il ritorno alla completa normalità anche per Firenze (in particolare le zone del Sodo e Rifredi), Agliana, Calenzano, Campi Bisenzio, Montemurlo, Prato e Quarrata.

“Tutte le operazioni sul cantiere sono concluse e termina la criticità di questi giorni – ha detto Lorenzo Perra, presidente di Publiacqua – Desidero ringraziare i cittadini dei 15 Comuni interessati dai lavori per il loro utilizzo responsabile dell’acqua e per gli incoraggiamenti che ci hanno inviato in vario modo in questi giorni. Ringrazio poi tecnici e operai che hanno lavorato senza interruzioni e tutti coloro che in Publiacqua hanno lavorato per garantire comunque la continuità del servizio”.

“La fase più impattante per i cittadini dell’intervento di Publiacqua sullo snodo cruciale dei viali è terminata”, ha aggiunto il sindaco Dario Nardella, che ha seguito passo passo i lavori di Publiacqua in questa fase delicata di realizzazione del collegamento tra le nuove condotte e la rete preesistente.

“Si sono concluse le operazioni di riapertura dell’acqua per Firenze e gli altri Comuni interessati – ha detto ancora Nardella -. Sono stati lavori impegnativi per tutti: ringrazio i cittadini che hanno seguito le indicazioni e in particolare chi ha avuto disagi per questi interventi. Il sistema organizzativo e comunicativo ha retto molto bene, oltre le aspettative”.

“Un ringraziamento anche ai tecnici e agli operai di Publiacqua – ha concluso il sindaco – per aver ridotto al minimo i problemi di approvvigionamento e al personale del Comune per il supporto a questo importante intervento sulla rete idrica”.

Oltre alle attività di cantiere, sul territorio le squadre hanno lavorato per regolare pressioni e distribuzione garantendo il servizio e intervenendo su perdite e guasti che potevano rendere critica la situazione. A questo scopo il personale operativo era stato incrementato del 61% (in 100% in reperibilità). Ciò ha permesso di risolvere tempestivamente 45 guasti e effettuare 130 interventi su reti e impianti.

L'articolo ‘Autostrada dell’acqua’, concluse le operazioni dopo 30 ore di lavori da www.controradio.it.