Disco della settimana: Public Enemy “What You Gonna Do When The Grid Goes Down?”

Disco della settimana: Public Enemy “What You Gonna Do When The Grid Goes Down?”

Dopo oltre 20 anni i Public Enemy tornano alla casa madre, pubblicando What You Gonna Do When The Grid Goes Down?, il loro nuovo album, per la leggendaria Def Jam.

Le istituzioni culturali sono importanti. Essere parte integrante di una di queste è un onore conferito e da difendere. Le canzoni dei Public Enemy saranno per sempre impronte sonore nella sabbia del tempo. Ed è ora, è necessario, di riportare il rumore da un luogo chiamato casa. Def Jam” ha detto Chuck D, finalmente riappacificato (per quanto?) con Flavor Flav che ha aggiunto “La Def Jam è come la casa in cui siamo cresciuti. È bello essere a casa

Anticipato da State of the Union e dal remix di Fight the Power (inseriti nel dibattito relativo al Black Lives Matter) l’album del gruppo che è un monumento vivente dell’hip-hop e della black music è arricchito da ospiti del calibro di Mike D e Ad-Rock (Beastie Boys), George Clinton, Run-DMC, Cypress Hill, Ice-T e PMD Nas, Black Thought, Rapsody, YG, Questlove e Jahi.

www.publicenemy.com

L'articolo Disco della settimana: Public Enemy “What You Gonna Do When The Grid Goes Down?” proviene da www.controradio.it.

Disco della settimana: Enemy Radio “Loud Is Not Enough”

Disco della settimana: Enemy Radio “Loud Is Not Enough”

Dopo le polemiche seguite al presunto ma non effettivo licenziamento di Flavor Flav dai Public Enemy, Chuck D pubblica un nuovo disco a firma Enemy Radio, crew ausiliaria dei Public Enemy che comprende Dj Lord, il rapper Jahi e i componenti della SW1’s. “Loud Is Not Enough” è composto da dieci brani, uno dei quali ospita appunto Flavor Flav.

Sulla chiacchierata querelle con Flavor Flav, Chuck D ha dichiarato: «Flavor non conosce la differenza tra Bernie Sanders, Barry Sanders e il colonnello Sanders. Ne abbiamo già parlato in precedenza. I Public Enemy Radio si sono mossi. L’avvocato di Chuck ha inviato una lettera di diffida, e io gli ho detto: “Bella mossa”. Poi, pubblicamente, gli ho detto: “Amico, non farmi causa di nuovo”. Non mi fa causa. Ora posso dirlo!” . Non sto dicendo che sia stata tutta una bufala. Sto dicendo che l’intenzione originale era quella di attirare l’attenzione»

Il nuovo disco «Ha tutte le caratteristiche per diventare il disco hip-hop più significativo dei nostri tempi», ha affermato Chuck.

L'articolo Disco della settimana: Enemy Radio “Loud Is Not Enough” proviene da www.controradio.it.