25 novembre: su Controradio voci e strumenti contro le violenze di genere

25 novembre: su Controradio voci e strumenti contro le violenze di genere

Donne, giovani, precarie e madri. Le più colpite dalla gestione della pandemia. Le loro voci, i loro vissuti e i loro volti il 25 novembre su Controradio.

Mattinata speciale contro tutte le forme di violenza contro le donne: dalla femminilizzazione della povertà, al revenge porn, dalle conseguenze del lock down, alla sindrome da alienazione parentale fino al linguaggio tossico.
Insieme a Raffaele Palumbo, Monica Pelliccia e Chiara Brilli in onda dalle 8 alle 10 su Controradio e sui nostri canali social tramite la piattaforma digitale Edo con interviste, reportage, collegamenti e strumenti per riconoscere e affrontare le discriminazioni di genere.

L'articolo 25 novembre: su Controradio voci e strumenti contro le violenze di genere proviene da www.controradio.it.

IL SIGNOR ROSSI – Ogni giovedì su Controradio

IL SIGNOR ROSSI – Ogni giovedì su Controradio

“Il Signor Rossi – la politica, le idee, i bisogni delle persone” è la nuova trasmissione radiofonica a cura di Enrico Rossi e Raffaele Palumbo su Controradio.

Ogni giovedì, alle 9.05, in diretta su Controradio e sui canali social dell’emittente (Facebook, Youtube, etc.), dal prossimo 15 ottobre al 17 dicembre e dal 7 gennaio al 17 giugno 2021, e alle 12 sulla pagina Facebook di Enrico Rossi.

Sarà una trasmissione dedicata ai principali temi dell’attualità politica, alle sfide che attendono il paese e la Toscana, ai cambiamenti nelle abitudini delle persone generati dalla straordinaria fase che il mondo sta vivendo. I dialoghi tra Enrico Rossi e Raffaele Palumbo spesso saranno arricchiti dai contributi di ospiti del mondo della politica, delle istituzioni, della società.

Il Signor Rossi andrà in onda anche in replica sulle frequenze di Controradio ogni domenica alle ore 09:00 del mattino.

Controradio FM 93.6 – 98.9

streaming: controradio.it

Facebook: Controradio Firenze

 

L'articolo IL SIGNOR ROSSI – Ogni giovedì su Controradio proviene da www.controradio.it.

Nardella, popolo democratico farà vincere Giani

Nardella, popolo democratico farà vincere Giani

“Il popolo democratico toscano sarà talmente tenace e appassionato da vincere nella difesa dei valori che abbiamo costruito con sacrificio in questi 50 anni” ha detto il sindaco di Firenze intervenendo in p.zza SS. Annunziata per la chiusura della campagna elettorale di Eugenio Giani . ASCOLTA LA DIRETTA DI RAFFAELE PALUMBO

“Il desiderio del centrodestra è distruggere quanto costruito finora. Non siamo sorpresi di questa aggressività e risponderemo con grande forza, pacata e tranquilla. Il popolo democratico toscano sarà talmente tenace e appassionato da vincere nella difesa dei valori che abbiamo costruito con sacrificio in questi 50 anni. Chi vuole venire qui a distruggere la Toscana troverà una straordinaria forza democratica che farà vincere Eugenio Giani”. Lo ha detto il sindaco di Firenze Dario Nardella a margine del comizio finale del candidato del centrosinistra Eugenio Giani nel capoluogo toscano

“Questo aleggiare di Salvini in Toscana non è senza interessi e credo che se vincesse la destra gli interessi della sanità privata incomberebbero sulla Toscana. Anche sui rifiuti. Quando Ceccardi dice che vuole un inceneritore in ogni provincia fa l’interesse dei milanesi che vogliono venire a occupare la Toscana”ha detto il presidente uscente della Toscana Enrico Rossi

“Aspettiamo il resoconto delle urne ma con ottimismo. Siamo ottimisti, perché crediamo che i cittadini abbiano ben capito quale sia la posta in gioco. Da una parte chi vuole migliorare questo modello, dall’altra chi vuole semplicemente, soprattutto per la sanità, modelli diversi” ha dichiarato infine la segretaria  del Pd toscano Simona Bonafè

L'articolo Nardella, popolo democratico farà vincere Giani proviene da www.controradio.it.

Berlusconi, sono sicuro che vinceremo in Toscana

Berlusconi, sono sicuro che vinceremo in Toscana

Il presidente di Forza Italia è intervenuto telefonicamente alla manifestazione del centrodestra per la chiusura della campagna elettorale di Susanna Ceccardi. ASCOLTA LA DIRETTA DI RAFFAELE PALUMBO

“Non possono più ignorarci, possono solo combatterci ma è troppo tardi, si sono svegliati tardi: adesso andiamo a vincere”. Lo ha detto Susanna Ceccardi, candidata del centrodestra alla presidenza della Regione Toscana, nel corso della manifestazione di chiusura della campagna elettorale a Firenze. “Spero che anche il governo nazionale avrà un’altra guida – ha aggiunto – ma sono pronta a parlare con chiunque per portare risultati alla nostra regione”.

“Se questa terribile e subdola malattia non me lo avesse vietato, sarei lì con voi in questa serata di festa, col centrodestra ancora una volta unito per chiudere una intensa e bella campagna elettorale che, sono sicuro, ci porterà per la prima volta nella storia a governare la Toscana” ha detto invece Silvio Berlusconi in collegamento telefonico.

“Vogliamo una sanità in cui si possa lavorare indipendentemente dalla tessera di partito che si ha. Troppi luminari sono scappati perché soffocati dalla politica. Luminari che vogliamo riportare negli ospedali della Toscana” ha affermato invece  Giorgia Meloni, segretaria di Fratelli d’ItaliaMentre Salvini tra le altre cose ha dichiarato:  “In questa terra di bellezza posso dire che la Toscana ‘eppur si muove’….”. Lo afferma il segretario della Lega, Matteo Salvini, alla manifestazione
unitaria del centrodestra.

L'articolo Berlusconi, sono sicuro che vinceremo in Toscana proviene da www.controradio.it.

Cospe: imparare l’italiano con la #poesiaintramvia, speciale radiofonico

Cospe: imparare l’italiano con la #poesiaintramvia, speciale radiofonico

Imparare l’italiano attraverso la traduzione della poesia del cuore. E’ l’esperimento fatto con persone di origine immigrata, tra cui minori stranieri non accompagnati, che hanno partecipato a “Poesia in tramvia”, progetto del Cospe cofinanziato da Europe Direct, Comune di Firenze e programma “Never alone”.

Dal 9 settembre al 5 ottobre sarà possibile leggere le poesie sulle due linee della tramvia di Firenze. Il 14 settembre alle 9.30 speciale radiofonico condotto da Raffaele Palumbo, in diretta su Controradio e in video sui canali EDO di Controradio ( Facebook, Youtube e controradio.it)

L’obiettivo del progetto è quello di usare la poesia quale veicolo comunicativo di comprensione e reciproca conoscenza tra culture diverse, con l’intento di favorire buone pratiche di inclusione, integrazione. L’attualità è caratterizzata da una narrazione retorica e stereotipata dell’altro, dei migranti di paesi terzi in particolare, diffusa da alcuni attori politici e spesso riproposta dai media, a cui il progetto intende rispondere attraverso la conoscenza e la diffusione di un ventaglio di poesie selezionate in grado di rappresentare lo “spirito” dei vari paesi di provenienza e comunicare una contro-narrazione che ne favorisca una conoscenza più autentica.

In occasione della giornata internazionale della Poesia (21 marzo) coincidente con la giornata contro il razzismo, verrà organizzato un reading delle poesie proposte presso un teatro fiorentino alla presenza delle scuole partecipanti all’iniziativa.

Le poesie tradotte (con testo a fronte originale) proposte verranno stampate e affisse nei tram che percorrono le due linee della tramvia di Firenze.

 

L'articolo Cospe: imparare l’italiano con la #poesiaintramvia, speciale radiofonico proviene da www.controradio.it.