Coronavirus in Toscana, 1.674 nuovi casi, 9 decessi

Coronavirus in Toscana, 1.674 nuovi casi, 9 decessi

Firenze, in Toscana sono 1.126.522 i casi di positività al Coronavirus, 1.674 in più rispetto a ieri (483 confermati con tampone molecolare e 1.191 da test rapido antigenico). I nuovi casi sono lo 0,1% in più rispetto al totale del giorno precedente.

I guariti crescono dello 0,3% e raggiungono quota 1.076.698 (95,6% dei casi totali). Oggi sono stati eseguiti 2.165 tamponi molecolari e 8.916 tamponi antigenici rapidi, di questi il 15,1% è risultato positivo al Coronavirus. Sono invece 2.637 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui il 63,5% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 39.845, -3% rispetto a ieri. I ricoverati sono 490 (17 in meno rispetto a ieri), di cui 17 in terapia intensiva (1 in più). Oggi si registrano 9 nuovi decessi: 5 uomini e 4 donne con un’età media di 81,3 anni.

Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale – relativi all’andamento dell’epidemia di Coronavirus in regione.

L’età media dei 1.674 nuovi positivi odierni è di 48 anni circa (16% ha meno di 20 anni, 19% tra 20 e 39 anni, 32% tra 40 e 59 anni, 23% tra 60 e 79 anni, 10% ha 80 anni o più).

Di seguito i casi di positività sul territorio con la variazione rispetto a ieri (483 confermati con tampone molecolare e 1.191 da test rapido antigenico). Sono 313.529 i casi complessivi ad oggi a Firenze (430 in più rispetto a ieri), 77.529 a Prato (96 in più), 90.460 a Pistoia (154 in più), 55.257 a Massa (69 in più), 118.102 a Lucca (144 in più), 129.320 a Pisa (200 in più), 99.939 a Livorno (190 in più), 102.920 ad Arezzo (144 in più), 79.017 a Siena (149 in più), 59.894 a Grosseto (98 in più). Sono 555 i casi positivi notificati in Toscana, ma residenti in altre regioni.

Sono 698 i casi riscontrati oggi nell’Asl Centro, 585 nella Nord Ovest, 391 nella Sud est.

La Toscana si trova al 8° posto in Italia come numerosità di casi (comprensivi di residenti e non residenti), con circa 30.505 casi per 100.000 abitanti (media italiana circa 28.622 x100.000, dato di ieri). Le province di notifica con il tasso più alto sono Firenze con 31.402 casi x100.000 abitanti, Pistoia con 31.167, Pisa con 30.939, la più bassa Grosseto con 27.494.
Complessivamente, 39.355 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi (1.210 in meno rispetto a ieri, meno 3%).
Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti COVID oggi sono complessivamente 490 (17 in meno rispetto a ieri, meno 3,4%), 17 in terapia intensiva (1 in più rispetto a ieri, più 6,3%).
Le persone complessivamente guarite sono 1.076.698 (2.892 in più rispetto a ieri, più 0,3%): 0 persone clinicamente guarite (stabili rispetto a ieri), divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione e 1.076.698 (2.892 in più rispetto a ieri, più 0,3%) dichiarate guarite a tutti gli effetti, le cosiddette guarigioni virali, con tampone negativo.

Relativamente alla provincia di residenza, le 9 persone decedute sono: 2 a Firenze, 1 a Prato, 2 a Pisa, 2 a Arezzo, 1 a Siena, 1 a Grosseto.

Sono 9.979 i deceduti dall’inizio dell’epidemia di Coronavirus cosi ripartiti: 3.140 a Firenze, 831 a Prato, 893 a Pistoia, 649 a Massa Carrara, 933 a Lucca, 1.093 a Pisa, 730 a Livorno, 655 ad Arezzo, 532 a Siena, 387 a Grosseto, 136 persone sono decedute sul suolo toscano ma erano residenti fuori regione.

Il tasso grezzo di mortalità toscano (numero di deceduti/popolazione residente) per Covid-19 è di 270,2 x100.000 residenti contro il 278,5 x100.000 della media italiana (10° regione). Per quanto riguarda le province, il tasso di mortalità più alto si riscontra a Massa Carrara (341,9 x100.000), Firenze (314,5 x100.000) e Prato (313,3 x100.000), il più basso a Grosseto (177,6 x100.000).

Si ricorda che tutti i dati saranno visibili dalle ore 18.30 sul sito dell’Agenzia Regionale di Sanità a questo indirizzo: www.ars.toscana.it/covid19

L'articolo Coronavirus in Toscana, 1.674 nuovi casi, 9 decessi da www.controradio.it.

Medjugorje, al via lavori per pronto soccorso della Pace

Medjugorje, al via lavori per pronto soccorso della Pace

Firenze, sorgerà a Medjugorje, in Bosnia Erzegovina, il ‘Pronto Soccorso della Pace’ un progetto fortemente voluto dall’Associazione Onlus Olimpiadi del Cuore, fondata da Paolo Brosio.

L’annuncio che i lavori a Medjugorje dovrebbero prendere il via nel giro di poche settimane, è stato dato in una conferenza stampa, nella sede della Presidenza della Regione Toscana, a Palazzo Strozzi Sacrati a Firenze, tenuta dallo stesso Brosio e da alcune personalità che lo stanno aiutando nell’impresa.

In podcast il servizio di Gimmy Tranquillo, che ha chiesto a Paolo Brosio il perché sia stata scelta proprio la sede della presidenza della Regione Toscana per questa presentazione, e quale sia il ruolo della Regione in tutto ciò, in coda all’intervista anche qualche domanda a Jo Squillo, che insieme a Carlo Conti e ad altre celebrità, è uno dei testimonial dell’iniziativa.

“Una giornata straordinaria – ha commentato Brosio – perché, grazie alla Bosnia Erzegovina e al sindaco di Citluk, è arrivato il terreno dove sorgerà il primo pronto soccorso della zona. L’impegno dell’Associazione è stato premiato. A questo si è aggiunto il lavoro del Comune di Forte dei Marmi, della Regione e di tante istituzioni che ci hanno permesso di arrivare a questo risultato. Il pronto soccorso servirà un’area molto vasta dove vivono persone di razze e religioni diverse. In tempi di tragedie e guerre portiamo un segno di pace in territori che hanno vissuto situazioni analoghe, se non più gravi, in tempi non molto lontani”.

Per la realizzazione dell’ospedale, ha spiegato Brosio, l’associazione ha già raccolto 300mila, a cui si aggiungono altri 49mila euro che andranno alle famiglie italiane in difficoltà. Annunciata anche la donazione di un’ambulanza (valore 70mila euro) e la disponibilità della Misericordia dell’area fiorentina di fare un corso di formazione a giovani della Bosnia Erzegovina sul primo soccorso.

Il presidente della Toscana, Eugenio Giani, a Roma per altri impegni ha inviato un messaggio in cui parla “di un sogno che, a distanza di alcuni anni, adesso sembra possa diventare realtà, grazie anche alla generosità di tantissime persone che hanno contribuito con le loro donazioni. Un’iniziativa che vede la luce proprio in un momento storico molto delicato e che vorrei interpretare anche come una sorta di segnale di pace e solidarietà”.

Per realizzare l’intero pronto soccorso promosso dall’associazione, ha poi aggiunto Brosio, servirà un altro milione di euro circa. Per raccogliere altri fondi, infatti, è stato anche annunciato un evento il 22 e 23 agosto a Forte dei Marmi (Lucca) con ospiti tra cui Al Bano, Enrico Ruggeri, Pago, Fausto Leali, Luisa Corna, Ivana Spagna, Jo Squillo, i Ricchi e Poveri.

Al tavolo, in Sala Pegaso, oltre a Paolo Brosio sono intervenuti la portavoce del presidente Giani Cristina Manetti, il sindaco di Forte dei Marmi Bruno Marzi, Gianluca Pecchini direttore generale Associazione Nazionale Italiana Cantanti oltre a imprenditori, personaggi e manager del mondo dello sport e dello spettacolo e della Fondazione Nazionale Italiana Cantanti e della Partita del Cuore-Umanità Senza Confini.

L'articolo Medjugorje, al via lavori per pronto soccorso della Pace da www.controradio.it.

‘No vax’ attaccano di nuovo pagina Facebook del presidente del Consiglio regionale

‘No vax’ attaccano di nuovo pagina Facebook del presidente del Consiglio regionale

Firenze, nuovo attacco No vax sul profilo Facebook del presidente del Consiglio regionale della Toscana Antonio Mazzeo.

All’indomani della solidarietà espressa per l’atto vandalico subito dall’emittente NOI TV di Lucca, un altro post ascrivibile a cosiddetti ‘no vax’ per condannare la ferma presa di posizione di tutta l’Assemblea legislativa. Noi stiamo, afferma deciso Mazzeo in un post sulla sua pagina Facebook, con chi si vaccina e chi vaccina.

Il presidente si dice anche abituato ai post deliranti e offensivi, succede da oltre un anno, però la loro violenza squadrista è sempre molto pericolosa. Perché quando attaccano una tv, un giornale o una voce della democrazia per zittirla, cercano di zittire la scienza e tutti noi, riportandoci ai periodi più bui dell’umanità.

Con i vaccini, continua Mazzeo, abbiamo evitato oltre 150mila morti solo in Italia, di questo sono orgoglioso e su quello che di utile hanno prodotto i no vax preferisco non commentare e riderci su.

La pagina Facebook di Mazzeo era già stata presa di mira dai Novax altre volte: “Svastiche, offese, insulti, paragoni coi nazisti – aveva scritto nel marzo scorso Mazzeo commentando un precedente attacco – Dopo aver espresso solidarietà e vicinanza al presidente Eugenio Giani per le frasi indegne che i no vax hanno scritto su una scuola di Agliana (Pistoia), questi soggetti (spesso e volentieri vigliaccamente anonimi o nascosti dietro falsi profili) hanno preso di mira la mia pagina Facebook, quella della collega Valentina Mercanti”.

L'articolo ‘No vax’ attaccano di nuovo pagina Facebook del presidente del Consiglio regionale da www.controradio.it.

Coronavirus in Toscana, 2.712 nuovi casi, 14 decessi

Coronavirus in Toscana, 2.712 nuovi casi, 14 decessi

Firernze, in Toscana sono 1.109.558 i casi di positività al Coronavirus, 2.712 in più rispetto a ieri (692 confermati con tampone molecolare e 2.020 da test rapido antigenico). I nuovi casi sono lo 0,2% in più rispetto al totale del giorno precedente.

I guariti crescono dello 0,3% e raggiungono quota 1.053.877 (95% dei casi totali). Oggi sono stati eseguiti 3.412 tamponi molecolari e 15.733 tamponi antigenici rapidi, di questi il 14,2% è risultato positivo al Coronavirus. Sono invece 2.712 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui il 100% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 45.775, -1% rispetto a ieri. I ricoverati sono 567 (25 in meno rispetto a ieri), di cui 25 in terapia intensiva (stabili). Oggi si registrano 14 nuovi decessi: 6 uomini e 8 donne con un’età media di 82,1 anni.

Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale – relativi all’andamento dell’epidemia di Coronavirus in regione.

L’età media dei 2.712 nuovi positivi odierni è di 45 anni circa (18% ha meno di 20 anni, 19% tra 20 e 39 anni, 31% tra 40 e 59 anni, 22% tra 60 e 79 anni, 10% ha 80 anni o più).

Di seguito i casi di positività sul territorio con la variazione rispetto a ieri (692 confermati con tampone molecolare e 2.020 da test rapido antigenico). Sono 309.232 i casi complessivi ad oggi a Firenze (712 in più rispetto a ieri), 76.395 a Prato (180 in più), 89.169 a Pistoia (184 in più), 54.372 a Massa (150 in più), 116.412 a Lucca (258 in più), 127.201 a Pisa (359 in più), 98.189 a Livorno (245 in più), 101.582 ad Arezzo (217 in più), 77.534 a Siena (232 in più), 58.917 a Grosseto (175 in più). Sono 555 i casi positivi notificati in Toscana, ma residenti in altre regioni.

Sono 1.106 i casi riscontrati oggi nell’Asl Centro, 982 nella Nord Ovest, 624 nella Sud est.

La Toscana si trova al 7° posto in Italia come numerosità di casi (comprensivi di residenti e non residenti), con circa 30.046 casi per 100.000 abitanti (media italiana circa 28.081 x100.000, dato di ieri). Le province di notifica con il tasso più alto sono Firenze con 30.972 casi x100.000 abitanti, Pistoia con 30.722, Pisa con 30.432, la più bassa Grosseto con 27.045.
Complessivamente, 45.208 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi (447 in meno rispetto a ieri, meno 1%).
Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti COVID oggi sono complessivamente 567 (25 in meno rispetto a ieri, meno 4,2%), 25 in terapia intensiva (stabili rispetto a ieri).
Le persone complessivamente guarite sono 1.053.877 (3.170 in più rispetto a ieri, più 0,3%): 0 persone clinicamente guarite (stabili rispetto a ieri), divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione e 1.053.877 (3.170 in più rispetto a ieri, più 0,3%) dichiarate guarite a tutti gli effetti, le cosiddette guarigioni virali, con tampone negativo.

Oggi si registrano 14 nuovi decessi: 6 uomini e 8 donne con un’età media di 82,1 anni.

Relativamente alla provincia di residenza, le persone decedute sono: 8 a Firenze, 1 a Massa Carrara, 2 a Lucca, 1 a Pisa, 2 a Livorno.

Sono 9.906 i deceduti dall’inizio dell’epidemia di Coronavirus cosi ripartiti: 3.121 a Firenze, 824 a Prato, 890 a Pistoia, 648 a Massa Carrara, 922 a Lucca, 1.076 a Pisa, 726 a Livorno, 651 ad Arezzo, 529 a Siena, 384 a Grosseto, 135 persone sono decedute sul suolo toscano ma erano residenti fuori regione.

Il tasso grezzo di mortalità toscano (numero di deceduti/popolazione residente) per Covid-19 è di 268,2 x100.000 residenti contro il 276,9 x100.000 della media italiana (10° regione). Per quanto riguarda le province, il tasso di mortalità più alto si riscontra a Massa Carrara (341,3 x100.000), Firenze (312,6 x100.000) e Prato (310,6 x100.000), il più basso a Grosseto (176,3 x100.000).

Si ricorda che tutti i dati saranno visibili dalle ore 18.30 sul sito dell’Agenzia Regionale di Sanità a questo indirizzo: www.ars.toscana.it/covid19

L'articolo Coronavirus in Toscana, 2.712 nuovi casi, 14 decessi da www.controradio.it.