Museo Novecento: 4 mostre per ripartire

Museo Novecento: 4 mostre per ripartire

In occasione della riapertura dei musei fiorentini, il Museo Novecento presenta quattro nuovi progetti espositivi, tra  ricerca e produzione culturale in campo artistico.

“Dopo due mesi e più, il Museo Novecento riapre le sue porte ai cittadini e lo fa con ben quattro nuove mostre che si aggiungono a quella dedicata a Henry Moore. ” A dimostrazione del fatto che il nostro museo non è un deposito da mantenere in vita per occuparsi solo di conservazione, ma un centro di produzione in piena attività in cui convivono pratiche diverse, dalla valorizzazione della collezione alla progettazione di mostre, dalla mediazione culturale alla sperimentazione di nuove forme di comunicazione e partecipazione” dichiara il direttore del Museo Novecento Sergio Risaliti .

4 mostre dunque:  Giulia Cenci che, per il ciclo Duel (un duello dialettico tra artisti internazionali e le opere della collezione permanente del Museo Novecento) propone TALLONE DI FERRO, in  dialogo con la scultura in bronzo Leone di Monterosso – Chimera di Arturo Martini.

GENDER GAP, è invece curata da Laura Andreini, che ha coinvolto ben venti architette internazionali, portando in evidenza una disparità di genere che colpisce anche il mondo dell’architettura.

Poi  il nuovo ciclo Étoile, prelevando dai depositi un’opera di Titina Maselli che raffigura idealmente la divina Greta Garbo, tra le star amate da Salvatore Ferragamo, di cui saranno esposte  una serie di calzature disegnate proprio ’ per la grandissima attrice.

Infine la mostra di Chiara Gambirasio che ha installato le sue piccole poesie figurative sulle pareti del loggiato, “un’impresa ardita vinta giocando con il vuoto e il silenzio, che assieme alle sue immagini compongono una sorta di paesaggio dell’anima, nel quale la risonanza emozionale scaturisce dai colori e dalle forme geometriche” dichiara Risaliti.

Informazioni
Museo Novecento
Piazza Santa Maria Novella 10 | Firenze
Orari: lunedì, martedì, mercoledì, venerdì, sabato e domenica ore 11.00-19.00; giovedì ore 11.00-14.00.

 

L'articolo Museo Novecento: 4 mostre per ripartire proviene da www.controradio.it.

Salvatore. Shoemaker of Dreams, il film di Guadagnino dedicato a Ferragamo

Il documentario di Luca Guadagnino, che ripercorre la vita e il percorso professionale dello stilista, manager, inventore, creatore di calzature, Salvatore Ferragamo, sarà presentato, fuori concorso, al festival del cinema di Venezia il 6 settembre

The post Salvatore. Shoemaker of Dreams, il film di Guadagnino dedicato a Ferragamo appeared first on intoscana.

Salvatore. Shoemaker of Dreams, il film di Guadagnino dedicato a Ferragamo

Il documentario di Luca Guadagnino, che ripercorre la vita e il percorso professionale dello stilista, manager, inventore, creatore di calzature, Salvatore Ferragamo, sarà presentato, fuori concorso, al festival del cinema di Venezia il 6 settembre

The post Salvatore. Shoemaker of Dreams, il film di Guadagnino dedicato a Ferragamo appeared first on intoscana.

Lungarno Acciaiuoli: al via oggi i lavori per la riqualificazione

Lungarno Acciaiuoli: al via oggi i lavori per la riqualificazione

Sono iniziati oggi i lavori di sostituzione dei sottoservizi (fogne, acquedotto, rete di distribuzione del gas, pubblica illuminazione e telefonia) di lungarno Acciaiuoli e del rifacimento di carreggiata e marciapiedi in pietra, per quest’ultimi sono previsti anche allargamenti.

Cominciano oggi il lavori più attesi e temuti nella pianificazione delle riqualificazioni stradali del Comune: 6-8 mesi di cantieri per risistemare lungarno Acciaiuoli, quello che va da Ponte Vecchio al ponte Santa Trinita. Non sarà solo l’occasione per sostituire i tubi sotterranei ma pure un’operazione d’immagine: via asfalto e catrame, torna la pietra serena, com’era un tempo.

Nella prima fase sarà chiuso il tratto da vicolo dell’Oro a Ponte Santa Trinita con viabilità alternativa in vicolo dell’Oro-Borgo Santissimi Apostoli-piazza Santa Trinita-via Tornabuoni-Ponte Santa Trinita. E per i residenti del settore O della ztl, taxi, ncc, ciclomotori a due ruote e motocicli sarà possibile il transito in deroga nelle aree pedonali di via di Bardi (con la possibilità di i utilizzare il percorso via dei Barbadori-via Belfredelli-Borgo San Jacopo-piazza dei Frescobaldi e rientro in lungarno Guicciardini) e di piazza Pitti.

Per quanto riguarda gli altri provvedimenti prevista l’inversione di senso di via dello Sprone, da via Ramaglianti a piazza della Passera: chi arriva da via Ramaglianti potrà quindi svoltare sia verso piazza della Passera che verso via Guicciardini. Previste anche deviazioni delle linee Ataf C3 e C4 che utilizzeranno il percorso via dei Bardi-Borgo San Jacopo-piazza Frescobaldi per rientrare su lungarno Guicciardini (per info visitare il sito www.ataf.net).

Come si legge nell’articolo di Repubblica, l’investimento dei lavori supera il milione di euro e la cosa importante è che 350mila saranno stanziati dalla maison del lusso di Salvatore Ferragamo, che ha lì l’atelier e anche strutture alberghiere, attraverso il sistema dell’Art Bonus.

L'articolo Lungarno Acciaiuoli: al via oggi i lavori per la riqualificazione proviene da www.controradio.it.