Coronavirus in Toscana: 506 nuovi positivi; 8 i decessi

Coronavirus in Toscana: 506 nuovi positivi; 8 i decessi

Coronavirus in Toscana, 506 nuovi positivi con età media di 40 anni; 8 i decessi. Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti COVID oggi sono 1.017, di cui 175 in terapia intensiva.

Sono 236.769 i casi di positività al coronavirus in Toscana, 506 in più rispetto a ieri. I nuovi casi sono lo 0,2% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono dello 0,4% e raggiungono quota 215.972 (91,2% dei casi totali).

Oggi sono stati eseguiti 12.561 tamponi molecolari e 7.552 tamponi antigenici rapidi, di questi il 2,5% è risultato positivo. Sono invece 8.193 i soggetti testati oggi, di cui il 6,2% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 14.271, -1,8% rispetto a ieri. I ricoverati sono 1.017, 47 in meno rispetto a ieri, di cui 175 in terapia intensiva, 5 in meno.

L’età media dei 506 nuovi positivi al coronavirus in Toscana è di 40 anni circa (24% ha meno di 20 anni, 23% tra 20 e 39 anni, 33% tra 40 e 59 anni, 17% tra 60 e 79 anni, 3% ha 80 anni o più). Sono 65.124 i casi complessivi ad oggi a Firenze (162 in più rispetto a ieri), 21.757 a Prato (53 in più), 22.298 a Pistoia (48 in più), 13.078 a Massa (15 in più), 24.167 a Lucca (28 in più), 28.714 a Pisa (32 in più), 17.152 a Livorno (17 in più), 22.083 ad Arezzo (75 in più), 13.344 a Siena (40 in più), 8.497 a Grosseto (36 in più). Sono 555 i casi positivi notificati in Toscana, ma residenti in altre regioni.

La Toscana si trova al 13° posto in Italia come numerosità di casi (comprensivi di residenti e non residenti), con circa 6.454 casi per 100.000 abitanti (media italiana circa 7.009 x100.000, dato di ieri). Le province di notifica con il tasso più alto sono Prato con 8.497 casi x100.000 abitanti, Pistoia con 7.667, Pisa con 6.895, la più bassa Grosseto con 3.888.

Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti COVID oggi sono complessivamente 1.017 (47 in meno rispetto a ieri, meno 4,4%), 175 in terapia intensiva (5 in meno rispetto a ieri, meno 2,8%).
Le persone complessivamente guarite sono 215.972 (758 in più rispetto a ieri, più 0,4%): 0 persone clinicamente guarite (stabili rispetto a ieri), divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione e 215.972 (758 in più rispetto a ieri, più 0,4%) dichiarate guarite a tutti gli effetti, le cosiddette guarigioni virali, con tampone negativo.

Oggi si registrano 8 nuovi decessi: 5 uomini e 3 donne con un’età media di 77,8 anni. Le persone decedute sono: 3 a Firenze, 1 a Pistoia, 4 a Arezzo. Sono 6.526 i deceduti dall’inizio dell’epidemia cosi ripartiti: 2.120 a Firenze, 565 a Prato, 603 a Pistoia, 518 a Massa Carrara, 646 a Lucca, 682 a Pisa, 408 a Livorno, 433 ad Arezzo, 296 a Siena, 167 a Grosseto, 88 persone sono decedute sul suolo toscano ma erano residenti fuori regione.

Il tasso grezzo di mortalità toscano (numero di deceduti/popolazione residente) per Covid-19 è di 177,9 x100.000 residenti contro il 209,4 x100.000 della media italiana (12° regione). Per quanto riguarda le province, il tasso di mortalità più alto si riscontra a Massa Carrara (272,9 x100.000), Prato (220,7 x100.000) e Firenze (215,0 x100.000), il più basso a Grosseto (76,4 x100.000).

L'articolo Coronavirus in Toscana: 506 nuovi positivi; 8 i decessi proviene da www.controradio.it.

Per Giani la Toscana raggiungerà immunità di gregge a fine settembre

Per Giani la Toscana raggiungerà immunità di gregge a fine settembre

Per il Presidente della Regione Eugenio Giani la Toscana raggiungerà l’immunità gregge entro fine settembre. Giani: “Obiettivo è 35.000 somministrazioni al giorno”.

Questa mattina, domenica 16 maggio, il Presidente della Regione Toscana Eugenio Giani si trovava a Pistoia per l’inaugurazione del nuovo polo vaccinale di San Biagio. Per l’occasione ha ribadito gli obiettivi di breve e medio termine della campagna vaccinale e la data realistica in cui si raggiungerà l’immunità di gregge nella regione.

Il Presidente della Regione ha detto che la Toscana “in questo momento siamo a 30.000 vaccinazioni al giorno e l’obiettivo è quello di arrivare a 35.000 e potenzialmente anche a delle punte di 40.000”.

Per quanto riguarda l’obiettivo dell’immunità di gregge, Giani ha detto: “Quando noi vedremo il virus che potenzialmente si propone in condizioni geo-climatiche favorevoli, cioè il mese di ottobre, noi dobbiamo avere l’immunità di gregge. Questo significa che per il 30 di settembre su 3,6 milioni di toscani, almeno 2,7 milioni devono essere immunizzati”.

“Per farlo – ha concluso Giani – raddoppiamo i vaccini, prima e seconda dose, a parte J&J. Noi dobbiamo arrivare a cinque milioni di vaccinazioni. Oggi siamo a un milione e 650 mila vaccinazioni fatte e quindi, per raggiungere quell’obbiettivo, la media deve essere di 30 mila al giorno e considerando che ci sarà agosto in cui la vaccinazione cala, noi ci proponiamo di arrivare in mesi come questo a 35 mila al giorno, possibilmente anche qualcosa di più al giorno”.

L'articolo Per Giani la Toscana raggiungerà immunità di gregge a fine settembre proviene da www.controradio.it.