Alpinista soccorso sulle Apuane dopo essere scivolato per 200 metri

Alpinista soccorso sulle Apuane dopo essere scivolato per 200 metri

Un alpinista piacentino è stato soccorso ieri sulle Apuane dopo essere scivolato sul ghiaccio e essere precipitato per 200 metri.

Intervento ieri sera, domenica 4 aprile, del personale della stazione di Lucca del SAST, Soccorso Alpino e Speleologico Toscano, nel gruppo del monte Tambura, sulle Apuane, per soccorrere un alpinista di 37 anni infortunatosi a seguito di una scivolata su ghiaccio.

Il calo repentino delle temperature e il vento molto freddo hanno causato, spiega il SAST, un raffreddamento dell’abbondante manto nevoso, “trasformandolo in superficie e rendendolo molto scivoloso” e l’alpinista, nonostante i ramponi, è scivolato “precipitando a valle per circa 200 metri”, riportando più traumi. L’uomo è stato poi portato in ospedale a Pisa da un elicottero della Marina militare.

Secondo quanto spiegato dal SAST l’uomo era insieme a un altro alpinista, come lui originario di Piacenza e residente a Sarzana (Spezia): i due perfettamente equipaggiati, avevano bivaccato al rifugio Aronte al passo della Focolaccia e ieri pomeriggio avevano intrapreso la discesa del versante della “Carcaraia”. Il 37enne è scivolato mentre si trovava su un pendio molto ripido: “Nella caduta ha riportato la frattura esposta del ginocchio, vari traumi e un importante trauma cranico”.

Scattato l’allarme sono state fatte arrivare a Gorfigliano, nel tratto alto della strada diretta al passo della Focolaccia, i soccorsi sanitari, i carabinieri e i vigili del fuoco. Due squadre del SAST, col medico, a piedi hanno invece raggiunto il 37enne che, si spiega, stava già manifestando sintomi di ipotermia. Intorno alle 23 da Luni è arrivato l’elicottero NH90 della Marina militare dotato di dispositivi per la navigazione notturna che ha recuperato il ferito e lo ha trasportato all’ospedale a Pisa.

Si tratta solo dell’ultimo evento, in ordine cronologico, di questo tipo. Negli ultimi anni, gli incidenti, anche fatali, che hanno coinvolto gli escursionisti sulle alpi Apuane sono aumentati e si hanno continuato a verificarsi abbondantemente nonostante il numero ridotto di alpinisti a causa delle restrizioni causate dalla pandemia.

L'articolo Alpinista soccorso sulle Apuane dopo essere scivolato per 200 metri proviene da www.controradio.it.

Escursionista trovato morto sulle Apuane

Escursionista trovato morto sulle Apuane

Massa, il corpo senza vita di un escursionista, originario di Parma, è stato ritrovato nella tarda serata di ieri dal Soccorso alpino e speleologico toscano (Sast), sul monte Tambura dopo che il nipote non vedendolo rientrare aveva dato l’allarme ai carabinieri.

L’ escursionista era partito il giorno precedente da Resceto (Massa Carrara) per effettuare un percorso ad anello che prevede la salita della via Vandelli, la cima del monte Tambura, la discesa verso il passo della Focolaccia e il rientro tramite via di lizza ‘Silvia’ sempre a Resceto.

Il cadavere è stato ritrovato sotto la pioggia battente dai tecnici della squadra Sast di Massa sulla via di rientro, su un terreno impervio in un canale sotto Piastra Marina.

L'articolo Escursionista trovato morto sulle Apuane proviene da www.controradio.it.