🎧 ‘Siete Presente’, progetto per l’autonomia dei giovani

🎧 ‘Siete Presente’, progetto per l’autonomia dei giovani

Firenze, è stato pubblicato sul portale di Giovanisì, l’avviso per selezionare i partecipanti a ‘Siete Presente’, il progetto per l’autonomia dei giovani della Regione Toscana, che vedrà la presenza del Presidente della Repubblica Italiana Sergio Mattarella, il 18 ottobre alla Villa del Gombo, da poco restaurata, all’interno del Parco Migliarino San Rossore Massaciuccoli.

Con ‘Siete Presente’, la Presidenza della Regione Toscana intende ribadire il proprio impegno, avviato nel 2011 con il progetto Giovanisì, nei confronti dei giovani, mettendoli al centro delle politiche regionali e rendendoli già oggi protagonisti della Toscana di domani.

In podcast L’intervista a Bernard Dika, consigliere del presidente della Toscana Giani per le politiche giovanili, a cura di Gimmy Tranquillo.

La scelta degli ottanta partecipanti terrà conto di età, genere e provenienza in modo da avere un ventaglio significativo dei giovani di tutti la Toscana, tra chi vi risiede o chi ha solo il domicilio.

Gli ottanta giovani dovranno inoltre ben rappresentare tutti i settori ed ambiti delle politiche culturali, dai musei ai beni culturali, dal teatro e la danza agli eventi culturali in tutte le loro sfaccettature, da chi è impegnato nelle mostre ai festival, dai concerti alla fiere o gli spettacoli dal vivo, ma anche il cinema e gli audiovisivi, i centri culturali indipendenti, le biblioteche, l’editoria e la stampa, la produzione artistica, la rigenerazione urbana e lo sviluppo locale, il mondo delle nuove tecnologie applicate alla cultura e poi ancora i servizi educativi, la ricerca e innovazione connessa e le pubbliche amministrazioni che di cultura si occupano.

Potranno essere operatori o imprenditori, manager ed esperti, artisti, ricercatori, rappresentati di pubbliche amministrazioni oppure pubblico, studenti, appassionati o volontari. Un universo insomma ampio, tra chi la cultura la produce, chi la promuove e chi ne usufruisce, per un confronto strutturato sulle politiche regionali in ambito culturale.

All’interno dell’evento “Siete presente”, in programma il 18 ottobre, i giovani si confronteranno grazie a laboratori e tavoli di lavoro. A guidare il processo partecipativo sarà “Forwardto”, un’associazione di professionisti e ricercatori specializzati nel settore ed esperti, attraverso l’uso combinato di più metodologie, nell’esplorare i possibili scenari futuri alternativi e tracciare dunque strategie e programmi di azione conseguenti.

“Siamo onorati di essere parte di questo progetto innovativo e ambizioso promosso dalla Regione” commenta il portavoce dell’associazione, Stefano Colmo.

Quella del 18 ottobre sarà alla fine una vera e propria maratona delle idee, dove i giovani partecipanti potranno far emergere riflessioni e proposte che andranno a costituire nel futuro le politiche regionali.

.

L'articolo 🎧 ‘Siete Presente’, progetto per l’autonomia dei giovani da www.controradio.it.

Controradio Infonews: le principali notizie dalla Toscana, 3 giugno 2021

Controradio Infonews: le principali notizie dalla Toscana, 3 giugno 2021

Controradio Infonews: ultim’ora, aggiornamenti, cronaca ed eventi in Toscana nella sintesi mattutina di Controradio. Per iniziare la giornata ‘preparati’.

Controradio Infonews: apre agli over 16 la vaccinazione in Toscana. La prenotazione delle dosi inizierà il prossimo 7 giugno. Lo ha annunciato il presidente Giani sui social. Da ieri 500 le prenotazioni di ‘promessi’ sposi’ e da sabato 5 giugno agende aperte anche per i giovani maturandi. Il primo giugno è stato chiuso l’ultimo reparto Covid di Santa Maria Nuova a Firenze. Oggi appuntamento importante con la Conferenza delle Regioni dov’è previsto un focus sulle seconde dosi ai turisti.

Consiglio comunale straordinario all’arengario di Palazzo Vecchio in onore dei professionisti sanitari degli ospedali fiorentini.  In occasione del 75esimo anniversario della Repubblica italiana il Consiglio comunale ha conferito le onorificenze “Firenze 2020” a medici, infermieri e operatori del mondo della sanità per il grande impegno durante l’emergenza Covid-19.

Controradio Infonews: “Il ricordo del sorriso di Luana D’Orazio impegni tutti al dovere di affrontare il tema della sicurezza dei lavoratori con determinazione e con rigore”. Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella lo ha detto nel suo intervento in occasione della Festa della Repubblica, in riferimento alla morte della giovane operaia tessile pratese.
Uccise a colpi di chiave inglese la compagna e ne nascose il corpo in una roulotte parcheggiata in un terreno a Torre del Lago (Lucca). Per quel delitto, consumato nel luglio 2019, la corte di assise di Lucca ha condannato a 23 anni di reclusione Graziano Zangari, operaio, 48enne, responsabile della morte di Chiara Corrado, 40 anni di San Giuliano Terme (Pisa).

Bimba dimenticata al supermercato. La segnalazione è arrivata martedì sera alle forze dell’ordine da un supermercato di Firenze. All’origine ci sarebbe un fraintedimento fra la madre e la zia della piccola. La prima pensava di averla affidata all’altra. La minore è stata riaffidata alla madre,  la cui posizione tuttavia è al vaglio in ordine ad eventuali responsabilità penali.

La questura di Firenze ha sospeso la licenza per 15 giorni a un bar di via Pellicceria, in centro, il gestore perseverava nella mescita di cocktail di bevande alcoliche a minori, ragazzini e ragazzine sotto i 16 anni. Il 15 maggio era stata ricoverata al pronto soccorso una 13enne andata in grave stato di semincoscienza per alcol somministrato proprio dallo stesso esercizio commerciale.
A seguito della richiesta di fallimento di RiMateria “chiesto dallo stesso cda, i lavoratori, attraverso i sindacati hanno proclamato uno sciopero per l’intera giornata di oggi. In occasione dello sciopero, i lavoratori effettueranno un presidio sindacale dalle ore 10 alle ore 13.30 in via Ferruccio davanti all’ingresso del Comune” di Piombino.
Oggi e domani si svolgeranno le elezioni del rettore dell’Università di Firenze, per il periodo 2021-2027. I candidati, ricorda l’ateneo, sono Gaetano Aiello e Alessandra Petrucci. Si voterà a distanza, su piattaforma telematica, il 3 giugno dalle ore 9 alle 19.30, il 4 giugno dalle ore 9 alle 14.30. Per la validità della votazione è richiesta la partecipazione della maggioranza degli aventi diritto; il rettore viene eletto a maggioranza assoluta dei votanti.
Lavoratori artigiani oggi presidio Cgil-Cisl a Firenze in via Cavour davanti alla Prefettura ore 9:30-11. Attesa da mesi l’erogazione degli ammortizzatori sociali. Sono ancora in sospeso i mesi di gennaio, febbraio, marzo 2021 e parte di dicembre 2020.
Al teatro della Pergola questa mattina presentazione dell’Estate Fiorentina 2021 con l’assessore alla cultura Tommaso Sacchi.

L'articolo Controradio Infonews: le principali notizie dalla Toscana, 3 giugno 2021 da www.controradio.it.

“Subappalti liberi significherebbero infiltrazioni mafiose certe”

“Subappalti liberi significherebbero infiltrazioni mafiose certe”

“Subappalti liberi significherebbe infiltrazioni mafiose certe”: Lo ha affermato il prof. Vincenzo Musacchio nel suo intervento on line 29mo vertice antimafia, ‘Ricordando Falcone, Borsellino e Caponnetto’: promosso dalla Fondazione Antonino Caponnetto.

La mafia “esiste ancora” ma “non e’ invincibile”, ed e’ necessaria una scelta netta: “Nessuna zona grigia, nessuna omerta’ ne’ tacita connivenza: o si sta contro la mafia o si e’ complici dei mafiosi”. Lo ha detto il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, nel suo intervento all’Aula Bunker del carcere dell’Ucciardone, alla cerimonia commemorativa in occasione dell’anniversario delle stragi di Capaci e di Via d’Amelio.

“La mafia, lo sappiamo, esiste tuttora. Non e’ stata ancora definitivamente sconfitta. Estende i suoi tentacoli nefasti in attivita’ illecite e insidiose anche a livello internazionale. Per questo e’ necessario tenere sempre la guardia alta e l’attenzione vigile da parte di tutte le forze dello Stato. Ma la condanna popolare, ampia e possente, ha respinto con efficacia, in modo chiaro, corale e diffuso”. E questo è stato ribadito ieri anche nella diretta Facebook del   29mo vertice antimafia, ‘Ricordando Falcone, Borsellino e Caponnetto’: promosso dalla Fondazione Antonino Caponnetto che ha visto la presenza di Giuseppe Antoci, Paolo Borrometi, Catello Maresca, Cesare Sirignano, Piera Aiello, Gianluca Cantalamessa, Mario Giarruso, Claudio Metzger, Ciro Troiano, Vincenzo Musacchio e di molti altri.
Il vertice è anche l’inizio di un corso di formazione sulla mafia, “Dialoghi sulle mafie“, organizzato dall’Istituto Avventista e della Fondazione Caponnetto. Un corso che vuole essere un vaccino contro la mafia che sfrutta la pandemia e la forte crisi economica e sociale che ne consegue per estendere la sua funesta presenza.
AUDIO: un estratto dell’intervento del prof. Vincenzo Musacchio, giurista, già docente di diritto penale, ricercatore dell’Alta Scuola di Studi Strategici sulla Criminalità Organizzata del Royal United Services Institute di Londra. Allievo di Giuliano Vassalli e amico e collaboratore di Antonino Caponnetto chiamato personalmente dal Presidente della Commissione Bilancio del Parlamento europeo nell’aprile scorso come consulente della Commissione Bilancio che si occuperà anche del controllo sullo stanziamento dei fondi europei (tra cui il Recovery Fund) affinché elabori proposte d’interventi per evitare le infiltrazioni mafiose proprio su tali fondi.
Musacchio ha dedicato un focus al pericolo contenuto del Decreto Semplificazioni sulla liberalizzazione dei subappalti. Questo significherebbe “infiltrazioni mafiose certe”.

L'articolo “Subappalti liberi significherebbero infiltrazioni mafiose certe” da www.controradio.it.

Moby Prince: Camera vara nuova commissione di inchiesta

Moby Prince: Camera vara nuova commissione di inchiesta

 Via libera dell’Aula della Camera all’istituzione di una Commissione parlamentare di inchiesta sulle cause del disastro della nave “Moby Prince”. I voti a favore sono stati 382, un contrario, un astenuto

Nel trentennale del disastro del  Moby Prince, a inizio aprile, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella aveva detto che “sulle responsabilità dell’incidente e sulle circostanze che l’hanno determinato è inderogabile ogni impegno diretto a far intera luce. L’impegno che negli anni ha distinto le associazioni dei familiari rappresenta un valore civico e concorre a perseguire un bene comune”.

La Commissione ha il compito di accertare le cause della collisione del traghetto «Moby Prince» con la petroliera «Agip Abruzzo», avvenuta il 10 aprile 1991 nella rada del porto di Livorno, e le circostanze della morte di centoquaranta persone tra passeggeri e membri dell’equipaggio in conseguenza della collisione .

“Quello della Moby Prince è stato il disastro più grave nella storia della nostra navigazione civile. Sulle responsabilità dell’incidente e sulle circostanze che l’hanno determinato è inderogabile ogni impegno diretto a far intera luce. Ma quella luce, fin qui, è stata solo parziale. E’ stata una luce parziale anche se su quel disastro vi sono state sentenze passate in giudicato. Quelle sentenze rappresentano una verità giudiziaria che oggi noi sappiamo essere lontana dalla verità vera su quei fatti. E questo lo diciamo con il più totale rispetto verso il lavoro svolto dalla magistratura. Quella verità giudiziaria poggiava su basi che oggi, in larga parte, sappiamo essere infondate. Il ribaltamento di quelle basi è avvenuto essenzialmente grazie al lavoro del nostro Parlamento. Ed è per questo che è urgente e necessario approvare questo provvedimento, che prevede l’istituzione di una seconda Commissione d’inchiesta che faccia una luce intera, definitiva sulla strage della Moby Prince. Una nuova Commissione d’inchiesta che non riparta da zero, ma che muova dagli straordinari risultati già raggiunti dalla Prima Commissione d’Inchiesta promossa dal Senato nella scorsa legislatura. Se lo faremo – e sono convinto che lo faremo tutti insieme – avremo dato anche un messaggio di grande importanza all’Italia”. Lo ha detto in Aula il deputato del Pd, Andrea Romano, primo firmatario del provvedimento.

La commissione è composta da venti deputati, nominati dal Presidente della Camera dei deputati in proporzione al numero dei componenti dei gruppi parlamentari, assicurando comunque la presenza di un rappresentante per ciascun gruppo. Procede alle indagini e agli esami con gli stessi poteri e le stesse limitazioni dell’autorità giudiziaria.

Ha facoltà di acquisire copie di atti e documenti relativi a procedimenti e inchieste in corso presso l’autorità giudiziaria o altri organismi inquirenti sul Moby Prince anche se coperti da segreto. Le spese per il funzionamento della Commissione sono stabilite nel limite massimo di 50.000 euro annui e sono poste a carico del bilancio interno della Camera dei deputati.

L'articolo Moby Prince: Camera vara nuova commissione di inchiesta proviene da www.controradio.it.

Anno del Vaccino, a fine 2020 appelli alla vaccinazione

Anno del Vaccino, a fine 2020 appelli alla vaccinazione

“Io mi vaccinerò prima possibile, dopo le categorie che, essendo a rischio maggiore, debbono avere la precedenza” ha detto il Presidente della Repubblica Italiana, Sergio Mattarella durante il suo discorso di fine anno agli italiani.

“Vaccinarsi è una scelta di responsabilità, un dovere – ha sottolineato il Presidente Mattarella nel tradizionale discorso di fine anno. – Tanto più per chi opera a contatto con i malati e le persone più fragili – ha aggiunto rivolgendosi direttamente a medici e ad altro personale sanitario,che avrebbero paventato di volersi sottrarre alla vaccinazione – Di fronte a una malattia così fortemente contagiosa, che provoca tante morti, è necessario tutelare la propria salute ed è doveroso proteggere quella degli altri: familiari, amici, colleghi”.

“La scienza ci offre l’arma più forte, prevalendo su ignoranza e pregiudizi – ha concluso, la parte del suo discorso destinato alla questione vaccinale, il Presidente della Repubblica – Ora a tutti e ovunque, senza distinzioni, dovrà essere consentito di vaccinarsi gratuitamente: perché è giusto e perché necessario per la sicurezza comune”.

“La vaccinazione – ha detto il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani, durante una visita al Vaccination Center dell’ospedale pediatrico fiorentino Meyer, dove il primo dell’anno parte la campagna vaccinale anti-Covid per tutti i suoi operatori – Costituisce la prima cinta muraria della nostra comunità rispetto al coronavirus. È quindi importante quanto avverrà qui in questo presidio sanitario di eccellenza internazionale, dove c’è la sanità che guarda al futuro perché è dedicata ai più piccoli. Qui cominceranno le vaccinazioni e uno dopo l’altro nei giorni seguenti saranno sempre più numerosi gli operatori sanitari che, insieme agli anziani, e al personale a rischio costituiranno questa corazza rispetto all’espansione del virus”.

“I sindaci devono essere coinvolti nell’operazione di distribuzione dei vaccini perché i cittadini si fidano del livello politico più vicino a loro. – ha detto il sindaco di Firenze Dario Nardella, in un suo intervento al Tg4 – Io farò il vaccino non appena le autorità sanitarie me lo diranno, quando sarà il mio turno perché è anche giusto dare il buon esempio”.

L'articolo Anno del Vaccino, a fine 2020 appelli alla vaccinazione proviene da www.controradio.it.