Regionali: Ticket Giani-Spinelli potrebbe risolvere il rebus del CSX

Regionali: Ticket Giani-Spinelli potrebbe risolvere il rebus del CSX

Intervista con il coordinatore di Toscana 2020 SIMONE SILIANI: “il no alle primarie ci ha spiazzato: non potevamo firmare a quelle condizioni. Il ticket’ potrebbe essere una soluzione”

Si profila l’ipotesi di un ticket per risolvere l’empasse sulla candidatura unitaria di Eugenio Giani  dopo la rottura di Toscana a Sinistra 20230 (SI MDP e società civile) al tavolo di trattativa con il PD e le altre forze alleate.

E siccome il ticket prevede una donna al fianco di Giani, l’ipotesi più accreditata è quella di Serena Spinelli, ex consigliera Pd ora in MdP.

I tempi?

“Non capisco tutta questa fretta” dice Siliani “c’è tempo almeno fino alla prima quindicina di Gennaio”.

E il programma? “erano sttai fatti molti passi avant5i, queindi da parte nostra nessun particolare problema su questo”

 

ASCOLTA L’INTERVISTA

 

L'articolo Regionali: Ticket Giani-Spinelli potrebbe risolvere il rebus del CSX proviene da www.controradio.it.

Siliani: uniamo la Sinistra per battere le Destre in Toscana, a partire dai programmi

Siliani: uniamo la Sinistra per battere le Destre in Toscana, a partire dai programmi

Intervista con l’ex assessore regionale Simone Siliani che dice: “sì all’alleanza con il Pd, sulla base di un serio confronto programmatico”. M5S? “Non possiamo ignorare che molti dei loro elettori vengono da lotte sul territorio”

Mentre il Pd prosegue negli incontri per definire le condizioni delle alleanze in vista delle prossime regionali e il nome dell’eventuale candidato unitario al fine di ‘evitare’ le primarie,  l’associazione 2020  prova a riunire le varie anime della sinistra al fine di eviatre la vitoria delle destre e costruire un’alleanza con il Partito Democratico ed anche con il movimento % Stelle”

“Non si pensi però ad una discussione solo sui nomi o che basti mettersi insieme per vincere -dice Siliani- dobbiamo confrontarci sui programmi per una proposta di rinnovamento vero che sappia parlare a tutte le forze della sinistra a partire dai singoli cittadini fino ai partiti, passando per le innumerevoli associazioni”

 

L'articolo Siliani: uniamo la Sinistra per battere le Destre in Toscana, a partire dai programmi proviene da www.controradio.it.

Regionali Toscana: appello per unità ‘sinistre’

Regionali Toscana: appello per unità ‘sinistre’

Tra i promotori dell’appello a livello regionale, oltre a Simone Siliani, figurano il sindaco di Sesto Fiorentino, Lorenzo Falchi, Marisa Nicchi, Sara Nocentini, Paolo Fontanelli, Enrico Cecchetti, Filippo Fossati, Amos Cecchi, Marco Geddes e Antonio Floridia.

“Dalla nostra prima assemblea regionale parte un invito a tutte le forze progressiste, a cominciare dal Pd, ad unirsi in vista dell’appuntamento con le elezioni regionali della primavera prossima. Siamo ‘2020 a sinistra’, un raggruppamento di cui fanno parte liste civiche di sinistra, associazioni della società civile toscana, Sinistra Italiana, Articolo Uno e soprattutto tante persone, oltre 500 per il momento, che hanno firmato il nostro appello ‘Per tornare a vincere in Toscana’. Lo ha detto Simone Siliani, coordinatore regionale in occasione del primo appuntamento regionale di ‘2020 a sinistra’.
A questo incontro, è stato spiegato, seguiranno nel mese di novembre 13 assemblee di collegio; un percorso che si concluderà con l’assemblea regionale fondativa a inizio dicembre. Il movimento, è stato spiegato, si rivolge alle forze politiche dall’estrema sinistra, fino al Movimento 5 Stelle, passando per il Pd e Italia Viva, alle forze legate all’ambientalismo e al civismo con le quali si intende sviluppare uno dialogo e una collaborazione. Tra i promotori dell’appello a livello regionale, oltre a Simone Siliani, figurano il sindaco di Sesto Fiorentino, Lorenzo Falchi, Marisa Nicchi, Sara Nocentini, Paolo Fontanelli, Enrico Cecchetti, Filippo Fossati, Amos Cecchi, Marco Geddes e Antonio Floridia.
“Diciamo no – precisa il coordinatore regionale – all’autoreferenzialità o, peggio, alla sindrome da autosufficienza che può colpire il Pd. Sarebbe una sciagura per tutti, a partire dallo stesso Partito democratico. Vogliamo invece sederci tutti intorno ad un tavolo per discutere di idee e progetti e soltanto dopo delle candidature. Perché la sinistra nasce e continua ad avere un senso se è capace di rappresentare le istanze delle persone che negli anni del neoliberismo imperante e della crisi sono state colpite più duramente. Noi ci poniamo questo ambizioso obiettivo”.

L'articolo Regionali Toscana: appello per unità ‘sinistre’ proviene da www.controradio.it.