Domani Rossi a Prato alla Festa di Liberetà

FIRENZE – Domani, giovedì 26 settembre, il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, sarà al Teatro Politeama di Prato per partecipare alla ventitreesima edizione di "Parole per una nuova età", la Festa di Liberetà, l'organizzazione dello Spi, il sindacato dei pensionati, della Cgil.

Il saluto del presidente Rossi è in programma alle ore 15.00.  

Ictus, in ottobre tre incontri informativi a Lucca, Arezzo e Firenze

FIRENZE - "Il nostro obiettivo è assicurare alle persone a rischio la migliore prevenzione, la tempestività degli interventi di soccorso, le cure più moderne ed efficaci", E' quanto ha detto stamani l'assessore al diritto alla salute Stefania Saccardi nel corso della conferenza stampa con la quale la Fondazione Confcommercio Toscana onlus ha presentato il ciclo di incontri "Ictus, pochi minuti valgono una vita", che si terranno a Lucca, Arezzo e Firenze nel mese di ottobre. Alla conferenza stampa hanno partecipato anche il presidente della Fondazione Confcommercio Toscana onlus Antonio Fanucchi, il direttore di Confcommercio Toscana Franco Marinoni, e il presidente dell'associazione A.L.I.Ce (Associazione per la lotta all'ictus cerebrale) Toscana onlus (partner dell'iniziativa) Alessandro Viviani.

"In Toscana esiste una forte e coordinata operatività, la Rete Ictus - ha proseguito l'assessore Saccardi - Per le patologie per le quali il tempo è un fattore determinante, come appunto ictus, infarti, grandi traumi, la Regione Toscana ha istituito da oltre due anni le Reti cliniche, che hanno proprio l'obiettivo di migliorare qualità e sicurezza delle cure: intervenire in tempi brevi può essere determinante per salvare la vita dei pazienti e scongiurare gravi conseguenze. Il percorso inizia al momento del riconoscimento dei sintomi e della chiamata al 118. Questo è il punto di partenza cruciale su cui si fonda la campagna della Regione Toscana, alla quale ora si unisce l'iniziativa della Fondazione Confcommercio Toscana Onlus".

"Se è vero che in certi casi l'ictus non si può evitare, è vero anche che si può fare molto per combatterlo e ridurne l'impatto - ha detto Antonio Fanucchi - Sapere di cosa si tratta e imparare a riconoscerne i sintomi è molto importante: ecco perché la nostra Fondazione ha deciso di lanciare questa iniziativa sul territorio regionale, affiancando il già ottimo lavoro di informazione ai cittadini portato avanti dalla Regione Toscana e dalle aziende Usl locali".

"Attraverso la Fondazione Confcommercio Toscana onlus, nata nel 2007, la nostra associazione di categoria riesce a promuovere iniziative solidali e benefiche che, come questa sull'ictus, vanno a vantaggio di tutta la collettività, non solo del mondo imprenditoriale", ha ricordato Franco Marinoni.

"Se la gestione della fase acuta della malattia può contare su una rete di supporti molto efficiente, la fase della riabilitazione dei malati e del sostegno alle famiglie è ancora da definire bene nelle linee guida e nei contenuti - commenta Alessandro Viviani - Ed è proprio su questo fronte che è impegnata la nostra associazione, anche perché la problematica si fa sempre più urgente da risolvere".

L'iniziativa prende le mosse dalla campagna di prevenzione "Ictus, pochi minuti valgono una vita", lanciata dalla Regione due anni fa. Proprio per aumentare questa consapevolezza, la Fondazione Confcommercio Toscana onlus ha deciso di organizzare un ciclo di incontri informativi aperti a tutta la cittadinanza dal titolo "Ictus: pochi minuti valgono una vita", con il patrocinio della Regione Toscana, in collaborazione con la sezione toscana dell'associazione A.L.I.Ce. (Associazione per la Lotta all'Ictus Cerebrale), la Federazione regionale delle Misericordie della Toscana, la sezione toscana di Anpas (Associazione nazionale pubbliche assistenze) e il Comitato regionale della Croce Rossa.

Il primo appuntamento è per martedì 1° ottobre alle ore 15.30 a Lucca, all'interno del Palazzo Ducale, il secondo giovedì 17 ottobre alle ore 15 ad Arezzo nella sede della Confcommercio (in via XXV Aprile 12) e il terzo ed ultimo martedì 29 ottobre 2019 alle ore 10, in concomitanza con la Giornata Mondiale contro l'Ictus cerebrale, a Firenze nella sede della Nazione di viale Giovine Italia.

Qualche numero sull'ictus

L'ictus cerebrale è una patologia grave, di alta incidenza e prevalenza, ma è anche tra le più prevenibili e curabili. Colpisce ogni anno 16 milioni di persone nel mondo, 200.000 solo in Italia. Ogni anno in Toscana circa 10.000 persone sono colpite da ictus; e circa 50.000 persone sono sopravvissute a un ictus. Ogni anno un medico di famiglia assiste dai 4 ai 7 pazienti colpiti da ictus e deve seguirne almeno 20 sopravvissuti.

La spesa annuale per l'assistenza all'ictus cerebrale in Italia è stimata intorno ai 3,5 miliardi di euro. L'invalidità permanente di una persona che supera la fase acuta dell'ictus determina negli anni successivi una spesa media di circa 100.00 euro.

Il ritardo con cui paziente o familiari contattano il 118 è il principale responsabile della bassa percentuale di pazienti trattati (in Toscana circa il 14%).

Se tutti i pazienti con ictus acuto venissero ricoverati in Stroke unit, ogni anno in Toscana si eviterebbero 800-1.400 morti o disabili gravi (con un risparmio valutabile in circa 15 milioni l'anno) e 300-500 ricoveri in istituto (con un risparmio valutabile in 4,5-7,5 milioni l'anno).

Fondamentale è imparare a riconoscere i sintomi, per noi e per chi ci sta intorno, a casa, al lavoro, per strada: per poter reagire in tempo, chiamare immediatamente il 118 e arrivare subito in ospedale.

Guarda la campagna di comunicazione "Ictus, pochi minuti valgono una vita", sul sito della Regione

Guarda la Galleria fotografica

Qui sotto, in Documenti, il comunicato di Fondazione Confcommercio Toscana, con tutti i dettagli dell'iniziativa

Festival della Salute, Saccardi: “Un modo per avvicinare tante persone a questi temi”

FIRENZE - "Una bella manifestazone, che avvicina ai temi della salute tante persone. Grazie agli organizzatori, e alla città di Montecatini che la ospita. Come ogni anno, anche noi come Regione parteciperemo a questi incontri, io stessa sarò presente, sia venerdì che domenica". E' quanto ha detto stamani l'assessore al diritto alla salute Stefania Saccardi, nel presentare la XII edizione del Festival della Salute, che si terrà dal 27 al 29 settembre alle Terme Tettuccio di Montecatini.

Il Festival della Salute è un appuntamento ormai abituale in Toscana. Eventi, dibattiti, tavole rotonde sui temi della medicina, della salute in tutte le sue declinazioni, con esperti di tutti i settori e relatori di spessore nazionale e internazionale in materia di divulgazione medico-scientifica e di prevenzione e corretti stili di vita.

Quest'anno parteciperà al Festival anche l'assessore all'ambiente e alle terme Federica Fratoni, che era presente alla conferenza stampa: "Associare il messaggio della prevenzione al luogo termale per eccellenza come Montecatini mi sembra un'ottima scelta. Parteciperò molto volentieri, con i ragazzi delle scuole parleremo anche di ambiente e salute".

"Questa è la dodicesima edizione del Festival, e la quarta che facciamo a Montecatini - ha sottolineato Paolo Amabile, ideatore del Festival - Saranno oltre 50 convegni, più di 100 appuntamenti, oltre 30 tra associazioni ed enti che parteciperanno. Molte anche le presentazioni di libri. Un'attenzione particolare quest'anno viene dedicata a famiglia e scuole".

"Le terme non sono solo cura, ma anche prevenzione - ha ricordato Alessandro Michelotti, amministratore delle Terme di Montecatini - L'acqua di Montecatini è importante, perché ha la caratteristica di abbassare il colesterolo nel sangue. Tutti i giorni facciamo sforzi perché la gente venga a Montecatini".

"Montecatini si conferma essere città del benessere e della salute - ha concluso il sindaco di Montecatini Luca Baroncini - Prevenzione e salute vanno bene insieme con la terme. Bevendo le nostre acque, si può fare una specie di tagliando. Il Festival della Salute sarà l'occasione anche per parlare delle nostre acque".

La Regione Toscana sarà presente al Festival con un suo stand e con seminari e iniziative. Parole d'ordine, ascolto e prevenzione. All'interno dello stand ci saranno i seguenti desk: infermiere di famiglia; Consiglio dei Cittadini; centro di ascolto con Oncologia, Gap  (gioco d'azzardo patologico) e malattie rare (in collaborazione con il Forum delle malattie rare). In tema di prevenzione, si terranno seminari su: Gap, affettività e sessualità e movimenti consapevoli. Ci sarà un'iniziativa sulle novità del percorso nascita e la presentazione di hAPPyMamma (la app che accompagna le future madri durante le fasi del percorso nascita, dalla gravidanza fino a tutto il primo anno di vita del bambino), con dimostrazione di allattamento al seno, sabato pomeriggio.

L'assessore Saccardi parteciperà al Festival domenica mattina. Due gli appuntamenti: alle 9.30, nella Sala Portoghesi, il convegno (con crediti formativi) su "Prevenzione e cura sul territorio: il nuovo ruolo del farmacista nella farmacia dei servizi; alle 11.30, nella Sala Scrittura, il convegno "La sanità non è fatta solo da medici e infermieri: le 19 professioni neo ordinate che concorrono alla sostenibilità del SSN e regionale".

L'assessore Fratoni parteciperà al convegno che si terrà venerdì mattina alle 9.15 in Sala Loggiato, "Pianeta Terra chiama Salute", organizzato in collaborazione tra l'assessorato all'ambiente della Regione, Guardia Costiera e Capitaneria di Porto di Viareggio.

Vai sul sito del Festival della Salute

Guarda il programma

Guarda la Galleria fotografica