TAV, Firenze: bando RFI da 1,1 Mld in Gazzetta Ufficiale UE

TAV, Firenze: bando RFI da 1,1 Mld in Gazzetta Ufficiale UE

Il passante TAV  si sviluppa per circa 7 chilometri in sotterranea con due gallerie parallele mediamente a circa 20 metri di profondità, completate con due tratti terminali in superficie: a nord tra le stazioni di Firenze Castello e Firenze Rifredi, e a sud nei pressi della stazione di Firenze Campo di Marte.

1,1 miliardi di euro, e spiccioli. E’ questo l’ammontare economico del  bando  per la realizzazione del passante e della stazione TAV del nodo di Firenze pubblicato oggi nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea da Rete Ferroviaria Italiana (gruppo FS Italiane).

Il passante della nuova linea TAV (Alta Velocità/Alta Capacità) che si sviluppa per circa 7 chilometri in sotterranea con due gallerie parallele mediamente a circa 20 metri di profondità, completate con due tratti terminali in superficie: a nord tra le stazioni di Firenze Castello e Firenze Rifredi, e a sud nei pressi della stazione di Firenze Campo di Marte.

La stazione, servita dai treni TAV, sarà interconnessa con la stazione di Santa Maria Novella e con l’intera area urbana circostante grazie a diverse modalità di trasporto: il nuovo people-mover che opererà tra la nuova stazione e Santa Maria Novella, la linea 2 del sistema tramviario cittadino già in esercizio, la nuova fermata ferroviaria di superficie denominata Circondaria e i collegamenti, opportunamente potenziati, con bus urbani.

Si tratta di “un’opera – spiega una nota – considerata strategica per il Gruppo FS e RFI che consentirà una nuova configurazione della rete ferroviaria fiorentina, facendo sì che i treni TAV  ad Alta Velocità non interferiscano più con quelli regionali, con effetti positivi sia sulla regolarità del servizio sia sul suo eventuale potenziamento, in termini di frequenza e numero di corse. Lo scavo delle gallerie avverrà con tecniche di tipo meccanizzato tramite l’utilizzo di una fresa tunnel boring machine”.

Lungo il tracciato in sotterraneo verrà realizzata la nuova stazione TAV  AV/AC Firenze Belfiore, progettata dallo studio di architettura Foster. Intanto la Società Infrarail Firenze (IFR) ha già affidato alla Società Herrenknecht l’esecuzione degli interventi di revamping della fresa presso il cantiere di Campo Marte. Dal primo agosto sono state avviate le attività propedeutiche allo smontaggio della macchina che proseguiranno fino a marzo accompagnate da quelle di revisione, sostituzione componentistica e riassemblaggio.

Entro la fine di marzo, completate tutte le operazioni e i test preliminari, la macchina potrà essere accesa. Parallelamente proseguiranno con la Società IFR nel cantiere della Stazione AV una serie di attività propedeutiche alla prosecuzione dei lavori affinché terminino nei tempi programmati.

L'articolo TAV, Firenze: bando RFI da 1,1 Mld in Gazzetta Ufficiale UE da www.controradio.it.

TAV, Firenze: bando RFI da 1,1 Mld in Gazzetta Ufficiale UE

TAV, Firenze: bando RFI da 1,1 Mld in Gazzetta Ufficiale UE

Il passante TAV  si sviluppa per circa 7 chilometri in sotterranea con due gallerie parallele mediamente a circa 20 metri di profondità, completate con due tratti terminali in superficie: a nord tra le stazioni di Firenze Castello e Firenze Rifredi, e a sud nei pressi della stazione di Firenze Campo di Marte.

1,1 miliardi di euro, e spiccioli. E’ questo l’ammontare economico del  bando  per la realizzazione del passante e della stazione TAV del nodo di Firenze pubblicato oggi nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea da Rete Ferroviaria Italiana (gruppo FS Italiane).

Il passante della nuova linea TAV (Alta Velocità/Alta Capacità) che si sviluppa per circa 7 chilometri in sotterranea con due gallerie parallele mediamente a circa 20 metri di profondità, completate con due tratti terminali in superficie: a nord tra le stazioni di Firenze Castello e Firenze Rifredi, e a sud nei pressi della stazione di Firenze Campo di Marte.

La stazione, servita dai treni TAV, sarà interconnessa con la stazione di Santa Maria Novella e con l’intera area urbana circostante grazie a diverse modalità di trasporto: il nuovo people-mover che opererà tra la nuova stazione e Santa Maria Novella, la linea 2 del sistema tramviario cittadino già in esercizio, la nuova fermata ferroviaria di superficie denominata Circondaria e i collegamenti, opportunamente potenziati, con bus urbani.

Si tratta di “un’opera – spiega una nota – considerata strategica per il Gruppo FS e RFI che consentirà una nuova configurazione della rete ferroviaria fiorentina, facendo sì che i treni TAV  ad Alta Velocità non interferiscano più con quelli regionali, con effetti positivi sia sulla regolarità del servizio sia sul suo eventuale potenziamento, in termini di frequenza e numero di corse. Lo scavo delle gallerie avverrà con tecniche di tipo meccanizzato tramite l’utilizzo di una fresa tunnel boring machine”.

Lungo il tracciato in sotterraneo verrà realizzata la nuova stazione TAV  AV/AC Firenze Belfiore, progettata dallo studio di architettura Foster. Intanto la Società Infrarail Firenze (IFR) ha già affidato alla Società Herrenknecht l’esecuzione degli interventi di revamping della fresa presso il cantiere di Campo Marte. Dal primo agosto sono state avviate le attività propedeutiche allo smontaggio della macchina che proseguiranno fino a marzo accompagnate da quelle di revisione, sostituzione componentistica e riassemblaggio.

Entro la fine di marzo, completate tutte le operazioni e i test preliminari, la macchina potrà essere accesa. Parallelamente proseguiranno con la Società IFR nel cantiere della Stazione AV una serie di attività propedeutiche alla prosecuzione dei lavori affinché terminino nei tempi programmati.

L'articolo TAV, Firenze: bando RFI da 1,1 Mld in Gazzetta Ufficiale UE da www.controradio.it.

Tunnel Tav e Foster: punto Nardella e ad Fs

Tunnel Tav e Foster: punto Nardella e ad Fs

I lavori per queste tunnel Tav e Foster sono ripresi e a breve sarà programmato un sopralluogo con i nuovi vertici di Fs e Rfi

La realizzazione del tunnel del nodo di attraversamento alta velocità di Firenze e il completamento della stazione Foster a Rifredi. Sono alcuni dei temi affrontati nel corso di una telefonata di congratulazioni e auguri di buon lavoro del sindaco Dario Nardella al nuovo amministratore delegato del gruppo Fs Luigi Ferraris, da poco nominato. Nardella e Ferraris, spiega una nota di Palazzo Vecchio, hanno passato in rassegna i principali progetti che riguardano la collaborazione tra il Comune e la Città metropolitana di Firenze e la holding Fs attraverso le proprie società.

I lavori per queste due opere sono ripresi e a breve sarà programmato un sopralluogo con i nuovi vertici di Fs e Rfi, il sindaco e il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani. “Il progetto è fondamentale per potenziare la rete ferroviaria regionale – ha detto Nardella – liberandola dalla gran parte del traffico di alta velocità, che passerà sotto la città”. Nardella e Ferraris hanno inoltre condiviso l’importanza strategica della rigenerazione dell’area Ogr (Officine grandi riparazioni di Fs), per la quale si sta concludendo la gara di aggiudicazione.

“Quell’area – ha ricordato il sindaco – è l’ultima delle grandi zone della città, insieme a Castello, in attesa di una trasformazione virtuosa; inoltre – collegato al futuro di Ogr – vi è il progetto di realizzazione di un grande parcheggio multipiano nell’area ferroviaria di Campo di Marte a servizio del quartiere, delle aree sportive e del nuovo Stadio Franchi ristrutturato”. Nardella infine ha posto all’attenzione di Ferraris il progetto sull’idrogeno della linea ferroviaria Firenze-Ravenna. “La nostra ambizione – ha concluso il sindaco – è quella di promuovere su questa linea ferroviaria, ormai ribattezzata la linea di Dante, tra i primi in Italia, i treni a idrogeno per superare le oggettive difficoltà a elettrificare questa infrastruttura. Di questo tema – conclude Nardella – peraltro abbiamo parlato nuovamente con il presidente Giani durante l’inaugurazione del treno storico di Dante alla presenza del ministro Franceschini domenica scorsa”.

L'articolo Tunnel Tav e Foster: punto Nardella e ad Fs da www.controradio.it.

Nardella annuncia ‘cantieri Tav ripresa dopo estate e via libera Loggia Isozaki’

Nardella annuncia ‘cantieri Tav ripresa dopo estate e via libera Loggia Isozaki’

“Ho avuto la conferma sia dal Ministero che da Rfi” sul fatto che “i cantieri della stazione Foster riprenderanno dopo l’estate. E’ una grande notizia: siamo rimasti fermi troppo tempo, mi sono sempre battuto perché si riprendesse”. Lo ha detto il sindaco di Firenze Dario Nardella, ospite di Rtv38.

“Il progetto è quello originario – ha spiegato – con una rivisitazione, quello di fare la stazione Foster un grande hub di interscambio anche per i pullman turistici perché, a proposito di turismo, uno dei miei obiettivi è quello di non far entrare più in centro e nel resto della città i bus turistici, soprattutto quelli giornalieri”.
La Loggia di Arata Isozaki, l’uscita degli Uffizi progettata dall’architetto giapponese si fara’. “Il dado e’ tratto”, annuncia il sindaco di Firenze  dopo un colloquio con il ministro per i Beni e le attivita’ culturali e del Turismo, Dario Franceschini. La loggia, spiega, “credo non sia piu’ un’ipotesi”, la sua realizzazione “e’ ormai una realta’. Con il ministro ci sara’ l’occasione di precisare tempi, modi e anche il finanziamento, ma il dato e’ tratto: la volonta’ politica istituzionale c’e’ tutta. Ringrazio Franceschini, perche’ questa e’ una grandissima notizia che serve proprio a ridare slancio alla citta’, andando anche a intervenire in quei luoghi dove per troppo tempo abbiamo fatto soltanto discussioni”. Del progetto, prosegue, “se ne parla da tantissimo tempo e stavolta nel ministro ho visto grande decisione. Io gli ho assicurato la piena collaborazione”. Con Franceschini, inoltre, “abbiamo parlato del nuovo museo della lingua italiana. Il ministro ha confermato l’intenzione di realizzare quest’opera in occasione delle celebrazioni dantesche e noi abbiamo messo a disposizione l’ex scuola dei Marescialli”.

L'articolo Nardella annuncia ‘cantieri Tav ripresa dopo estate e via libera Loggia Isozaki’ proviene da www.controradio.it.