Firenze: viale Redi si rifà il look

Firenze: viale Redi si rifà il look

L’avvio della prima fase di lavori è prevista per la seconda metà di agosto. In Viale Redi saranno messi a dimora 106 piante di ginkgo biloba a pronto effetto e arbusti e cespugli che arricchiranno l’aiuola centrale oltre ad aumentare la funzione di abbattimento di emissioni climalteranti.

Il nuovo ‘look’ per viale Redi, a Firenze prevede  un’aiuola centrale più ampia, la riqualificazione della strada sia dal punto di vista della pavimentazione che dello smaltimento delle acque meteoriche e il raddoppio delle alberature. L’avvio della prima fase di lavori è prevista per la seconda metà di agosto: riguarderà il tratto compreso tra via San Iacopino e via Targioni Tozzetti. Poi i lavori saranno effettuati per fasi successive nel tratto di viale tra il Ponte San Donato e via San Jacopino.

L’avvio dei lavori sarà preceduto a metà luglio anche da un’assemblea pubblica per illustrare gli interventi e il cronoprogramma dei lavori. Il progetto per viale Redi prevede la piantumazione di oltre il doppio delle piante oggi presenti: saranno messi a dimora 106 piante di ginkgo biloba a pronto effetto e arbusti e cespugli che arricchiranno l’aiuola centrale oltre ad aumentare la funzione di abbattimento di emissioni climalteranti.

Il progetto definitivo della riqualificazione del Viale Redi  è stato approvato dalla giunta comunale nell’ultima seduta del 2021 su proposta degli assessori Cecilia Del Re (ambiente) e Stefano Giorgetti (mobilità). CIl tutto per un investimento di 930.000 euro.

L’intervento si concluderà nella prima metà di ottobre.  “Alla sicurezza stradale, aggiungiamo anche un rinnovo e potenziamento del verde presente nell’aiuola centrale per aumentare la capacità di alberi e arbusti nell’abbattimento delle emissioni inquinanti in uno dei viali più trafficati della città”, ha affermato Del Re.

Giorgetti ha evidenziato che “si tratta di lavori che daranno soluzione ad alcune criticità del viale Redi molto segnalate dai cittadini sia a livello di pavimentazione e quindi di sicurezza stradale che di smaltimento delle acque meteoriche”.

 

L'articolo Firenze: viale Redi si rifà il look da www.controradio.it.

🎧 Firenze, lavori Tramvia: annunciato il piano salva-traffico

🎧 Firenze, lavori Tramvia: annunciato il piano salva-traffico

Firenze – Verranno create nuove aree di arrivo in Piazzale Vittorio Veneto, piazzale Montelungo e viale Guidoni per far fronte agli ingorghi previsti per i lavori della Tramvia.

Dopo la pandemia è tornato il traffico a Firenze. Forse anche più di prima. E all’orizzonte si annunciano 18 mesi molto intensi a causa dei lavori per la Tramvia. I primi lavori che partiranno sono quelli relativi alla variante del centro storico. In particolare da agosto verranno creati tre nuovi hub di interscambio a ridosso del centro per diminuire il traffico.

Questo è  il piano che è stato annunciato dal Comune di Firenze: spostare dal centro di Firenze, alcuni capolinea dei bus extraurbani. Ai nostri microfoni ne ha parlato l’assessore all’urbanistica del Comune di Firenze, Stefano Giorgetti. 

L’obiettivo principale è quello di togliere 3-400 passaggi di pullman dalla zona critica Baracca-Ponte alle Mosse. I tre hub sorgeranno in piazzale Vittorio Veneto, da settembre nel piazzale Montelungo entro dicembre in viale Guidoni. Posti dove chi arriva col pullman dalla Valdisieve, dal Valdarno o dal Chianti scende e monta sulla tramvia o sui bus urbani per arrivare in centro storico.

Liberare via Nazionale (sempre ingolfata), l’area della Stazione e via Santa Caterina d’Alessandria. Così, il Comune, spera di diminuire il traffico che aumterà da fine giugno, ovvero quando prenderanno il via i cantieri della tramvia Fortezza-San Marco. Questi lavori avranno certamente un impatto su piazza Libertà, viale Lavagnini e Cavour-Lamarmora.

Nell’hub di Piazza Vittorio Veneto (dal primo agosto) si attesteranno le linee in arrivo dall’Empolese-Valdelsa, dal Chianti. Dal primo settembre, via all’hub di Montelungo dove ci saranno i bus extraurbani in arrivo dal Mugello, Valdisieve, Vladarno fiorentino e aretino. Circa 300 bus al giorno che ad oggi passano per via Nazionale. Infine, a dicembre tutte le linee in arrivo da Prato-Pistoia-Lucca faranno capolinea in Viale Guidoni (altezza fermata tramvia), anziché passare da Via Baracca e Ponte alle Mosse.

 

 

L'articolo 🎧 Firenze, lavori Tramvia: annunciato il piano salva-traffico da www.controradio.it.

ZCS 5 di Firenze diventa più grande

ZCS 5 di Firenze diventa più grande

Firenze, si amplia la ZCS 5 (Zona Controllo Sosta) a maggior tutela della sosta dei residenti.

La giunta comunale nell’ultima seduta ha approvato, su proposta dell’assessore alla Mobilità Stefano Giorgetti, il progetto di ampliamento della ZCS che disciplina gran parte del territorio del Quartiere 5.

“Questo progetto darà una risposta alle richieste di maggior tutela della sosta arrivate dai residenti ed è stato redatto anche sulla base dei confronti con il Quartiere” commenta l’assessore Giorgetti.

Le strade sono via Reginaldo Giuliani (da via Ragazzi del ’99 a via Caldieri), via Caldieri, via del Chiuso dei Pazzi, via della Quiete (tra via del Chiuso dei Pazzi a via di Quarto), via delle Montalve, via Ramirez de Montalvo, via Vittoria della Rovere, via Spinucci, via Vezzani, via delle Panche (tratto via delle Panche a fine strada, sul lato dei numeri dispari, dall’intersezione con via delle Panche al numero civico 7 e dall’intersezione con via delle Panche al numero civico 16), via Michelazzi, via Becciolini, largo Liverani, via Console, via Locchi, via Oxilia, piazza dei Cavalieri di Vittorio Veneto, via delle Medaglie d’Oro, via Barducci, via Calò, via Morandi, via Barbieri, via Jervis, via Sbrilli, via Carlo del Greco, via Anna Maria Enriques Agnoletti, via Pellas.

Dal punto di vista concreto sarà ritracciata la segnaletica con la realizzazione di 902 posti residenti (strisce bianche), 554 stalli a sosta promiscua (strisce blu) e 141 a sosta libera. Previsti anche 541 posti per gli scooter, 6 per carico/scarico merci, 63 stalli per disabili di cui 37 personalizzati. Nell’occasione saranno collocate anche 9 rastrelliere, ritracciati gli attraversamenti pedonali e la segnaletica stradale. Previsti anche abbassamenti dei marciapiedi con rifacimento della pavimentazione.

Dopo l’approvazione del progetto, sarà bandita la gara per l’affidamento dei lavori e una volta ultimati la disciplina entrerà in vigore.

L'articolo ZCS 5 di Firenze diventa più grande da www.controradio.it.

Firenze, stanziati 9 milioni per manutenzione delle strade

Firenze, stanziati 9 milioni per manutenzione delle strade

Firenze, circa 9 milioni di euro per la manutenzione delle strade cittadine, sono stati stanziati dalla la Giunta comunale che ha approvato, nella seduta di ieri, un pacchetto di delibere a firma dell’assessore alla mobilità Stefano Giorgetti.

Si tratta di accordi quadro con gli stanziamenti che poi saranno utilizzati per la viabilità sulla base della programmazione degli interventi messa a punto dagli uffici e del finanziamento del Global service. In dettaglio, per il quartiere 1 di Firenze, dove ci sono numerose le strade in lastrico, è previsto un milione e mezzo di euro; per il quartiere 2 e il quartiere 3 complessivamente lo stanziamento è di 2 mln, stessa cifra per i quartieri 4 e 5.

È stata anche approvata la delibera relativa agli interventi del Global service, ovvero le opere di manutenzione straordinaria della rete viaria cittadina: complessivamente si tratta di lavori per 3,4 mln.

Tra le novità approvate dalla Giunta anche il via libera anche al progetto esecutivo relativo al rifacimento dell’area antistante il Museo del Calcio, in viale Palazzeschi.

È previsto l’ampliamento dell’area pedonale con anche l’inserimento di quattro nuove alberature per separare la zona di fronte all’ingresso del museo del calcio dal parcheggio: spesa prevista 47mila euro.

“Con queste delibere abbiamo stanziato quasi 9 milioni di euro per il risanamento della viabilità cittadina – ha sottolineato l’assessore alla mobilità Stefano Giorgetti -. Continua quindi l’impegno dell’amministrazione per il rifacimento delle strade, piazze e marciapiedi. Con queste risorse saranno finanziati i lavori in via di progettazione, ma sono numerosi gli interventi effettuati, in corso e di prossimo avvio sia per quanto riguarda le asfaltature, il rifacimento dei lastrici e la manutenzione delle altre strutture della rete viaria sia nella zona centrale che in quelle più periferiche della città”.

L'articolo Firenze, stanziati 9 milioni per manutenzione delle strade da www.controradio.it.

Ztl estiva, San Lorenzo: il 5 maggio torna l’area di sosta straordinaria

Ztl estiva, San Lorenzo: il 5 maggio torna l’area di sosta straordinaria

Firenze – Ci sarà la possibilità di parcheggiare a San Lorenzo, nella zona del mercato centrale. In dettaglio, in via dell’Ariento, via Panicale e via Sant’Antonino.

Giovedì 5 maggio sarà riattivata l’area di sosta straordinaria in San Lorenzo a Firenze. Si tratta della possibilità di posteggiare nella zona del mercato centrale. In dettaglio in via dell’Ariento, via Panicale (tra piazza del mercato centrale e via dell’Ariento) e via Sant’Antonino (tra piazza del Mercato Centrale e via dell’Ariento). Il provvedimento è legato all’attivazione della ztl notturna estiva per mettere a disposizione ai frequentatori delle attività del centro e delle iniziative culturali come, per esempio, gli eventi dell’Estate Fiorentina, in modo che non siano occupati gli stalli riservati ai residenti.

La sosta sarà consentita dopo la rimozione dei banchi e le operazioni di pulizia (20.30 circa) e fino alle 3. Uscita dei mezzi da via Canto dei Nelli-piazza Madonna degli Aldobrandini e nei giorni di ztl notturna (giovedì, venerdì e sabato) invece da via del Melarancio-piazza dell’Unità Italiana-piazza della Stazione.

Una situazione, quella dei parcheggi in centro a Firenze, che ha scatenato qualche polemica dopo le multe dello scorso weekend. Infatti, venerdì sera la Polizia Municipale, ha elevato poco meno di 168 multe per sosta irregolare, facendo rimuovere cinque veicoli, questo durante i controlli effettuati sia in riva destra che in riva sinistra dell’Arno.

Su questo ultimo punto, nel consueto appuntamento del lunedì mattina su Controradio, ne ha parlato l’Assessore comunale alla mobilità, Stefano Giorgetti, ai microfoni di Chiara Brilli e Gimmy Tranquillo. 

L'articolo Ztl estiva, San Lorenzo: il 5 maggio torna l’area di sosta straordinaria da www.controradio.it.