Massini ad Altopascio, il tributo di Comune e Fondazione Toscana Spettacolo

Massini ad Altopascio, il tributo di Comune e Fondazione Toscana Spettacolo

Una data da non perdere quella del 10 luglio 2022 (21.15, in piazza Ricasoli) nel cartellone estivo firmato Fondazione Toscana Spettacolo Onlus con il Comune di Altopascio. L’apertura sarà infatti affidata a Stefano Massini, primo italiano ad aver vinto il Tony Award, omaggiato dal sindaco Sara D’Ambrosio, che a fine spettacolo salirà sul palco insieme alla presidente di FTS, Cristina Scaletti e al direttore Patrizia Coletta.

Sarà un momento di condivisione del riconoscimento ottenuto, con la comunità, il territorio, l’amministrazione e la Fondazione che ha da sempre valorizzato le opere di Massini all’interno della programmazione dei teatri del circuito.

“Poter ospitare ad Altopascio un nome del calibro di Stefano Massini è una soddisfazione incredibile, segno anche della costante crescita culturale del nostro paese – commentano il sindaco Sara D’Ambrosio e l’assessore alla cultura, Alessio Minicozzi -. Ancora una volta dalla sinergia con Fondazione Toscana Spettacolo emergono spunti interessanti, occasioni sempre nuove e di qualità di far conoscere il nostro paese e farlo apprezzare da sempre più persone. Domenica prossima, 10 luglio, omaggeremo Stefano Massini, che inaugura proprio da Altopascio il suo tour estivo: un artista che rende grande la Toscana e l’Italia nel mondo”.

La vittoria di Stefano Massini è un riconoscimento ad un’eccellenza artistica del nostro territorio che merita di essere  sentita come vittoria comune e vissuta insieme, in un’occasione come quella ad Altopascio che ci permetterà di farlo davanti al suo pubblico ed in teatro”, afferma la presidente di Fondazione Toscana Spettacolo onlus, Cristina Scaletti. “Sarà ancora più suggestivo farlo a conclusione di uno spettacolo intimo e corale come L’alfabeto delle emozioni. Un susseguirsi di storie che partono da un alfabeto immaginario per raccontarci e raccontare gli altri. La poetica e la concretezza al contempo, la forza e la fragilità dell’essere umano, l’impegno artistico per dare voce a istanze e problematiche sociali, contraddistinguono la narrazione di Massini e lo fanno amare dal pubblico. Una cifra stilistica che è stata riconosciuta anche a livello internazionale”, conclude Scaletti.

“La cultura come momento di valorizzazione dei rapporti all’interno di una comunità, come mezzo per vivere e condividere emozioni, spunti di riflessione, ma anche leggerezza. È questa – sottolinea il direttore di Fondazione Toscana Spettacolo onlus, Patrizia Coletta – la cifra che contraddistingue il programma che abbiamo realizzato con l’Amministrazione comunale e che si manifesta in tutta la sua essenza in questa occasione di inaugurazione e tributo. Quando il territorio accoglie, propone al pubblico e al contempo celebra un successo artistico è sempre un momento di festa. E poter cogliere questa occasione per esprimere a Stefano Massini la stima per il suo lavoro, per il riconoscimento ottenuto, e per la storia che lo lega a Fondazione, non poteva non vederci presenti e partecipi insieme all’amministrazione e al pubblico”.

Domenica 10 luglio, alle 21.15, in piazza Ricasoli, con Stefano Massini e il suo “L’alfabeto delle emozioni” (Produzione Savà srl). Un susseguirsi di storie che partono proprio da un alfabeto immaginario – P come paura, F come felicità, M come malinconia – per raccontarci e raccontare gli altri. Stefano Massini ha vinto lo scorso 12 giugno il Tony Award, l’equivalente dell’Oscar per il teatro, per il testo “Lehman Trilogy”: è il primo italiano a vincere il prestigioso premio statunitense.

Il biglietto è di 5 euro. È possibile acquistare i biglietti nei tre giorni precedenti lo spettacolo al Teatro Giacomo Puccini oppure la sera stessa, direttamente in piazza Ricasoli. Per info e prevendite: 0583.216280 – 0583.216701.

L'articolo Massini ad Altopascio, il tributo di Comune e Fondazione Toscana Spettacolo da www.controradio.it.

Giovanisì: il 9 maggio al Niccolini 400 ragazzi e Stefano Massini

Giovanisì: il 9 maggio al Niccolini 400 ragazzi e Stefano Massini

Diretta social dal teatro fiorentino che apre una nuova fase del percorso di partecipazione voluto da Presidenza della Regione e Giovanisì. Ci sarà anche la violinista profuga ucraina Veronika Dunyak. Interventi del presidente Giani, della ministra Dadone e di Eleonora Pezzarossa della Commissione europea.

“Siete Presente” inaugura una nuova fase del suo percorso di partecipazione con i giovani toscani e al centro ci sono l’Europa e il protagonismo delle nuove generazioni. Dopo il tour nelle 10 province toscane che ha coinvolto tra febbraio e aprile scorsi oltre 500 studentesse e studenti in un dialogo con le istituzioni sui temi dell’edilizia scolastica e del tpl, Presidenza della Regione Toscana e Giovanisì, in collaborazione con Fondazione Sistema Toscana, danno appuntamento il 9 maggio prossimo al Teatro Niccolini di Firenze (via Ricasoli 3) per un evento in diretta social su Facebook e Youtube dalle 10.30 alle 12.30 nell’Anno europeo dei giovani e all’interno del Festival d’Europa in corso nel capoluogo toscano.

Sarà un evento a cui parteciperanno, su invito di Giovanisì, 400 giovani da tutta la Toscana, tra rappresentanti degli studenti e ragazzi che stanno svolgendo il Servizio civile regionale. Vedrà salire sul palco anche lo scrittore e narratore Stefano Massini e la violinista profuga ucraina Veronika Dunyak. Quest’ultima, in apertura dell’evento, eseguirà l’inno nazionale italiano e l’inno europeo assieme a un ensemble d’archi di giovani musicisti del Conservatorio di Musica Luigi Cherubini di Firenze, preparato dalla professoressa Alina Company.

Racconteranno la loro esperienza anche alcuni giovani, tra cui Sofia rappresentante di istituto intervenuta al percorso partecipativo, Romina (25 anni, Caritas) e Alice (19 anni, Croce Rossa), che svolgono il servizio civile regionale anche a supporto dell’emergenza ucraina.
Nell’ambito dell’iniziativa, finanziata dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri (Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio civile universale), sarà sottoscritto un protocollo tra Regione Toscana, Parlamento regionale degli studenti, Unione delle Province e Città metropolitana di Firenze che consoliderà e rilancerà il rapporto di dialogo e confronto con le rappresentanze studentesche avviato in occasione del tour di “Siete Presente”.
A condurre l’evento sarà Bernard Dika, Consigliere del Presidente Eugenio Giani per le Politiche giovanili e l’Innovazione.

Interverranno, insieme a Eugenio Giani, presidente della Regione Toscana, Fabiana Dadone, ministro per le Politiche Giovanili, Eleonora Pezzarossa, della direzione generale Istruzione, gioventù, sport e cultura della Commissione europea che, in rappresentanza della task force Anno europeo dei giovani illustrerà l’impegno e l’attenzione rinnovata dell’Europa verso le nuove generazioni e Cristina Manetti, portavoce del presidente della Regione Toscana, con un intervento dedicato alle donne che fanno e hanno fatto l’Europa. Ci saranno inoltre Gianni Lorenzetti, sindaco di Montignoso e presidente della provincia di Massa Carrara nonchè alla guida di Upi Toscana, e Letizia Perini, consigliera della Città metropolitana di Firenze delegata alle politiche giovanili.

Saranno presenti anche l’assessora all’istruzione Alessandra Nardini, l’assessore alle infrastrutture e alla mobilità Stefano Baccelli, l’assessore alla partecipazione Stefano Ciuoffo.

“Sarà uno spettacolo bellissimo – commenta il presidente della Regione Eugenio Giani – incontrare così tante ragazzi e ragazzi desiderosi di partecipare e di dialogare con le istituzioni. Ed è motivo di orgoglio vedere come progredisce il lavoro che la Regione sta compiendo per costruire con i più giovani la Toscana che vogliamo”.

“Dall’appuntamento di San Rossore con il presidente della Repubblica Mattarella a oggi – aggiunge Bernard Dika, consigliere del presidente della Regione – la Regione non ha smesso di stare tra i suoi giovani ridando fiducia ad una generazione che ci chiede più partecipazione e risposte ai problemi che vive. Il cammino è tracciato, con Giovanisi continueremo a stare tra le loro difficoltà per superarle e costruire insieme un futuro meno incerto.”

L’evento del 9 maggio potrà essere seguito sulle pagine Facebook di Eugenio Giani, Regione Toscana, Giovanisi, Fondazione Sistema Toscana, Intoscana.it e sul canale Youtube di Giovanisì.
Alle 12,30 è in programma un punto stampa.

Info: link alla pagina dell’evento https://giovanisi.it/2022/04/il-9-maggio-oltre-400-ragazz-allevento-di-giovanisi-nellanno-europeo-dei-giovani-segui-la-diretta

L'articolo Giovanisì: il 9 maggio al Niccolini 400 ragazzi e Stefano Massini da www.controradio.it.

“Mont’Alfonso sotto le stelle”: dal 28 luglio al 21 agosto lo ‘spettacolo’ di Castelnuovo Garfagnana

“Mont’Alfonso sotto le stelle”:  dal 28 luglio al 21 agosto  lo ‘spettacolo’ di Castelnuovo Garfagnana

Giunto alla terza edizione, “Mont’Alfonso sotto le stelle” allarga gli orizzonti e consolida il rapporto con il territorio: a far da cornice agli spettacoli saranno la Fortezza di Mont’Alfonso a Castelnuovo di Garfagnana, la Fortezza delle Verrucole a San Romano in Garfagnana e, novità di quest’anno, l’Oasi di Campocatino di Vagli Sotto (Lucca), a poche centinaia di metri dal Lago di Vagli che custodisce la “piccola Atlantide” della Garfagnana, il paese sommerso di Fabbriche di Careggine.

Il festival “Mont’Alfonso sotto le stelle” nasce dalla sinergia tra Regione Toscana, Toscana Promozione Turistica, Comuni di Castelnuovo di Garfagnana, San Romano in Garfagnana e Vagli Sotto, Unione Comuni della Garfagnana, Parco regionale delle Alpi Apuane, Parco Nazionale dell’Appennino Tosco-Emiliano, Studium 1984-Fortezza Verrucole Archeopark, PRG e Amandla Productions con il patrocinio della Provincia di Lucca, con il contributo di Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, Fondazione Banca del Monte di Lucca. Con il supporto delle associazioni del Gruppo Volontario Comunale di Protezione Civile dei Comuni di Castelnuovo di Garfagnana e Vagli Sotto, del Gruppo Volontari Fortezza delle Verrucole, della Misericordia di Castelnuovo di Garfagnana e degli Autieri d’Italia – Sezione Garfagnana, a cui è affidato anche il punto ristoro della Fortezza di Mont’Alfonso, aperto tutte le sere di spettacolo.

Musica, teatro e spettacoli in antiche fortezze e parchi naturali delle Alpi Apuane e dell’Appennino Tosco-Emiliano, ma anche escursioni, visite guidate, delizie da gustare e altre buone ragioni per andare a “Mont’Alfonso sotto le stelle”, il festival che dal 28 luglio al 21 agosto 2022 porterà nel cuore della Garfagnana artisti del calibro di Ludovico Einaudi, Vinicio Capossela – nell’ambito di una due giorni dedicata a Ludovico Ariosto – Umberto Tozzi, Stefano Massini, Giorgio Panariello, Aka7even, Frida Bollani, Maurizio Carucci, Danilo Rea.

“La Toscana dei grandi eventi musicali insieme alla Toscana diffusa – ha detto il presidente Eugenio Giani – “Mont’Alfonso sotto le stelle” conferma a pieno titolo la vocazione della nostra regione verso questo tipo di duplice offerta. Un festival alla sua terza edizione che ospita eventi di prestigio e artisti di livello internazionale nel suggestivo scenario tra Alpi Apuane e Appennino Tosco-Emiliano, circondati da antiche fortezze in cui si mescolano fascino, tradizione e paesaggi assolutamente suggestivi dimostrando ancora una volta la sua indole sospesa tra natura, storia e spettacolo. Dopo i successi delle passate edizioni il festival “Mont’Alfonso sotto le stelle” torna con nuove proposte e prestigiosi protagonisti ma con la stessa vincente filosofia conquistando il titolo di uno dei fiori all’occhiello della ricca offerta estiva che sa esprimere la Toscana”.

Un festival da vedere e un territorio da vivere: grazie all’accordo con le associazioni di categoria gli spettatori potranno beneficiare di sconti in alberghi, B&B e ristoranti della zona.

Il programma è consultabile sul sito ufficiale www.montalfonsoestate.it

L'articolo “Mont’Alfonso sotto le stelle”: dal 28 luglio al 21 agosto lo ‘spettacolo’ di Castelnuovo Garfagnana da www.controradio.it.

Genius Loci: tutto esaurito e grande emozione per la kermesse nei choistri di Santa Croce

Genius Loci: tutto esaurito e grande emozione per la kermesse nei choistri di Santa Croce

Genius Loci è organizzato da Controradio Club, Controradio e Opera di Santa Croce in collaborazione con l’associazione La Nottola di Minerva, il contributo del Comune di Firenze per l’Estate Fiorentina 2021 ed il patrocinio della Città Metropolitana di Firenze ed il supporto di Gucci.

Tutti gli appuntamenti sono andati sold out in prenotazione, e chi ha partecipato porta con sè il ricordo di performance e spettacoli di grandissima emozione. Chi non ha potuto parteciparea Genius Loci  avrà  invece  l’occasione per rivivere i momenti salienti del festival: video e interviste saranno disponibili nei prossimi giorni sulla piattaforma digitale EDO di Controradio

Due serate e un’alba nel segno del tutto esaurito per Genius Loci, il festival che lo scorso weekend ha “invaso” il Complesso monumentale di Santa Croce, a Firenze. La rassegna si è conclusa sabato con lo splendido concerto all’alba del Ghimel Trio.

Tanti appuntamenti che hanno visto protagonisti, tra gli altri, Stefano Massini, Ginevra di Marco, Chiara Frugoni e Dacia Maraini, Stefano Bartezzaghi, Elina Duni, Oliphantre con Leila Martial, Letizia Renzini, Pino Ninfa e Dimitri Grechi Espinoza. Molto partecipati anche il ciclo di viste guidate a Santa Croce e gli incontri di “Aspettando Genius Loci” con Marco Malvaldi, Aldo Cazzullo, Marcello Fois, Enzo Fileno Carabba e Piero Trellini.

“Tra Memoria e Futuro” è stato il fil rouge della quarta edizione di Genius Loci, festival che, tra spettacolo e talk show, invita il pubblico alla scoperta del Complesso monumentale di Santa Croce e del suo genius loci, sulle orme di artisti, teologi, religiosi, letterati, umanisti e politici di cui, in questo luogo simbolo, si custodisce e si rende attuale la memoria per le generazioni che verranno.

L'articolo Genius Loci: tutto esaurito e grande emozione per la kermesse nei choistri di Santa Croce da www.controradio.it.

Una notte di spettacolo e lotta sotto il cielo della Gkn

Una notte di spettacolo e lotta sotto il cielo della Gkn

Una notte di spettacolo e lotta sotto il cielo di Campi Bisenzio al fianco dei lavoratori della Gkn. Evento di cultura a sostegno della vertenza che ha visto alternarsi testimonianze ed esibizioni artistiche sul palco allestito davanti alla fabbrica.

Lo scrittore e drammaturgo della Piana fiorentina Stefano Massini — con la collaborazione della Prg, della Cgil e l’adesione del Teatro della Toscana — ha raccolto il supporto di attori, registi, musicisti per una maratona culturale di attestati artistici  di sostegno alla mobilitazione.
Gli Spari Sopra di Vasco Rossi, Carlo Verdone, Paolo Virzì, Michele Placido, Gianni Morandi, Fiorella Mannoia tanti i video inviati per la serata oltre alla presenza di Piero Pelù, Bobo Rondelli e il monologo dello stesso Massini davanti ad una platea di oltre mille persone.

“Dobbiamo farcela, in tutti i modi dobbiamo riaprire il tavolo” con il fondo Melrose di Londra, proprietario della Gkn, “non possiamo rimanere in questa situazione in cui con queste modalità brute sono stati allontanati 422 dipendenti. Io sono convinto che lo sforzo congiunto tra il Governo e la Regione convincerà la proprietà a rimettersi al tavolo”. Lo ha detto il presidente della Toscana Eugenio Giani, in un intervento ieri sera alla Festa dell’unità di Fiesole (Firenze).

Una stretta alle norme anti-delocalizzazione, per impedire altri casi ‘Gnk’: il governo sta studiando un intervento per ridefinire le regole e arginare le delocalizzazioni aggressive, producendo “fenomeni di desertificazione industriale”. A confermare l’intenzione dell’esecutivo di muoversi in questa direzione è il ministro Andrea Orlando che, parlando proprio della Gkn di Campi Bisenzio (Firenze) , ha assicurato di essere “al lavoro con il Mise” per la “revision dell’attuale impianto normativo che purtroppo non ha prodotto i risultati sperati”.

L'articolo Una notte di spettacolo e lotta sotto il cielo della Gkn da www.controradio.it.