Donna 51enne morta per superbatterio New Delhi

Donna 51enne morta per superbatterio New Delhi

Firenze, una donna 51enne, a cui guardia medica e medico curante avevano diagnosticato uno stato influenzale dovuta a disturbi gastrointestinali, è invece morta in brevissimo tempo in un ospedale per un’infezione scatenata dal cosiddetto ‘superbatterio New Delhi (Ndm)’, batterio killer capace di resistere alle cure antibiotiche.

La vicenda, di cui riporta oggi il quotidiano La Nazione, è avvenuta nell’ospedale di Torregalli dove la donna 51enne era stata ricoverata a metà dicembre non riuscendo a superare i disturbi addominali rilevati dai due medici.

Andata in ospedale le hanno diagnosticato, invece, una polmonite con versamento pleurico, quindi la paziente è stata spostata in terapia intensiva. Ma il suo organismo non reagiva alle cure con antibiotici, dunque i medici l’hanno perfino operata alla colecisti ipotizzandola come area di partenza della patologia.

Poi, lo choc settico e la mancata risposta dell’organismo agli antibiotici hanno causato il decesso. Solo il successivo ‘riscontro diagnostico’ ha poi spiegato che a causare la morte è stato il batterio esterichia coli, normalmente presente negli organismi di ciascuno, trasformato in killer dall’enzima del New Delhi.

Di recente, riporta ancora il quotidiano, la 51enne, di sana costituzione fisica e che si ammalava raramente, si era sottoposta a un check up medico generale da cui era stato rilevato un ottimo stato di salute. La donna lascia una bambina di 10 anni.

In Toscana, secondo l’Agenzia regionale di sanità (Ars), sono intanto saliti a 153 i pazienti a cui è stato isolato il superbatterio New Delhi e sono stati rilevati come letali il 32% dei casi di pazienti con sepsi.

Il New Delhi alberga nella flora intestinale e fino circa all’ultimo anno erano noti casi sporadici, mentre adesso si evidenzia una capacità di questo gene di attivare meccanismi di resistenza alle cure tale da far salire le statistiche della sua presenza nella regione.

L'articolo Donna 51enne morta per superbatterio New Delhi proviene da www.controradio.it.

Superbatterio New Delhi: 132 i casi in Toscana

Superbatterio New Delhi: 132 i casi in Toscana

Nuovo aggiornamento sul Superbatterio New Delhi in Toscana. Salgono a 132, tra novembre 2018 e la prima settimana di novembre 2019, i pazienti in Toscana nel cui sangue è stato isolato il batterio.

Il dato è aggiornato al 6 novembre ed è stato diffuso dall’Agenzia regionale di sanità della Toscana (Ars) come ogni mercoledì. Il 30 ottobre scorso i casi rilevati erano 129. “I casi sono risultati letali nel 34% dei pazienti con sepsi (non necessariamente si tratta di decessi dovuti all’infezione specifica) – si legge nel bollettino – percentuale paragonabile alla letalità per questa condizione causata da altri batteri resistenti agli antibiotici carbapenemici”.

L'articolo Superbatterio New Delhi: 132 i casi in Toscana proviene da www.controradio.it.