Auroradisera, Michele Serra in scena a Scandicci il 16 febbraio

Auroradisera, Michele Serra in scena a Scandicci il 16 febbraio

Torna AURORADISERA, mercoledì 16 febbraio alle ore 21,15, con il secondo appuntamento dell’edizione 2022, al teatro Aurora di Scandicci. Michele Serra porta in scena il monologo L’AMACA DI DOMANI.

Michele Serra porta in scena il monologo, L’AMACA DI DOMANI, al teatro Aurora di Scandicci, mercoledì 16 febbraio alle 21,15. AURORADISERA è una rassegna frutto della collaborazione tra la Fondazione Toscana Spettacolo onlus e il Comune di Scandicci. Considerazioni in pubblico alla presenza di una mucca. Scrivere ogni giorno, per ventisette anni, la propria opinione sul giornale, è una forma di potere o una condanna? Un esercizio di stile o uno sfoggio maniacale, degno di un caso umano? Bisogna invidiare le bestie, che per esistere non sono condannate a parlare? Le parole, con le loro seduzioni e le loro trappole, sono le protagoniste di questo monologo teatrale comico e sentimentale, impudico e coinvolgente nel quale Michele Serra apre allo spettatore la sua bottega di scrittura.

Le persone e le cose trattate nel corso degli anni – la politica, la società, le star vere e quelle fasulle, la gente comune, il costume, la cultura – riemergono dal grande sacco delle parole scritte con intatta vitalità e qualche sorpresa. Dipanando la matassa della propria scrittura, Michele Serra fornisce anche traccia delle proprie debolezze e delle proprie manie. Il vero bandolo, come per ogni cosa, forse è nell’infanzia. Il finale, per fortuna, è ancora da scrivere.

La storia di Michele Serra, tra i più noti giornalisti e intellettuali italiani, si intreccia in modo attivo a quella del mondo progressista nazionale a partire dagli anni ‘70. Corsivista acuto all’Unità, è l’anima della satira politica dell’inserto Tango negli anni ‘80, con Sergio Staino direttore, che si trasformerà poi nella brillante stagione di Cuore, settimanale satirico di grande successo dagli anni ’90, nel periodo in cui scrive con Beppe Grillo il recital Buone notizie, debutto teatrale del comico genovese, che sarà diretto da Giorgio Gaber. Dal 1996 collabora con la Repubblica, dove oggi, oltre a essere commentatore ed editorialista, cura la rubrica L’amaca, in cui descrive con garbata ironia vizi e costumi della politica e della società italiana. Collabora anche a L’Espresso, sul quale cura la rubrica Satira preventiva.

Nel 1997 esce il suo primo romanzo, Il ragazzo mucca, e debutta a teatro lo spettacolo Giù al Nord, scritto per Antonio Albanese, con lo stesso ed Enzo Santin. Nel 1999 è autore con altri del programma TV C’era un ragazzo, condotto da Gianni Morandi su Raiuno. Nel 2001 è autore con altri del programma TV 125 milioni di caz.. te, condotto da Adriano Celentano su Raiuno. Il 24 novembre del 2001 si tiene la prima di Peter Uncino, rilettura del mito di Peter Pan scritta a quattro mani con Marco Tutino per Milva e David Riondino. Dal 2003 è autore con altri del programma di Raitre Che tempo che fa. È autore di numerosi libri, la gran parte dei quali raccoglie una selezione dei suoi contributi su quotidiani e periodici. La rassegna AURORADISERA prosegue martedì 1° marzo con lo spettacolo CHI È DI SCENA, scritto, diretto e interpretato da Alessandro Benvenuti, con Paolo Cioni e Maria Vittoria Argenti. Il sipario si apre di nuovo giovedì 24 marzo per IO, JOHN COLTRANE. Quartetto per cinque elementi con Daniela Morozzi (voce narrante), Stefano Cocco Cantini (sax), Ares Tavolazzi (contrabbasso), Francesco Maccianti (piano) e Piero Borri (batteria). Chiude la rassegna, martedì 5 aprile, Simone Cristicchi con PARADISO. Dalle tenebre alla luce.

Per maggiori informazioni:

cultura@comune.scandicci.fi.it

toscanaspettacolo.it

comune.scandicci.fi.it

L'articolo Auroradisera, Michele Serra in scena a Scandicci il 16 febbraio da www.controradio.it.

Scandicci Winter, al Teatro Aurora il concerto di Capodanno

Scandicci Winter, al Teatro Aurora il concerto di Capodanno

La rassegna invernale Scandicci Winter si chiude nel segno della musica classica. Sabato 1 gennaio 2022 ore 11:00 in programma musiche viennesi e dell’Opera italiana, tra cui brani di Léo Delibes, Jacques Offenbach, Giacomo Puccini, Giuseppe Verdi, Gioachino Rossini…

Al Teatro Aurora di Scandicci, sabato 1 gennaio 2022 alle ore 11:00, andrà in scena il concerto di Capodanno proposto dall’associazione musicale Firenze all’Opera in collaborazione con l’Orchestra “il Contrappunto” e il Conservatorio Cherubini di Firenze. In programma musiche viennesi e dell’Opera italiana, tra cui brani di Léo Delibes, Jacques Offenbach, Giacomo Puccini, Giuseppe Verdi, Gioachino Rossini, Charles Camille Saint-Saëns, Johann Strauss jr, Johann Strauss sr.  Non mancheranno quindi valzer, polke e marce, oltre ai bei duetti delle opere più famose di Verdi e Puccini. Dall’anno della sua fondazione nel 2002, la Compagnia d’Opera Italiana di Firenze, oltre a proporre numerosi concerti sul territorio, ha portato l’opera lirica anche all’estero, con tournée in Danimarca, Germania, Austria, Svizzera, Irlanda e negli Stati Uniti.

 Il concerto è inserito nel programma di Scandicci Winter ed è realizzato con il contributo del Comune di Scandicci. Si ringraziano gli sponsor Balenciaga Logistica, Chiaverini Firenze, Copyworld, CSO, Gruppo Rorandelli, Molteni Farmaceutici, Powersoft, Savino del Bene, Target Costruzioni, Valentino Metal Lab. L’appuntamento sarà l’occasione per il Sindaco e la giunta comunale per fare gli auguri alla città e agli spettatori presenti in sala.

Il Teatro Aurora si trova in Via San Bartolo in Tuto 1. Ingresso gratuito con prenotazione su https://scandicci.ticka.it (Green pass rafforzato da presentare all’ingresso unitamente alla prenotazione Ticka; obbligo di mascherina Ffp2).

Programma del concerto

J. Strauss jr  Ouverture il Pipistrello
G. Verdi Aria da Rigoletto “La donna è mobile”
J. Strauss jr Valzer  “Rosen aus dem Süden / Rose del Sud”
J. Offenbach Duetto da I Racconti d’Hoffmann  “Barcarolle”
G. Rossini Aria da il Barbiere di Siviglia “Largo al factotum”
G. Verdi  Duetto da Don Carlo “Dio nell’alma infondere”
J. Strauss jr Tritsch Tratsch Polka
C.Saint-Saens  Dalila’s aria  SANSONE & DALILA “Mon coeur s’ouvre à ta voix”
G. Verdi  Trio da La Traviata “Libiam, libiam nei lieti calici“
G. Rossini  Ouverture La gazza ladra
J. Strauss jr Künstler Quadrille / Quadrille degli artisti
J. Strauss jr Tik Tak Polka
G. Puccini Duetto da La Bohème “O soave fanciulla”
L. Delibes Duetto dei fiori da Lakmé
J. Strauss jr    Valzer “Bel Danubio blu”
J. Strauss sr    Marcia di Radetzky
Per maggiori informazioni: www.comune.scandicci.fi.it

L'articolo Scandicci Winter, al Teatro Aurora il concerto di Capodanno da www.controradio.it.

Ginevra Di Marco, Cristina Donà e La Rappresentante di Lista sul palco di “Stazioni Lunari”

Ginevra Di Marco, Cristina Donà e La Rappresentante di Lista sul palco di “Stazioni Lunari”

Da Tim Buckley ai C.S.I, fino a Schumann e Tenco: ecco il viaggio musicale di Ginevra Di Marco, Cristina Donà e La Rappresentante di Lista. Giovedì 19 dicembre, ore 21.30 al Teatro Aurora di Scandicci

Ginevra Di Marco, Cristina Donà e La Rappresentante di Lista per la prima volta in assoluto insieme sul palco per un viaggio musicale che va da Tim Buckley a Modugno, da Tenco ai C.S.I. – Consorzio Suonatori Indipendenti a 25 anni da Ko de Mondo, fino a Schumann e brani delle tre artiste: è l’evento di giovedì 19 dicembre ore 21.30 al Teatro Aurora di Scandicci, evento realizzato grazie al contributo del Comune di Scandicci, una produzione NEM Nuovi Eventi Musicali e Scuola di Musica di Scandicci. Il concerto è una delle tappe di “Stazioni Lunari”, lo spettacolo itinerante diretto e ideato da Francesco Magnelli, che ospita sul palco autori e musicisti sempre diversi, che si esibiscono insieme a Ginevra Di Marco, unica presenza fissa di ogni appuntamento.

Sul palco le tre artiste saranno accompagnate dal quartetto d’archi I Nostri Tempi, che suonerà musiche di Schumann e altri autori classici. In scaletta oltre a brani delle tre artiste, musiche di Tim Buckley, per la prima volta Cristina Donà canterà Song to the Siren, capolavoro del cantautore statunitense, e ancora, Domenico Modugno, Luigi Tenco, Robert Wyatt e i C.S.I. – Consorzio Suonatori Indipendenti, a 25 anni dal celebre album Ko de Mondo. Accanto alle tre voci femminili, i loro fedeli compagni di viaggio: Francesco Magnelli (ideatore di Stazioni Lunari), Luca Ragazzo e Andrea Salvadori, Dario Mangiaracina (l’altra metà de La Rappresentante Di Lista).

Prevendite attive. Biglietto in prevendita 12 euro + diritti Biglietto la sera stessa del concerto 15 euro tel 055210804 – www.ticketone.it e circuito boxoffice – www.nuovieventimusicali.it

 

L'articolo Ginevra Di Marco, Cristina Donà e La Rappresentante di Lista sul palco di “Stazioni Lunari” proviene da www.controradio.it.

Al Teatro Aurora di Fibbiana ‘La Villeggiatura’ di Goldoni

Al Teatro Aurora di Fibbiana ‘La Villeggiatura’ di Goldoni

Sabato 14 dicembre, ore 21.30, e domenica 15, ore 17, Underwear Theatre presenta ‘La Villeggiatura’ di Carlo Goldoni, presso il Teatro Aurora di Fibbiana. Adattamento e regia di Filippo Frittelli con Cosma Barbarafiera, Filippo Frittelli, Michele Jommi, Ettore Petrioli, Ludovica Rio, Giorgia Stronanti e Valentina Tosi. Pianoforte dal vivo Sara Palumbo e assistenza tecnica di Ottavio Leo.

La villeggiatura rappresenta un momento di svago dal quotidiano che genera atmosfere nuove, a volte superficiali a volte meno. Goldoni usa questo tema per prendersi gioco di una nobiltà decadente, dei cavalier serventi, delle dame e delle miserie del genere umano in senso lato.

Un adattamento esilerante con tanto gioco e momenti di fisicità estremamente bizzarri, rendono il testo di Goldoni – maestro del serpeggiamento linguistico italiano – assolutamente contemporaneo e pienamente da riscoprire.

La musica dal vivo della maestra Sara Palumbo che prende spunto da ‘La Nozze di Figaro’ di Mozart per creare una colonna sonora memorabile e pienamente fruibile, immergerà l’azione in un mondo trasognato e favolistico.

Scissa tra amore libero e obblighi di fedeltà, slanci romantici e rispetto delle norme sociali, il risultato è una commedia brillante a cavallo fra senso del bello e morale, ricca di colori e spunti di comicità, fresca e mordace.

L'articolo Al Teatro Aurora di Fibbiana ‘La Villeggiatura’ di Goldoni proviene da www.controradio.it.