Il maltempo fa due vittime in Toscana

Il maltempo fa due vittime in Toscana

 Due morti in Toscana per il maltempo: a Lucca e a Carrara. In ambedue i casi si tratta di persone colpite da alberi durante i nubifragi

Bilaancio tragico per l’ondata di maltempo che si sta abbattendo sulla Toscana, e che ha già fatto due morti.  Le due vittime sono state in località Sorbano del Giudice, vicino a Lucca, e nel parco La Malfa a Carrara, entrambi colpiti da alberi. Nel primo caso, riferisce il 118, la vittima è un uomo, nell’altro una donna per la quale ci sono stati tentativi di rianimarla ma è poi deceduta. Altre quattro persone sono state ferite al Camping Italia a Marina di Massa, sempre per cadute alberi. Tre sono stati portati in codice giallo all’ospedale Apuane mentre i vigili del Fuoco sono impegnati a liberare una quarta persona, data con gravità codice rosso, da una roulotte. A Camaiore (Lucca), via Italica, codice giallo per altra persona travolta da albero e portata all’ospedale Versilia.

A Fornaci di Barga (Lucca) sono 3 le persone ferite per il distacco di un tetto durante il nubifragio che ha spazzato la Toscana stamani con raffiche di forte vento. Il tetto di una casa divelto è precipitato su tre auto. Sei le persone coinvolte di cui tre quelle ferite e soccorse per questo. Tra queste, un uomo che viaggiava su una Kia e ha riportato un trauma cranico ma non è in pericolo di vita e neanche gli altri lo risultano. Sul posto vigili del fuoco carabinieri e ambulanze del 118 che hanno trasferito i feriti all’ospedale di Lucca.

Anche a Firenze situazione analoga per la caduta di piante. Secondo la polizia municipale, un albero è caduto in viale Fanti, vicino allo stadio, su un’auto con due occupanti rimasti lievemente feriti. Sempre a  Firenze ferita una persona al mercato del Galluzzo colpita da un ramo. A Bottai un albero è andato su un camper in un camping:ci sono persone dentro, spiegano i pompieri, ma non sarebbero ferite A Firenze un altro albero è caduto sulla fermata della tramvia Strozzi-Fallaci alla Fortezza, nessun ferito ma danni alla linea elettrica. La società Gest appronta bus navetta in attesa delle riparazioni, sia qui, sia alle Cascine dove un albero ha colpito un tram danneggiandone il pantografo e bloccando la linea per Scandicci. Piante sono state buttate giù dal vento a Bagno a Ripoli e in altri luoghi del Chianti Fiorentino.

L'articolo Il maltempo fa due vittime in Toscana da www.controradio.it.

Coronavirus, sono 1.329 i nuovi casi, 5 decessi

Coronavirus, sono 1.329 i nuovi casi, 5  decessi

I nuovi casi  di coronavirus sono lo 0,1 per cento in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono ugualmente dello 0,1 per cento (1.573 persone) e raggiungono quota 1.253.361 (92,7% dei casi totali).

Sono 1.329 i nuovi casi d Covid-19 registrati nelle ultime ventiquattro ore in Toscana: 301 confermati con tampone molecolare e gli altri 1.028 con test rapido. Sale dunque a  a 1 milione e 351.873 il numero dei contagiati rilevati dall’inizio della pandemia.

I dati, relativi all’andamento della pandemia, sono quelli accertati oggi sulla base delle richieste della Protezione civile nazionale.

Al momento in Toscana risultano pertanto 88.019 positivi, lo 0,3 per cento in meno rispetto a ieri. Di questi 606 (calati di diciassette unità nelle ventiquattro ore, – 2,7 per cento) sono ricoverati in ospedale:  22 (uno in più, +4,8 per cento) in terapia intensiva. I nuovi decessi registrati, verificatesi tre il 5 e il 6 agosto, sono cinque: 2 uomini e 3 donne con un’età media di 88,8 anni.

Dall’ultimo bollettino quotidiano sono stati eseguiti 1.271 tamponi molecolari e 8.466 tamponi antigenici rapidi: di questi il 13,6% è risultato positivo. Sono invece 1.966 i soggetti testati, escludendo i tamponi di controllo: il 67,6% è risultato positivo.
L’età media dei 1.329 nuovi positivi è di circa 54 anni: il 9 per cento ha meno di venti anni, il 16 per cento tra 20 e 39, il 30 per cento tra 40 e 59, il 31 per cento tra 60 e 79 e il 12 per cento ottanta anni o più.

L’andamento per provincia 
Con gli ultimi casi salgono a 371.552 i positivi al coronavirus dall’inizio dell’emergenza nei comuni della Città metropolitana di Firenze (238 in più rispetto a ieri), 91.079 in provincia di Prato (76 in più), 106.718 a Pistoia (105 in più), 66.921 a Massa Carrara (124 in più), 143.744 a Lucca (179 in più), 156.744 a Pisa (169 in più), 121.658 a Livorno (148 in più), 122.328 ad Arezzo (123 in più), 96.994 a Siena (77 in più) e 73.580 a Grosseto (90 in più). A questi vanno aggiunti 555 casi di positività notificati in Toscana ma che riguardano residenti in altre regioni.

Sono 442 le nuove segnalazioni nell’Asl Centro, 597 nella Nord Ovest, 290 nella Sud est.
La Toscana si trova al nono posto in Italia come numerosità di casi complessivi dall’inizio della pandemia (tra residenti e non residenti), con circa 36.608 ogni 100 mila abitanti (la media italiana è 35.935, dato di ieri). La provincia di notifica con il tasso più alto è Pisa (con 37.500 casi ogni 100 mila abitanti), seguita da Lucca (37.438) e Firenze (37.214). La più bassa concentrazione si conferma a Grosseto (con un tasso di 33.776).

Oltre alle 606 persone ricoverate in ospedale nei posti letto dedicati ai pazienti Covid, in 87.413 sono in isolamento a casa, perchè presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi (232 in meno rispetto a ieri, meno 0,3%).
I 1.573 guariti registrati oggi lo sono a tutti gli effetti, certificate con tampone negativo.

I decessi
Nel bollettino di oggi l’elenco dei decessi si aggiorna con cinque nuove morti positivi al coronavirus: 2 uomini e 3 donne con un’età media di 88,8 anni. Erano residenti in provincia di Massa Carrara (1), Lucca (2) e Pisa (2).

Salgono pertanto a 10.493 i deceduti dall’inizio dell’epidemia: 3.298 nella Città metropolitana di Firenze, 858 in provincia di Prato, 941 a Pistoia, 673 a Massa Carrara, 994 a Lucca, 1.184 a Pisa, 791 a Livorno, 665 ad Arezzo, 549 a Siena e 392 a Grosseto.Vanno aggiunte 148 persone decedute sul suolo toscano ma residenti fuori regione.

Il tasso grezzo di mortalità per Covid-19 (numero di deceduti su popolazione residente) è al momento 284,1  ogni 100 mila residenti, contro 292,2 della media italiana. La Toscana è nona tra le regioni. Per quanto riguarda le province, il tasso di mortalità più alto si riscontra a Massa Carrara ( 354,5 ogni 100 mila abitanti), seguita dalla città metropolitana diFirenze (330,3) e Pistoia (324,2), mentre il più basso è a Grosseto (179,9).

Tutti i dati sull’andamento dell’epidemia da coronavirus nella regione saranno visibili dalle ore 18.30 sul sito dell’Agenzia regionale di sanità, all’indirizzo www.ars.toscana.it/covid19.

L'articolo Coronavirus, sono 1.329 i nuovi casi, 5 decessi da www.controradio.it.