Green pass: trasporti in Toscana, pochi disagi per l’utenza

Green pass: trasporti in Toscana, pochi disagi per l’utenza

Green pass: aziende Tpl, pochi disagi per utenza. Nessuna criticità a Firenze, corse saltate a Lucca e Livorno.

Disagi molto contenuti per il trasporto pubblico in Toscana nella prima mattinata di obbligodi Green pass per gli autisti: nessun treno è stato cancellato, mentre per i bus i turni rimasti scoperti sono pochi.

Nel dettaglio, secondo quanto riferiscono le aziende di trasporto, non si registrano criticità a Firenze, mentre a Lucca le corse saltate sono vicine al 15% del totale, e a Livorno intorno al 10%.

Il dato percentuale dei turni saltati è inferiore a Pisa e Massa, dove si attesta fra il 5% e il 6%, mentre ad Arezzo, Siena, Grosseto e in Val di Cornia il controllo preventivo del Green pass ha permesso di organizzare in modo opportuno la turnazione dei servizi nella mattinata di oggi.

“Insieme alle Prefetture e agli Enti locali – spiega l’assessore ai trasporti Stefano Baccelli- abbiamo raccomandato alle aziende di effettuare una programmazione atta a garantire il servizio prioritariamente nelle fasce di utilizzo da parte degli studenti e pendolari, segnalando la necessita’ di proseguire, nei prossimi giorni, il monitoraggio del possesso della certificazione verde, in modo che i dipendenti forniscano le informazioni richieste con il preavviso necessario al fine di soddisfare le predette esigenze organizzative”.

L'articolo Green pass: trasporti in Toscana, pochi disagi per l’utenza da www.controradio.it.

🎧 ‘RideMovi’ aggiorna la sua flotta di bike sharing

🎧 ‘RideMovi’ aggiorna la sua flotta di bike sharing

Firenze, si aggiorna la flotta del bike sharing con l’arrivo delle nuove biciclette elettriche di ‘RideMovi’, presentate in piazza Signoria.

È di 1000 biciclette a pedalata assistita e 2000 di tipo più tradizionale, la flotta di biciclette presentata dall’azienda ‘RideMovi’ presenti il ceo dell’azienda Alessandro Felici e l’assessore alla mobilità di Palazzo Vecchio Stefano Giorgetti.

In podcast l’intervista all’assessore Giorgetti e Alessandro Felici, ceo Ridemovi, a cura di Gimmy Tranquillo.

La prospettiva, è stato spiegato, è raddoppiare il numero delle bici a pedalata assistita. Le nuove biciclette hanno il telaio colore grigio metallizzato e i cerchioni arancio. La nuova eBike ha una guida più performante con un motore elettrico dalle prestazioni molto elevate e gomme più larghe.

La bicicletta tradizionale è stata invece ‘rivista’ e dotata di particolari tecnologici già anticipati sulla ‘sorella’ elettrica. Il lucchetto manuale della ruota posteriore è stato infatti eliminato e la chiusura del mezzo avviene comodamente tramite app.

“Con queste nuove biciclette si rinnova la flotta del bike sharing – ha dichiarato Giorgetti -. Si tratta di modelli innovativi che da oggi sono in servizio a Firenze, prima città d’Italia. Il bike sharing è un servizio che funziona e con questi nuovi mezzi che progressivamente sostituiranno i vecchi modelli funzionerà sempre meglio. Come amministrazione ci contiamo soprattutto per gli spostamenti dell’ultimo miglio”.

“Per questo abbiamo bandito una gara pubblica per l’affidamento del servizio – ha aggiunto Giorgetti – considerato come integrativo al trasporto pubblico locale e alternativo al mezzo privato soprattutto in vista della realizzazione dello ‘Scudo Verde’. Per questo il bando prevede anche un corrispettivo economico al gestore di 800mila euro in tre anni”.

L'articolo 🎧 ‘RideMovi’ aggiorna la sua flotta di bike sharing da www.controradio.it.

FiPiLi, da mercoledì 13 riapertura a quattro corsie

FiPiLi, da mercoledì 13 riapertura a quattro corsie

Firenze, da mercoledì 13 ottobre 2021 la FiPiLi riaprirà a quattro corsie nel tratto Lastra a Signa – Ginestra Fiorentina.

“Con una settimana di anticipo sui tempi preventivati riapriamo interamente la FiPiLi – spiega Dario Nardella, Sindaco della Città Metropolitana di Firenze – Sono stati mesi difficili, nei quali ci siamo assunti tutte la responsabilità di agire per l’esecuzione dei lavori di somma urgenza prima e quelli ordinari poi. Gli interventi non sono finiti perché va sanato il crinale di frana che ha richiesto tempi più lunghi, a motivo dell’assestamento e di tutti i passi necessari da compiere. Lo abbiamo sostenuto non da ora. La FiPiLi è solo formalmente una superstrada, ma di fatto sopporta gli effetti di un traffico autostradale alimentato soprattutto dai mezzi pesanti”.

Per i lavori urgenti alla frana al km 10+300, sono state previste la chiusura della carreggiata tra gli svincoli di Lastra a Signa e Ginestra Fiorentina in direzione Mare, per il riposizionamento dei new jersey sul cordolo centrale, dalle ore 22.00 del 11/10/2021 alle ore 06.00 del 12/10/2021, e la chiusura della carreggiata tra gli svincoli di Ginestra Fiorentina e Lastra a Signa in direzione Firenze dalle ore 22.00 del 12/10/2021 alle ore 06.00 del 13/10/2021 per la rimozione delle barriere new jersey presenti in carreggiata e che delimitano il cantiere. Alle 6 di mercoledì 13 ottobre la FiPiLi sarà riaperta a quattro corsie.

L'articolo FiPiLi, da mercoledì 13 riapertura a quattro corsie da www.controradio.it.

FiPiLi, da mercoledì riapertura a quattro corsie

FiPiLi, da mercoledì riapertura a quattro corsie

FiPiLi, da mercoledì riapertura a quattro corsie. Interventi conclusi con una settimana d’anticipo. Dalle 6 del mattino del 13 ottobre, tra Lastra a Signa e Ginestra Fiorentina.

Da mercoledì 13 settembre la FiPiLi riaprirà a quattro corsie nel tratto Lastra a Signa – Ginestra Fiorentina. “Con una settimana di anticipo sui tempi preventivati riapriamo interamente la FiPiLi – spiega Dario Nardella, Sindaco della Città Metropolitana di Firenze – Sono stati mesi difficili, nei quali ci siamo assunti tutte la responsabilità di agire per l’esecuzione dei lavori di somma urgenza prima e quelli ordinari poi. Gli interventi non sono finiti perché va sanato il crinale di frana che ha richiesto tempi più lunghi, a motivo dell’assestamento e di tutti i passi necessari da compiere. Lo abbiamo sostenuto non da ora. La FiPiLi è solo formalmente una superstrada, ma di fatto sopporta gli effetti di un traffico autostradale alimentato soprattutto dai mezzi pesanti”.
Per i lavori urgenti alla frana al km 10+300, sono state previste la chiusura della carreggiata tra gli svincoli di Lastra a Signa e Ginestra Fiorentina in direzione Mare, per il riposizionamento dei new jersey sul cordolo centrale, dalle ore 22.00 del 11/10/2021 alle ore 06.00 del 12/10/2021, e la chiusura della carreggiata tra gli svincoli di Ginestra Fiorentina e Lastra a Signa in direzione Firenze dalle ore 22.00 del 12/10/2021 alle ore 06.00 del 13/10/2021 per la rimozione delle barriere new jersey presenti in carreggiata e che delimitano il cantiere. Alle 6 di mercoledì 13 ottobre la FiPiLi sarà riaperta a quattro corsie.

L'articolo FiPiLi, da mercoledì riapertura a quattro corsie da www.controradio.it.

Trasporti: da 1 novembre abbonati in Toscana viaggeranno con tessera sanitaria

Trasporti: da 1 novembre abbonati in Toscana viaggeranno con tessera sanitaria

Trasporti: dal 1° novembre acquistare biglietti e abbonamenti del bus sarà più semplice e accessibile in Toscana. Con l’arrivo di Autolinee Toscane, gestore unico del tpl, il sistema di vendita dei titoli di viaggio sarà uguale in tutta la regione, introducendo anche un unico sistema, digitale, con una biglietteria on-line attiva 24 ore su 24. Novità anche per gli abbonati: potranno viaggiare portando con sé solo la propria tessera sanitaria. L’Assessore regionale ai Trasporti Stefani Baccelli ai nostri microfoni.

“La nostra sfida è quella di gestire il subentro – commenta l’Ad di Autolinee Toscane, Jean Luc Laugaa – in modo che gli utenti non siano penalizzati. Abbiamo ereditato una situazione disomogena, con sistemi e abitudini diverse da azienda ad azienda, che noi uniformeremo: stesse modalità e procedure in tutta la regione. Sarà una rivoluzione dolce”.

Dal 1° novembre i passeggeri troveranno le stesse linee, stessi bus, stesse fermate, stessi orari e stesse tariffe, ma potranno contare su sistemi più semplici per acquistare tutti i titoli di viaggio tramite sito, sms, rivendite, biglietterie e app.

Da oggi è on-line il sito www.at-bus.it, dove ogni passeggero potrà registrarsi e creare un proprio profilo, condizione necessaria per poter, a partire dal 18 ottobre, acquistare l’abbonamento. Da subito sul sito sarà possibile conoscere tariffe di abbonamenti urbani ed extraurbani e le agevolazioni a cui si ha diritto, e, dal 1° novembre, sarà possibile verificare tratte, orari e fermate. Dal 1° novembre addio a carte e tessere personali. Gli abbonati non dovranno più preoccuparsi di portare con sé l’abbonamento cartaceo, potranno salire sul bus portando con sé unicamente la propria tessera sanitaria. In caso di controllo a bordo sarà sufficiente esibire la propria tessera sanitaria. Tabnet, l’app per comprare biglietti e abbonamenti. Altra novità è l’APP (disponibile per Ios e Android) che consente di acquistare, in piena mobilità e autonomia tutte le tipologie di biglietti e abbonamenti (Quest’ultimi se registrati sul sito).

Su at-bus.it sono indicate tutte i luoghi in cui si trovano le biglietterie. Campagna informativa per tutti i toscani. Queste novità saranno al centro di una campagna informativa, diffusa tramite tutti i media regionali e distribuzione di flyer in punti di maggiore interesse. Inoltre, dall’11 ottobre, presso le biglietterie degli attuali gestori, sarà presente anche uno spazio di Autolinee Toscane per consentire ai passeggeri di registrarsi e avere informazioni. Cosa succede agli attuali biglietti. Saranno validi fino al 31 ottobre. Consigliamo di usarli prima di quella data, oppure richiedere il rimborso nelle attuali biglietterie. Per gli abbonati. Chi dovrà rinnovare l’abbonamento alla vigilia del 1° novembre dovrà prima registrarsi sul sito at-bus.it e, a partire dal 18 ottobre, potrà acquistarlo. Per viaggiare poi basterà portare con sé la propria tessera sanitaria. Mentre tutti gli abbonamenti acquistati prima, e con scadenza oltre il 1° novembre, continueranno ad essere validi: è necessario portare con l’abbonamento la tessera sanitaria e un documento di riconoscimento.

L'articolo Trasporti: da 1 novembre abbonati in Toscana viaggeranno con tessera sanitaria da www.controradio.it.