Livorno: peschereccio-ristorante affondato, raccolta fondi Unicoop

Livorno: peschereccio-ristorante affondato, raccolta fondi Unicoop

Livorno: da domani al 30 settembre in tutti i supermercati Coop di Livorno e nei negozi di Vicarello e Collesalvetti partirà una raccolta fondi in favore della cooperativa sociale Il Parco del Mulino che il 20 agosto ha perso il peschereccio-ristorante Ca’ Moro, luogo di lavoro e riscatto sociale per persone affette da sindrome di Down, affondato in porto a Livorno: si potranno donare uno, 5 o 10 euro direttamente alle casse dei punti vendita.

L’iniziativa è promossa da Unicoop Tirreno che poi, spiega una nota, raddoppierà la cifra finale raccolta e la devolverà al Parco del Mulino “affinché possa realizzare un progetto simile a quello del peschereccio che pare essere purtroppo irrecuperabile. Anche Legacoop Toscana, come annunciato nei giorni scorsi, sosterrà la cooperativa Parco del Mulino”.

Nei giorni seguenti l’affondamento della barca, si spiega, il presidente di Unicoop Tirreno Marco Lami e il presidente della sezione Soci Coop livornese Luigi Pini hanno scritto al Sindaco di Livorno Luca Salvetti, al presidente del Parco del Mulino Alfio Baldi e al direttore Daniele Tornar, per esprimere vicinanza e mettersi a disposizione per dare una mano.

“Coop infatti – si ricorda – ha sostenuto fin dall’inizio la nascita del Ca’ Moro e lo ha scelto più volte per organizzare eventi pubblici e incontri aziendali: vederlo colare a picco è stato un duro colpo anche per i soci, i clienti e i dipendenti che hanno conosciuto questa realtà, apprezzandone la buona cucina, l’impegno e l’allegria che vi si respirava a bordo”.

L'articolo Livorno: peschereccio-ristorante affondato, raccolta fondi Unicoop da www.controradio.it.

Povertà: torna “Dona la spesa” a Unicoop Tirreno

Povertà: torna “Dona la spesa” a Unicoop Tirreno

Il 17 ottobre torna la raccolta alimentare che Unicoop Tirreno organizza da 12 anni coinvolgendo soci, dipendenti, onlus e associazioni di volontariato locali, invitando i clienti ad acquistare alimentari e prodotti per l’igiene personale che andranno in beneficienza.

Una busta di latte, un pacco di pasta, il bagnoschiuma: basta poco, scrive in una nota Unicoop Tirreno, per aiutare le associazioni locali a distribuire generi di prima necessità a persone e famiglie con problemi economici.

L’iniziativa si unisce alle raccolte messe in atto dalla cooperativa durante l’emergenza Covid, tra cui i “Carrelli sospesi” (carrelli della spesa in cui è possibile lasciare prodotti per i bisognosi) che da marzo ad oggi hanno superato le 70 tonnellate di cibo e generi di prima necessità raccolti e consegnati direttamente alle famiglie o utilizzati dalle onlus per le mense e gli empori della solidarietà.

L’anno scorso “Dona la spesa” ha segnato un record con 63 tonnellate di prodotti raccolti e donati in beneficenza.

L'articolo Povertà: torna “Dona la spesa” a Unicoop Tirreno proviene da www.controradio.it.