Alessandra Petrucci rettrice Università di Firenze, prima donna a guidare l’ateneo

Alessandra Petrucci rettrice Università di Firenze, prima donna a guidare l’ateneo

Affluenza al voto 80,31%. Alessandra Petrucci è la prima donna alla guida dell’Ateneo Fiorentino

Alessandra Petrucci, ordinaria di Statistica sociale, è stata eletta rettrice dell’Università di Firenze per il periodo 2021-2027, al termine della votazione che si è conclusa oggi alle 14.30. È la prima donna a guidare l’Ateneo fiorentino.

Petrucci ha ottenuto 1121 voti; l’altro candidato Gaetano Aiello 676. Le schede bianche sono state 73.

Per quanto riguarda l’affluenza alle urne, sono stati 1868 i voti espressi, cioè l’80,31% dei voti totali degli aventi diritto – tenuto conto che il voto del personale tecnico amministrativo è calcolato nella misura del 25%.

In dettaglio, hanno votato, sulla piattaforma telematica, 1629 elettori appartenenti alle categorie dei professori di ruolo, ricercatori a tempo indeterminato e determinato, rappresentanti degli studenti nel Consiglio di Amministrazione, nel Senato Accademico, nel Nucleo di Valutazione, nei Consigli dei Dipartimenti e delle Scuole, rappresentanti del personale tecnico-amministrativo nel Senato e nel Consiglio di Amministrazione (pari all’83,67% per questa categoria).

Hanno votato 956 tecnici-amministrativi, dirigenti, lettori e collaboratori ed esperti linguistici (pari al 63,14% per questa categoria), corrispondenti a 239 voti “pesati”.

Si è votato giovedì 3 e venerdì 4 giugno si svolgeranno le elezioni del rettore dell’Università di Firenze, per il periodo 2021-2027. Il corpo elettorale era formato dai professori di ruolo, dai ricercatori a tempo indeterminato e determinato; dai rappresentanti degli studenti nel Consiglio di Amministrazione, nel Senato Accademico, nel Nucleo di Valutazione, nei Consigli dei Dipartimenti e delle Scuole; dai rappresentanti del personale tecnico-amministrativo nel Senato e nel Consiglio di Amministrazione; da tutto il personale tecnico-amministrativo (solo per quest’ultima categoria i voti saranno computati nella misura del 25%).

L'articolo Alessandra Petrucci rettrice Università di Firenze, prima donna a guidare l’ateneo da www.controradio.it.

Università di Firenze: Aiello e Petrucci in corsa per rettore, voto 3-4 giugno

Università di Firenze: Aiello e Petrucci in corsa per rettore, voto 3-4 giugno

Il primo voto online si terrà giovedì e venerdì prossimo, il rettore viene eletto a maggioranza assoluta dei votanti

Giovedì 3 e venerdì 4 giugno si svolgeranno le elezioni del rettore dell’Università di Firenze, per il periodo 2021-2027. I candidati, ricorda l’ateneo, sono Gaetano Aiello e Alessandra Petrucci. Si voterà a distanza, su piattaforma telematica, il 3 giugno dalle ore 9 alle 19.30, il 4 giugno dalle ore 9 alle 14.30. Per la validità della votazione è richiesta la partecipazione della maggioranza degli aventi diritto; il rettore viene eletto a maggioranza assoluta dei votanti.

Il corpo elettorale è formato dai professori di ruolo, dai ricercatori a tempo indeterminato e determinato; dai rappresentanti degli studenti nel Consiglio di Amministrazione, nel Senato Accademico, nel Nucleo di Valutazione, nei Consigli dei Dipartimenti e delle Scuole; dai rappresentanti del personale tecnico-amministrativo nel Senato e nel Consiglio di Amministrazione; da tutto il personale tecnico-amministrativo (solo per quest’ultima categoria i voti saranno computati nella misura del 25%).

I due candidati Gaetano Aiello e Alessandra Petrucci sono stati protagonisti di un faccia a faccia su Controradio per presentare i programmi e le idee per il nuovo settennio dell’Università di Firenze.

Lo scorso 28 maggio l’attuale rettore dell’Università di Firenze, Luigi Dei, è stato sospeso per cinque mesi dalle sue funzioni. Il via libera al provvedimento è arrivato dal gip, nell’ambito dell’inchiesta sui concorsi a medicina. Appresa la notizia dell’ordinanza, si spiega dall’Ateneo, il rettore si è congedato dalla comunità accademica con una lettera di ringraziamento e saluto, anticipando la sua volontà “di ricorrere al tribunale del riesame avverso al provvedimento giudiziario”.

L'articolo Università di Firenze: Aiello e Petrucci in corsa per rettore, voto 3-4 giugno da www.controradio.it.

Inchiesta di medicina a Firenze, interdetti rettore e primario

Inchiesta di medicina a Firenze, interdetti rettore e primario

Firenze, il gip Angelo Antonio Pezzuti ha interdetto per cinque mesi Luigi Dei dalle funzioni di rettore dell’Università di Firenze, nell’ambito dell’inchiesta di medicina a Firenze su presunte irregolarità nei concorsi.

Sempre riguardo all’Inchiesta di medicina, la misura cautelare interdittiva è stata emessa anche per il professor Marco Carini, primario di urologia a Careggi, interdetto per 1 anno dallo svolgimento delle funzioni di presidente e di commissario di commissioni di concorso e di quelle per abilitazione scientifica nazionale.

Respinte le altre richieste di interdizione avanzata dalla procura verso il il dg di Careggi Rocco Damone, il direttore del dipartimento cardio-toracico-vascolare Niccolò Marchionni, Sandra Furlanetto professore associato di chimica analitica all’Università di Firenze, Corrado Poggesi docente ordinario di fisiologia in pensione, e i due professori Francesco Montorsi e Benedetto Galosi. Per Poggesi la stessa procura di Firenze aveva revocato la richiesta perché in pensione.

La procura di Firenze “ha informato questo pomeriggio il Direttore generale dell’Università di Firenze e il Ministro dell’Università e della Ricerca della notifica dell’ordinanza di sospensione del professor Luigi Dei dalle funzioni di rettore per cinque mesi, emessa dal Giudice per le indagini preliminari del Tribunale”.

Lo riporta un comunicato dell’università di Firenze in merito a sviluppi del procedimento aperto sui concorsi alla Facoltà di Medicina dove si sarebbero verificate irregolarità.

“Appresa la notizia dell’ordinanza del gip – ancora l’ateneo -, il rettore Luigi Dei si è congedato dalla comunità accademica con una lettera di ringraziamento e saluto, anticipando la sua volontà di ricorrere al tribunale del Riesame avverso al provvedimento giudiziario”.

“Ribadisco – ha dichiarato Dei – la mia serena accettazione di questo primo passaggio, nonché la massima e totale fiducia nella magistratura per l’accertamento rapido della verità”. Le funzioni di rettore dell’università di Firenze saranno assolte a decorrere dalla data odierna dal prorettore vicario professor Andrea Arnone ai sensi dello statuto dell’ateneo.

L'articolo Inchiesta di medicina a Firenze, interdetti rettore e primario da www.controradio.it.

‘Studenti in lotta per il diritto allo studio’: Aula studio al D14 di Novoli occupata

‘Studenti in lotta per il diritto allo studio’: Aula studio al D14 di Novoli occupata

Firenze, con una mail il collettivo ‘Studenti in lotta per il diritto allo studio’ ha comunicato al rettore Luigi Dei, l’intenzione di mantenere aperta per il fine settimana l’aula studio del D14, un luogo giornalmente vissuto da centinaia di studenti/esse.

“Crediamo fortemente che, – si legge in un comunicato degli ‘Studenti in lotta per il diritto allo studio’ – a più di un anno dall’arrivo dalla pandemia e per di più in prossimità della sessione estiva, sia fondamentale poter fruire di spazi studio aperti ed accessibili anche durante il week-end, momento delicato data la chiusura di quasi tutte le biblioteche e gli spazi studio in città”.

Il testo integrale della lettera:

“Alla cortese attenzione del Magnifico Rettore o di chi ne fa le veci, Le scriviamo oggi come Studenti in Lotta per il Diritto allo Studio, un gruppo di studenti autorganizzati che da oltre un anno si muovono nel contesto pandemico perché venga garantito il Diritto allo Studio a tutto il corpo studentesco. Dopo i due incontri che abbiamo avuto con Lei, a cui poi è seguita l’occupazione della facoltà di Lettere (edificio ex architettura, plesso Brunelleschi), non abbiamo riscontrato una risposta adeguata alle criticità da noi poste. È per questo motivo che oggi occupiamo sino a domenica 23 maggio l’aula studio dell’edificio D14 del Polo delle Scienze Sociali: per noi, infatti, questo gesto simbolico rappresenta una necessità ben concreta che Le abbiamo palesato agli incontri e soprattutto durante l’occupazione, ovvero il bisogno che il corpo studentesco ha di usufruire di maggiori spazi studio. In linea con la prassi seguita la settimana scorsa a Lettere, l’aula verrà regolarmente sanificata e igienizzata, con annesso tracciamento e impiego di congrue igienico-sanitarie. Naturalmente, nella giornata di lunedì 24 non saremo nell’aula studio in modo da permettere al personale di igienizzare lo spazio e di renderlo accessibile il giorno stesso a chiunque abbia prenotato una postazione. Consapevoli del fatto che l’università ha la possibilità di far compiere un’igienizzazione adeguata dello spazio prima della sua apertura, non siamo disposti a tollerare un’ulteriore giornata di chiusura arbitraria (come avvenuto nel plesso di Brunelleschi). Visto l’insuccesso degli ultimi tentativi di dialogo con Lei, ci proponiamo di continuare a mettere spazi studio a disposizione degli studenti finché non saranno adottate misure significative da parte dell’Università atte a garantire l’apertura di un numero maggiore di tali spazi, al momento disponibili ma non sfruttati dall’università, per garantire quello che non è un semplice servizio, ma un diritto fondamentale del corpo studentesco”.

L'articolo ‘Studenti in lotta per il diritto allo studio’: Aula studio al D14 di Novoli occupata da www.controradio.it.

Università:11 e 12 maggio studenti e studentesse al voto, Firenze

Università:11 e 12 maggio studenti e studentesse al voto, Firenze

Le elezioni si svolgeranno in modalità telematica a distanza; il seggio telematico resterà aperto martedì 11 maggio dalle 9 alle 19 e mercoledì 12 maggio dalle 9 alle 18

Si svolgono domani, martedì 11, e mercoledì 12 maggio le elezioni per il rinnovo delle rappresentanze studentesche nei vari organi dell’Università di Firenze e nel Consiglio territoriale dell’Azienda regionale per il diritto allo studio universitario per il biennio 2021-2023. Le elezioni si svolgeranno in modalità telematica a distanza; il seggio telematico resterà aperto martedì 11 maggio dalle 9 alle 19 e mercoledì 12 maggio dalle 9 alle 18. Gli studenti dell’Università di Firenze votano per eleggere i propri rappresentanti nel Senato accademico, Consiglio di amministrazione, Nucleo di valutazione, Comitato per lo sport universitario, nei Consigli di dipartimento, di scuola e corso di studio e nei Consigli delle scuole di specializzazione. Votano anche per il Consiglio territoriale dell’Ardsu, insieme agli studenti iscritti all’Istituto superiore delle industrie artistiche di Firenze (Isia), all’Accademia di belle arti di Firenze, al Conservatorio Luigi Cherubini di Firenze, all’Opificio delle pietre dure, alla Scuola di musica di Fiesole, all’Accademia di arte moda e design, alla Libera accademia di belle arti. Tutte le informazioni relative alle elezioni sono disponibili online.

Intanto, continuano le mobilitazioni studentesche dei collettivi universitari relative alla gestione Unifi durante quest’anno segnato dal Covid, portata avanti dagli Studenti in Lotta per il Diritto allo Studio.

Il tavolo di ieri è solo l’inizio della nostra lotta: da inizio pandemia critichiamo la gestione dell’UniFi e lottiamo per costruire un’altra università, che ormai sembra sempre più necessaria per il corpo studentesco. Non lasciamo che i nostri diritti vengano calpestati, organizziamoci e lottiamo insieme per un’università migliore!
Studenti in lotta per il Diritto allo Studio

L'articolo Università:11 e 12 maggio studenti e studentesse al voto, Firenze proviene da www.controradio.it.