Pisa, Coronavirus: stalli blu gratuiti e varchi Ztl aperti tutti i giorni dalle 11 alle 16. Le

Pisa, Coronavirus: stalli blu gratuiti e varchi Ztl aperti tutti i giorni dalle 11 alle 16. Le

Le decisioni in un’ordinanza del Sindaco per evitare spostamenti e assembramenti. Parcheggio di via Cammeo gratuito per dipendenti Aoup

Il sindaco di Pisa, Michele Conti, ha firmato questa mattina, nell’ambito delle misure per l’emergenza epidemiologica in atto, un’ordinanza che consente la sosta libera e gratuita nelle aree di parcheggio a pagamento (contraddistinti da strisce di colore blu) in tutto il territorio comunale e la sospensione della Zona a Traffico Limitato (ZTL) nella fascia oraria 11.00 – 16.00 di tutti i giorni. Le disposizioni saranno in vigore fino a diversa disposizione. Spetterà alla società Pisamo srl adottare i provvedimenti necessari per disporre con decorrenza immediata e fino a nuova disposizione le nuove misure adottate. La decisione è stata assunto di concerto con l’assessore alla mobilità Massimo Dringoli.

La misura è stata adottata per assicurare parcheggi prossimi alle residenze dei cittadini al fine di limitare il più possibile gli spostamenti pedonali dal parcheggio all’abitazione e per evitare possibili “assembramenti” in prossimità degli esercizi commerciali aperti per la vendita di prodotti alimentari e altro. La riduzione drastica della circolazione dei veicoli sulle strade cittadine, in seguito ai provvedimenti adottati dal Governo con la sospensione delle attività produttive e commerciali, ha infatti consentito il venire meno della esigenza di garantire la rotazione degli stalli per la sosta.

Parcheggio via Cammeo Inoltre, sempre da oggi, è stato autorizzata da Pisamo, la sosta gratuita al parcheggio di via Cammeo per il personale medico e i dipendenti dell’Aoup impiegati nello stabilimento di Santa Chiara, per tutto il periodo di emergenza legata al Coronavirus. Su richiesta del Sindaco, infatti, l’amministratore unico Andrea Bottone ha comunicato la decisione alla Direzione generale dell’azienda Ospedaliera pisana.

L'articolo Pisa, Coronavirus: stalli blu gratuiti e varchi Ztl aperti tutti i giorni dalle 11 alle 16. Le proviene da www.controradio.it.

Lucca: Ztl sempre aperta e parcheggi gratuiti

Lucca: Ztl sempre aperta e parcheggi gratuiti

Firmata l’ordinanza urgente che da oggi, venerdì 13 marzo, fino al 3 aprile, rende accessibile a tutti la ZTL nel Comune di Lucca. I varchi elettronici sono rimasti accesi nella mattinata, ma l’ordinanza è valida dalla mezzanotte e non verranno elevate sanzioni. Sempre da questa mattina e fino al 3 aprile tutti i parcheggi a pagamento sono gratuiti. Intanto i controlli della Polizia Municipale non hanno rilevato alcuna infrazione.

Oltre a dare modo alle persone in difficoltà di raggiungere più comodamente il domicilio, l’apertura della ZTL del Comune di Lucca, si è resa necessaria anche per evitare affollamento per il rinnovo permessi agli sportelli dell’ufficio di Metro srl che resta chiuso e riaprirà venerdì 3 aprile. Sono pertanto sospesi e rinviati anche i termini per il rinnovo dei permessi di accesso al centro storico: quelli di categoria DA (artigiani) e DM (ambulanti) che avrebbero dovuto essere aggiornati dal 1° marzo al fino al 30 aprile potranno essere rinnovati dal 3 aprile fino al 31 maggio. I permessi categoria A2 (secondo permesso residenti), A3 (dimoranti/domiciliati), A5 (garage residenti), N (garage non residenti), O (assistenza anziani), I (agenzie funebri), R (organi di stampa), cat. H (medici) che erano in scadenza dal 1° marzo al 30 giugno potranno essere rinnovati dal 3 aprile fino al 31 luglio.
Per i permessi categoria T resta settembre come data per il rinnovo.

Per quanto riguarda i controlli della Polizia Municipale, intanto, nella giornata di ieri (giovedì 12 marzo) è stata impegnata in una serie di controlli per verificare l’applicazione delle norme emanate dal Governo per l’emergenza coronavirus. Le verifiche sugli spostamenti dei veicoli si sono svolte in viale Luporini, viale Giusti via Sarzanese, via Ludovica e variante di Ponte a Moriano. Controllati anche pedoni, esercizi alimentari di vicinato, tre punti vendita di media distribuzione, una struttura recettiva turistica. Altre verifiche si sono svolte nel pomeriggio in viale Europa e a trentadue locali. Tutti i fermati e i locali visitati sono stati trovati in regola confermando il generale rispetto delle norme. Una autovettura dotata di altoparlanti è stata utilizzata anche ieri per informare la popolazione.

L'articolo Lucca: Ztl sempre aperta e parcheggi gratuiti proviene da www.controradio.it.

Firenze: ZTL aperta, parcheggi gratis e rinnovo permessi a maggio e luglio

Firenze: ZTL aperta, parcheggi gratis e rinnovo permessi a maggio e luglio

Firmata l’ordinanza urgente che da oggi, venerdì 13 marzo, fino al 3 aprile, rende accessibile a tutti la ZTL. I varchi elettronici sono rimasti accesi nella mattinata, ma l’ordinanza è valida dalla mezzanotte e non verranno elevate sanzioni. Sempre da questa mattina e fino al 3 aprile tutti i parcheggi a pagamento sono gratuiti. Intanto i controlli della Polizia Municipale non hanno rilevato alcuna infrazione.

Oltre a dare modo alle persone in difficoltà di raggiungere più comodamente il domicilio, l’apertura della ZTL si è resa necessaria anche per evitare affollamento per il rinnovo permessi agli sportelli dell’ufficio di Metro srl che resta chiuso e riaprirà venerdì 3 aprile. Sono pertanto sospesi e rinviati anche i termini per il rinnovo dei permessi di accesso al centro storico: quelli di categoria DA (artigiani) e DM (ambulanti) che avrebbero dovuto essere aggiornati dal 1° marzo al fino al 30 aprile potranno essere rinnovati dal 3 aprile fino al 31 maggio. I permessi categoria A2 (secondo permesso residenti), A3 (dimoranti/domiciliati), A5 (garage residenti), N (garage non residenti), O (assistenza anziani), I (agenzie funebri), R (organi di stampa), cat. H (medici) che erano in scadenza dal 1° marzo al 30 giugno potranno essere rinnovati dal 3 aprile fino al 31 luglio.
Per i permessi categoria T resta settembre come data per il rinnovo.

Per quanto riguarda i controlli della Polizia Municipale, intanto, nella giornata di ieri (giovedì 12 marzo) è stata impegnata in una serie di controlli per verificare l’applicazione delle norme emanate dal Governo per l’emergenza coronavirus. Le verifiche sugli spostamenti dei veicoli si sono svolte in viale Luporini, viale Giusti via Sarzanese, via Ludovica e variante di Ponte a Moriano. Controllati anche pedoni, esercizi alimentari di vicinato, tre punti vendita di media distribuzione, una struttura recettiva turistica. Altre verifiche si sono svolte nel pomeriggio in viale Europa e a trentadue locali. Tutti i fermati e i locali visitati sono stati trovati in regola confermando il generale rispetto delle norme. Una autovettura dotata di altoparlanti è stata utilizzata anche ieri per informare la popolazione.

L'articolo Firenze: ZTL aperta, parcheggi gratis e rinnovo permessi a maggio e luglio proviene da www.controradio.it.

Firenze, Coronavirus: ‘Sharengo’ sospende servizio di car sharing

Firenze, Coronavirus: ‘Sharengo’ sospende servizio di car sharing

La società ‘Sharengo’ ha deciso di sospendere temporaneamente il proprio servizio di car sharing elettrico nella città di Firenze “a seguito dell’emergenza sanitaria che sta investendo il Paese” per coronavirus.

Ad annunciarlo è la stessa società con un messaggio inoltrato per e-mail ai clienti, spiegando che “Sharengo vuole continuare ad offrire alla città” di Firenze “una mobilità elettrica e sostenibile”, per cui “torneremo a primavera con un servizio migliorato e una flotta rinnovata”.

L’azienda afferma che “in un momento in cui la mobilità cittadina ha subito una battuta d’arresto per le limitazioni alla vita sociale in essere dopo le recenti disposizioni governative, la sospensione temporanea del servizio ci consente di poter meglio aderire alle nuove regole di sanità pubblica, ma anche di implementare a Firenze, così come a Milano e a Roma, l’installazione di ‘black box’ per far fronte all’alto numero di sinistri e di atti vandalici”.

Il Coronavirus, dichiara Sharengo, “ci ha costretto a ripensare il nostro modo di vivere, ecco perché a breve lanceremo un nuovo servizio di noleggio che sperimenteremo a Firenze come prima area test”.

L'articolo Firenze, Coronavirus: ‘Sharengo’ sospende servizio di car sharing proviene da www.controradio.it.

Tar respinge ricorso, riparte il percorso per realizzare i ponti di Vallina (Bagno a Ripoli)

Tar respinge ricorso, riparte il percorso per realizzare i ponti di Vallina (Bagno a Ripoli)

Riparte il percorso per la realizzazione della variante alla S.S. 67 con i ponti di Vallina. Il Tar ha infatti respinto i due ricorsi presentati dalla Soprintendenza Archeologia Belle arti e Paesaggio e da Italia nostra contro la delibera di Via (Valutazione di impatto ambientale) che aveva completato l’iter progettuale dell’opera.

In virtù di questa sentenza può dunque essere avviata la realizzazione di un’opera da 55 milioni che, attraverso due ponti, consentirà l’attraversamento dell’Arno, permettendo di smaltire e decongestionare il traffico da e per Firenze. Un’opera fortemente sostenuta, oltreché dalla Regione, anche dagli enti locali interessati, i comuni di Bagno a Ripoli, Fiesole e Pontassieve.

“Siamo soddisfatti di questo risultato”, commenta l’assessore regionale a mobilità e infrastrutture Vincenzo Ceccarelli. “Questo pronunciamento del Tar – prosegue – è di fatto un via libera decisivo per la realizzazione di un’opera che snellirà fortemente il traffico da e per Firenze con evidenti benefici per la qualità della vita dei residenti. Ora dobbiamo ripartire mantenendo lo stesso spirito che ha contraddistinto tutto l’iter progettuale: e cioè la ricerca di soluzioni il più possibile condivise e attente al rispetto dei delicati equilibri paesaggistici e ambientali. Un lavoro, questo, che ci è stato riconosciuto pienamente anche nel dispositivo della sentenza”.

“Si tratta di una bellissima notizia”, commenta il sindaco di Bagno a Ripoli Francesco Casini. “La sentenza del Tar conferma che le istituzioni locali non solo hanno fatto un lavoro amministrativo corretto ma soprattutto che hanno mantenuto sempre alta e in primo piano l’attenzione per gli aspetti paesaggistici e ambientali per la realizzazione del doppio ponte di Vallina, un’opera strategica per la mobilità di tutta l’area a sud di Firenze inserita in un contesto di pregio che va rispettato. Un’opera importante anche per la sicurezza e la salute delle nostre comunità. Adesso tutti al lavoro insieme – Anas, Regione, Comuni, Soprintendenza, cittadini e imprese – per riattivare l’iter dell’opera, condividere insieme ogni passaggio e renderla concreta in tempi brevi. Un ringraziamento a tutta la comunità di Vallina e di Bagno a Ripoli che ci ha sostenuto e si è attivata positivamente e a favore di quest’opera. Anche il loro contributo è stato fondamentale”.

Soddisfazione anche da parte della sindaca di Pontassieve Monica Marini, secondo cui è “una bella notizia per la Valdisieve e il Valdarno, perché il doppio ponte di Vallina permetterà un collegamento migliore con Firenze, con la futura tramvia, con l’Ospedale di Santa Maria Annunziata e con l’autostrada, rappresentando così anche un’opera strategica per il tessuto economico e produttivo. Ben consapevoli del pregio paesaggistico dei nostri luoghi, tutti noi saremo impegnati affinché lo si realizzi con il minor impatto possibile.”

“Sono particolarmente felice dell’esito di questo ricorso – evidenzia infine il sindaco di Fiesole Anna Ravoni – Il doppio Ponte di Vallina è importante per le frazioni fiesolane della Valle dell’Arno, oggi percorse da una Strada Statale molto transitata.
Con il declassamento previsto nel progetto migliorerà la qualità della vita di tutte queste frazioni e anche di quelle a monte dei Comuni della Valdisieve.
Ringrazio ANAS, la Regione e tutti i tecnici che hanno lavorato al progetto e anche i legali che hanno seguito questo ricorso”.

Il progetto, che interessa fisicamente i Comuni di Bagno a Ripoli e Fiesole (ma indirettamente, anche Firenze, Pontassieve e le aree limitrofe), si presenta come una variante dell’abitato di Vallina sulla strada statale 67 Tosco-Romagnola e prevede la realizzazione di due ponti sull’Arno per collegare la località di Vallina, nel Comune di Bagno a Ripoli, con la località di Quintole, nel Comune di Fiesole.

L’opera prevede anche un sistema di tre rotatorie (due situate nel Comune di Bagno a Ripoli ed una nel Comune di Fiesole). E’ inoltre prevista la realizzazione di un pista ciclabile e di un parco fluviale agricolo dell’Arno (lungo l’ansa del fiume sul lato Fiesole).

L'articolo Tar respinge ricorso, riparte il percorso per realizzare i ponti di Vallina (Bagno a Ripoli) proviene da www.controradio.it.