Toscana, vaccini: al via ‘open day’ senza prenotazione per fascia 5-11 anni

Toscana, vaccini: al via ‘open day’ senza prenotazione per fascia 5-11 anni

Al via una campagna straordinaria di vaccinazione pediatrica per i bambini di 5-11 anni, in ogni territorio della Toscana.

Dal 27 gennaio, e per le prossime settimane si intensifica la proposta vaccinale anti-Covid con “open day” dedicati, ad accesso libero, senza prenotazione, e con ampie finestre orarie per agevolare le famiglie, che volessero cogliere questa straordinaria opportunità di protezione vaccinale per i propri figli. In alternativa, è sempre possibile prenotare attraverso il portale regionale https://prenotavaccino.sanita.toscana.it/#/home.

Questo il calendario degli appuntamenti:

Asl centro

Domenica 30 gennaio sarà possibile recarsi, senza prenotazione, nei punti vaccinali di Firenze (Mandela Forum), Prato (Pegaso 2), Pistoia ( Ceppo) e Empoli (Sesa).

Di seguito i dettagli per ciascuno dei 4 hub vaccinali pediatrici previsti:

  • Firenze: Mandela Forum, ore 9-18
  • Prato: Pegaso 2, ore 9-19
  • Pistoia: Ceppo, ore 8-20
  • Empoli: Sesa, ore 8-19

Asl Nord Ovest

Versilia

Per quanto riguarda l’ambito territoriale della Versilia l’hub vaccinale del Terminetto a Viareggio aprirà, ad accesso libero per le vaccinazioni pediatriche, il 30 gennaio e il 6 febbraio in orario 10:30-12:30 e 14:30-18:30, e dal 12 febbraio in poi tutti i sabati e le domeniche in orario 10:30-13 e 14:30-19.

Lucca e Valle del Serchio 

Da oggi, giovedì 27 gennaio, sarà possibile accedere ad accesso libero alla vaccinazione pediatrica alla sede vaccinale di Fornaci di Barga nei giorni 27 e 31 gennaio, 5 e 24 febbraio in orario 18-19; il 29 gennaio e il 2 febbraio ore 12-13 e ore 18-19; l’8 febbraio ore 12-13.

Sempre a partire da giovedì 27 gennaio sarà possibile accedere ad accesso libero alla vaccinazione pediatrica presso l’Ex ospedale di Campo di Marte di Lucca tutti i giorni in orario 17-18:30 (esclusi giorni 11 e 12 febbraio).

Livorno e provincia

Da oggi giovedì 27 gennaio sarà possibile accedere ad accesso libero alla vaccinazione pediatrica al Modigliani Forum di Livorno tutti i giorni in orario 8-13 e 14-19; all’ospedale di Piombino nei giorni 27, 28 e 30 gennaio, e 1, 2, 4, 5, 6, 8, 10, 14, 15 16, 19, 21 e 24 febbraio in orario 14-17.

Dal 31 gennaio sarà aperta ad accesso libero anche la sede vaccinale dell’ospedale di Cecina, nello specifico i giorni 31 gennaio e 1, 3, 5, 6, 7, 8, 10, 14, 15, 16, 20, 23 e 25 febbraio in orario 14-17.

Pisa e Pontedera

Da oggi giovedì 27 gennaio sarà possibile accedere ad accesso libero alla vaccinazione pediatrica nelle seguenti sedi vaccinali:

  • Pisa, Hub vaccinale Croce rossa di Ospedaletto: tutti i giorni in orario 14-18;
  • Pontedera,  Dipartimento della prevenzione (Palazzo Blu): tutti i giorni in orario 18:30-19;
  • Volterra, Dipartimento della prevenzione: tutti i giovedì in orario 18:30-19.
  • Pomarance, Distretto sanitario: tutti i venerdì in orario 18:30-19.

Il 30 gennaio, all’ospedale di Pontedera, giornata di apertura straordinaria ad accesso libero, (senza prenotazione) per fare la prima o la seconda dose di vaccino pediatrico in orario 8-13.

Massa e Carrara

Da giovedì 27 gennaio sarà possibile accedere ad accesso libero alla vaccinazione pediatrica alla Casa della salute di Massa, dal lunedì al venerdì ore 17-19 e sabato e domenica ore 10-12 e 17-19.

La sede vaccinale del distretto sanitario di Pontremoli, invece, sarà aperta ad accesso libero per i vaccini ai bimbi dai 5 agli 11 anni a partire da febbraio con il seguente orario: nei giorni 2, 4, 6, 9, 13,16, 20, 21,23 febbraio in orario 8-13; nei giorni 1, 3, 5, 7, 8, 10, 11, 14,15, 17, 18, 19, 22 febbraio in orario 14-19.

Asl Sud Est

Nel fine settimana nei giorni di 29 e 30 gennaio saranno garantite sedute pediatriche (5-11) in open (senza prenotazione) nelle seguenti sedi:

Provincia di Arezzo: il centro vaccinale del Foro Boario a San Sepolcro è aperto per i bambini domenica 30 gennaio pomeriggio dalle ore 15 alle 18 mentre a Castiglion Fiorentino, Casa della Salute, sempre domenica pomeriggio, dalle 15 alle 18.

Provincia di Grosseto: l’hub di Braccagni presso la GrossetoFiere sabato 29 gennaio dalle 15 alle 19. Sempre sabato, ma dalle ore 15 alle 18, disponibile la sede vaccinale nelle ex Stanze nel centro di Manciano.

Siena: appuntamento sabato dalle 15 alle 18 al centro vaccinale presso l’asilo nido in strada di Renaccio. Invece, al centro vaccinale poliambulatorio la Fabbrichina di Colle Val d’Elsa, l’apertura ad accesso libero è stata fissata martedì 1 febbraio, dalle ore 15 alle 18, perché tutto prenotato nel week end.

Azienda ospedaliero-univeristaria Meyer

  • Domenica 6 febbraio, orario 9-18, presso il Vaccination Center del Meyer.

Per ulteriori informazioni si rimanda ai seguenti link aziendali:

Asl centro: https://www.uslcentro.toscana.it/index.php/news/31969-vaccinazione-pediatrica-domenica-30-gennaio-open-day-nei-4-hub-principali-dell-asl-toscana-centro

Asl nord ovest: https://www.uslnordovest.toscana.it/covid-e-vaccino/8098-vaccinazione-covid-19-5-11-anni 

Asl sud est: https://www.uslsudest.toscana.it/comunicati-stampa/vaccinazione-pediatrica-un-fine-settimana-di-open-day-nella-asl-toscana-sud-est

L’attuale offerta di vaccinazione pediatrica è decisamente molto ampia. Fino al 28 febbraio sono disponibili 60.950 posti complessivi: 22.676 nell’Area vasta centro; 19.423 nella Sud Est; 18.851 nella Nord Ovest.

La copertura vaccinale nella fascia di età 5-11 ( in termini di percentuale di soggetti vaccinati) risulta, al momento, pari al 28,87%.

“E’ una grande opportunità, che mettiamo a disposizione delle famiglie, per vaccinare i loro figli in età pediatrica, garantendo l’accesso libero in ogni territorio della Toscana, per diverse settimane – commenta il presidente Eugenio Giani -. Ringrazio tutti i professionisti del sistema sanitario regionale di questo loro straordinario impegno a tutela della salute dei più piccoli e dell’intera comunità. Non ci siamo mai fermati, né risparmiati, mettendo a frutto le nostre migliori energie, idee, strumenti e capacità organizzative. Non è il momento di abbassare la guardia, ma di ottimizzare e rilanciare incisive azioni di controffensiva pandemica. Dobbiamo continuare ad andare avanti – prosegue – e a mantenere salda la nostra fiducia nella scienza, nella ferma convinzione che, tutti insieme, riusciremo a superare positivamente l’emergenza sanitaria”.

“Siamo fermamente convinti dell’efficacia del vaccino, che rimane a tutt’oggi l’arma efficace per contrastare gli effetti severi della malattia e il tasso di mortalità nella popolazione, indipendentemente dall’età- sottolinea l’assessore al diritto alla Salute Simone Bezzini -. Questo ennesimo sforzo organizzativo, dedicato ai più piccoli, ha mobilitato l’intera comunità toscana, a partire dai professionisti del sistema sanitario regionale sempre in prima linea, che ringrazio sentitamente. Tutti insieme stiamo cercando di accelerare la vaccinazione pediatrica, andando incontro alle esigenze delle famiglie, in modo che possano cogliere anche questa opportunità”.

 

L'articolo Toscana, vaccini: al via ‘open day’ senza prenotazione per fascia 5-11 anni da www.controradio.it.

🎧Nardella: “invierò una lettera a 60-69enni per vaccinarsi in farmacia”

🎧Nardella: “invierò una lettera a 60-69enni per vaccinarsi in farmacia”

Firenze è la prima città toscana e tra le prime città in Italia a somministrare il vaccino anti Covid in farmacia

“Invierò una lettera a tutti i fiorentini tra i 60 e i 69 anni per completare la vaccinazione di questa fascia di età, per la quale manca poco, e accelerare il processo di vaccinazione grazie alla disponibilità delle farmacie”. Lo ha annunciato Dario Nardella, sindaco di Firenze, che con l’assessora al welfare Sara Funaro ha visitato oggi la farmacia comunale Europa dove sono iniziate le somministrazioni di vaccini anti-Covid.

“Firenze – ha detto il sindaco – è la prima città toscana e tra le prime città in Italia a somministrare il vaccino anti Covid in farmacia. Voglio ringraziare Afam, che è l’azienda delle farmacie comunali di cui il Comune è socio. Grazie ad Apoteca Natura siamo riusciti a partire subito con due farmacie comunali, grazie all’accordo concluso a livello regionale. Aspettiamo che si sblocchi la procedura anche per altre farmacie per avere così più presidi territoriali di prossimità”. La somministrazione, a Firenze, è iniziata anche nella Farmacia comunale San Niccolò: avrebbe dovuto iniziare oggi anche la farmacia del centro commerciale Coop di Ponte a Greve che però è stato devastato dall’incendio divampato la scorsa settimana.

Con la lettera firmata dal sindaco Nardella e dall’assessore Funaro i fiorentini tra 60 e 69 anni riceveranno informazioni sulle farmacie dove poter prenotare ed effettuare il vaccino anti Covid. “Le nostre farmacie comunali sono sempre state fondamentali sul territorio – ha detto l’assessore Sara Funaro -. Sono state tra le prime a fare i test sierologici e oggi sono le prime a vaccinare i cittadini che hanno tra 60 e 69 anni. Per il momento le vaccinazioni iniziano in due farmacie comunali perché la farmacia all’interno del centro commerciale di Ponte a Greve, che oggi avrebbe dovuto iniziare le somministrazioni del vaccino, non può iniziarle a causa dell’incendio divampato la scorsa settimana. Ringrazio Afam, nelle persone del presidente Massimo Mercati e Maria Vannuzzi, per la collaborazione e la grande attenzione che dimostra sempre nei confronti della nostra comunità”.

Il sindaco Nardella e l’assessora Funaro hanno ringraziato anche i farmacisti che hanno fatto un corso di formazione insieme alla Ausl Toscana Centro per effettuare le vaccinazioni.

Per fare la vaccinazione sarà necessario portare con sé un documento di identità, la tessera sanitaria, e il modulo di consenso e la scheda anamnestica compilata. Tutte le informazioni e i documenti utili sono sul sito delle farmacie comunali

L'articolo 🎧Nardella: “invierò una lettera a 60-69enni per vaccinarsi in farmacia” da www.controradio.it.

🎧Nardella: “invierò una lettera a 60-69enni per vaccinarsi in farmacia”

🎧Nardella: “invierò una lettera a 60-69enni per vaccinarsi in farmacia”

Firenze è la prima città toscana e tra le prime città in Italia a somministrare il vaccino anti Covid in farmacia

“Invierò una lettera a tutti i fiorentini tra i 60 e i 69 anni per completare la vaccinazione di questa fascia di età, per la quale manca poco, e accelerare il processo di vaccinazione grazie alla disponibilità delle farmacie”. Lo ha annunciato Dario Nardella, sindaco di Firenze, che con l’assessora al welfare Sara Funaro ha visitato oggi la farmacia comunale Europa dove sono iniziate le somministrazioni di vaccini anti-Covid.

“Firenze – ha detto il sindaco – è la prima città toscana e tra le prime città in Italia a somministrare il vaccino anti Covid in farmacia. Voglio ringraziare Afam, che è l’azienda delle farmacie comunali di cui il Comune è socio. Grazie ad Apoteca Natura siamo riusciti a partire subito con due farmacie comunali, grazie all’accordo concluso a livello regionale. Aspettiamo che si sblocchi la procedura anche per altre farmacie per avere così più presidi territoriali di prossimità”. La somministrazione, a Firenze, è iniziata anche nella Farmacia comunale San Niccolò: avrebbe dovuto iniziare oggi anche la farmacia del centro commerciale Coop di Ponte a Greve che però è stato devastato dall’incendio divampato la scorsa settimana.

Con la lettera firmata dal sindaco Nardella e dall’assessore Funaro i fiorentini tra 60 e 69 anni riceveranno informazioni sulle farmacie dove poter prenotare ed effettuare il vaccino anti Covid. “Le nostre farmacie comunali sono sempre state fondamentali sul territorio – ha detto l’assessore Sara Funaro -. Sono state tra le prime a fare i test sierologici e oggi sono le prime a vaccinare i cittadini che hanno tra 60 e 69 anni. Per il momento le vaccinazioni iniziano in due farmacie comunali perché la farmacia all’interno del centro commerciale di Ponte a Greve, che oggi avrebbe dovuto iniziare le somministrazioni del vaccino, non può iniziarle a causa dell’incendio divampato la scorsa settimana. Ringrazio Afam, nelle persone del presidente Massimo Mercati e Maria Vannuzzi, per la collaborazione e la grande attenzione che dimostra sempre nei confronti della nostra comunità”.

Il sindaco Nardella e l’assessora Funaro hanno ringraziato anche i farmacisti che hanno fatto un corso di formazione insieme alla Ausl Toscana Centro per effettuare le vaccinazioni.

Per fare la vaccinazione sarà necessario portare con sé un documento di identità, la tessera sanitaria, e il modulo di consenso e la scheda anamnestica compilata. Tutte le informazioni e i documenti utili sono sul sito delle farmacie comunali

L'articolo 🎧Nardella: “invierò una lettera a 60-69enni per vaccinarsi in farmacia” da www.controradio.it.

Isole Covid free, vaccinazione di massa al Giglio e Giannutri

Isole Covid free, vaccinazione di massa al Giglio e Giannutri

La vaccinazione è stata avviata poco dopo le ore 9 nei locali delle scuole di Giglio Porto e di Giglio Castello

Dopo Capraia, anche le isole di Giglio e Giannutri saranno presto “Covid free”. Da questa mattina la Regione Toscana e l’Asl Toscana sud est in collaborazione con la Marina Militare e l’Esercito italiano, hanno dato il via alla tre giorni di vaccinazione degli abitanti (residenti e domiciliati) e dei lavoratori delle due isole minori dell’arcipelago toscano, Giglio e Giannutri.

“Ci accingiamo a raggiungere un altro importante traguardo dopo Capraia, resa Covid free di recente. Questa campagna di vaccinazione straordinaria rientra nel piano del Governo per immunizzare le isole minori e coinvolge l’intera popolazione, dai 16 anni in su, non ancora vaccinata – commenta il presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani -. E’ in atto un grande lavoro di squadra, a più livelli, per ottenere la più elevata copertura vaccinale possibile e cominciare ad avere dei territori Covid free a partire dalle piccole isole del nostro arcipelago. Nei mesi scorsi, l’Asl sud est ha provveduto a vaccinare gli over 80 con la collaborazione del medico di medicina generale come da indicazioni regionali, e le persone con elevata fragilità. Da oggi a domenica provvederemo a vaccinare il resto della popolazione, un risultato per il quale sento di dover ringraziare con profonda gratitudine tutte le donne e gli uomini impegnati su questo fronte con autentico spirito di servizio”.

La vaccinazione è stata avviata poco dopo le ore 9 nei locali delle scuole di Giglio Porto e di Giglio Castello, le due sedi vaccinali, individuate per la somministrazione delle dosi all’intera popolazione isolana.

I vaccini sono stati trasportati sull’isola dalla Marina Militare. Le somministrazioni sono effettuate da medici e infermieri della Asl sud est e della Marina.

Oggi è prevista la somministrazione di 364 dosi, mentre sono 243 quelle che saranno inoculate domani, sabato 22 maggio, e 101 quelle di domenica 23.

 

L'articolo Isole Covid free, vaccinazione di massa al Giglio e Giannutri da www.controradio.it.

Covid:incontro Regione-industrie anche per produrre vaccino toscano

Covid:incontro Regione-industrie anche per produrre vaccino toscano

Primo incontro fra Regione Toscana e aziende della farmaceutica per costruire una filiera idonea a produrre vaccino toscano

Le imprese di Farmindustria-Toscana, della Rete Toscana Pharma Valley e di Confindustria Toscana-Dispositivi medici hanno risposto all’appello del presidente Eugenio Giani. Obiettivo, realizzare un vaccino toscano ma altre produzioni anti-pandemiche (dagli anticorpi monoclonali ai sistemi diagnostici per rilevare il Covid, alle immunoglobuline anti Sars-CoV- 2), ma anche per consolidare la produzione di terapie e tecnologie mediche e per avviare una piattaforma logistico digitale per le scienze della vita.

Al primo tavolo di confronto hanno partecipato, oltre agli assessori Simone Bezzini (sanità) e Leonardo Marras (attività produttive), i vertici di Menarini, Kedrion, Eli Lilly, Molteni Farmaceutici, Diesse Diagnostica, Aboca, Esaote, Abiogen, Fondazione Toscana Life Sciences e Gsk Vaccines, che con il suo stabilimento di Rosia, in provincia di Siena, è già fra le dieci aziende italiane in corsa, per costruire la filiera dei vaccini, su cui sta puntando il Governo. E’ stato condiviso l’avvio di un tavolo operativo, per sostenere progetti strategici il cui coordinamento è stato affidato a Paolo Tedeschi per conto della presidenza e in collaborazione con la Fondazione Tls.

“Una risposta così significativa al mio appello mi lascia ben sperare nella possibilità di dare effettiva concretezza a una progettualità strategica e operativa nella lotta al Covid – commenta Giani -. Sono orgoglioso di quello che stiamo costruendo, insieme, per la tutela della salute pubblica. Investiremo sulla qualità delle proposte e le porteremo da subito all’attenzione del Governo e, in particolare, al tavolo avviato dal ministro dello sviluppo economico, Giorgetti, proprio su questi temi”.

L'articolo Covid:incontro Regione-industrie anche per produrre vaccino toscano proviene da www.controradio.it.