Via Lauretana, pubblicata nuova guida al cammino

Via Lauretana, pubblicata nuova guida al cammino

Firenze, da Siena fino a Cortona, in provincia di Arezzo, passando per Vescona, Serre di Rapolano, Sinalunga, e Valiano: sono le tappe della via Lauretana, il percorso escursionistico che interessa il territorio senese.

La nuova guida al cammino, dal titolo ‘Via Lauretana, da Siena a Cortona’, è stata presentata il 2 agosto a Firenze dal presidente della Regione Toscana Eugenio Giani e dall’assessore al turismo di Siena Alberto Tirelli. La guida, già in vendita nelle librerie e online, accompagna il lettore lungo alcune tappe dell’itinerario toscano con frequenti rimandi agli aspetti storico-naturalistici corredati da schede di approfondimento sui comuni attraversati dal percorso.

All’interno della pubblicazione con il sistema di mappe Wikiloc attraverso il proprio smartphone è possibile anche inquadrare il Qr Code per accedere a informazioni più dettagliate sul percorso e ai portali dedicati al turismo dei vari Comuni e al portale ‘Visit Tuscany’, dedicato all’accoglienza turistica per trovare informazioni utili.

“L’attenzione che la Regione pone ai cammini – ha commentato il presidente della Toscana Eugenio Giani – ci ha spinto a salutare con calore questa pubblicazione che ne celebra uno dei più suggestivi in Toscana, ma direi in Italia. La Via Lauretana, antica strada nata come collegamento tra Cortona e le città etrusche sul mare, che divenne cammino di pellegrinaggio ma anche di commercio e collegamento, oggi è un itinerario turistico di pregio”.

Tirelli ha poi spiegato che l’obiettivo della pubblicazione, realizzata grazie al contributo della Regione, “è quello di valorizzare i cammini storici di cui è particolarmente ricco il nostro territorio, sempre più considerato destinazione di eccellenza per un turismo attivo e sostenibile. Un prodotto editoriale dedicato sia agli amanti del trekking sia a coloro che desiderano conoscere uno dei percorsi spirituali tra i più suggestivi del nostro Paese”.

L'articolo Via Lauretana, pubblicata nuova guida al cammino da www.controradio.it.

Cammini di Toscana: aperto da lunedì 23 settembre bando per lo sviluppo rete regionale

Cammini di Toscana: aperto da lunedì 23 settembre bando per lo sviluppo rete regionale

Da lunedì 23 settembre si apre l’avviso pubblico per la concessione di contributi destinati a potenziare le infrastrutture dei Cammini di Toscana e sviluppare la rete regionale. 625 mila euro è la somma a disposizione. L’aiuto sarà sotto forma di contributo a fondo perduto fino ad un massimo di 80 mila euro e non superiore all’80% della spesa ammessa.

Queste risorse la Regione permettono ai Comuni di intervenire su Cammini ancora meno strutturati della Francigena, ma con grosse potenzialità. Si cita la Via Romea Germanica, la Via Romea Strata, il Cammino di Francesco, la Via degli Dei, la Via Lauretana, la Via del Volto Santo. Il bando riguarda i Comuni capofila della Toscana che sono interessati da uno o più Cammini di Toscana ad esclusione della Via Francigena e degli Itinerari Etruschi,  oggetto di altre misure di sostegno specifiche. “Puntiamo a creare un reticolo di tracciati che possano rappresentare un punto di riferimento per gli amanti di un turismo lento e a contatto con la natura e la storia di questa regione”, ha spiegato l’assessore regionale al turismo Stefano Ciuoffo.

I Comuni che possono partecipare sono quelli che hanno individuato un Cammino di interesse interregionale, regionale o locale per il quale sia già stato redatto e approvato un progetto definitivo con caratteristiche minime. Tra le quali: Cammini di interesse regionale con estensione minima di 150 km ed interessate da almeno 2 Province; Cammini di interesse locale, di estensione minima 75 km ed interessati almeno 3 Comuni. Il tracciato degli itinerari deve avere inoltre caratteristiche minime di percorribilità e deve essere stato approvato in via formale da parte dei Comuni coinvolti, una volta sottoscritto una convenzione ed individuato un Capofila.

L'articolo Cammini di Toscana: aperto da lunedì 23 settembre bando per lo sviluppo rete regionale proviene da www.controradio.it.