Esplosione in garage, muore 33enne per gravi ustioni

Esplosione in garage, muore 33enne per gravi ustioni

Non ce l’ha fatta ed è morto mentre lo trasferivano all’ospedale di Pisa il 33enne rimasto gravemente ustionato ieri sera in un garage a Follonica (Grosseto), sembra a causa dell’esplosione del serbatoio di una motocicletta. La vittima si chiamava Leonardo Nannetti, abitava a Follonica e lavorava a Piombino (Livorno). Secondo quanto appreso, il decesso c’è stato dopo che i sanitari del 118 lo avevano rianimato e poi consegnato al personale dell’elisoccorso per andare a Pisa.

Lo scoppio c’è stato in via Torricella dopo le 19. L’uomo, secondo quanto si apprende, stava lavorando con la fiamma ossidrica nel garage ma, per motivi da accertare, lo strumento, forse avvicinato alla stessa motocicletta, avrebbe innescato l’esplosione del serbatoio di carburante e il 33enne è rimasto investito dallo scoppio.

Il personale del 118, dopo aver rianimato l’uomo sul posto, l’ha affidato all’elicottero Pegaso per il trasporto d’urgenza all’ospedale di Pisa presso il Centro Grandi Ustioni ma secondo quanto riportato, sarebbe deceduto durante il trasferimento in ospedale.

Oltre ai vigili del fuoco e al 118, sul posto operano anche i carabinieri della compagnia di Follonica.

L'articolo Esplosione in garage, muore 33enne per gravi ustioni proviene da www.controradio.it.

Auto trascinata dalle piogge in un canale a Lucca. Allagamenti all’Elba

Auto trascinata dalle piogge in un canale a Lucca. Allagamenti all’Elba

Sillano Giuncugnano, in provincia di Lucca, i vigili del fuoco del Comando di Lucca, distaccamento di Castelnuovo Garfagnana, sono intervenuti in per la messa in sicurezza di un autoveicolo trascinato dalle piogge nel canale Serchio di Sorreggio.

Nella prima mattinata la conducente della vettura è stata trascinata dal flusso delle acque meteoriche nel canale e messa poi in salvo da personale del 118.

Le operazioni di recupero sono rese complesse dallo stato dei luoghi e dalla forte corrente torrentizia.

I vigili del fuoco hanno effettuato alcuni interventi per allagamenti nel comune di Portoferraio all’Elba in conseguenza di un forte temporale che si è abbattuto sulla parte orientale dell’isola: allagamenti in via del Carburo, via Gasparri e viale Elba.

I pompieri sono intervenuti sempre per un allagamento in località Schiopparello, mentre un altro intervento è stato effettuato per una frana di piccola entità in via Mentana, sempre nel comune di Portoferraio.

Disagi per molti pendolari che ieri sera a causa del maltempo e il conseguente blocco dei collegamenti dei traghetti con l’isola d’Elba sono dovuti rimanere a Piombino.

Dalla capitaneria di Portoferraio fanno sapere intanto, che grazie all’attenuarsi del moto ondoso nel canale di Piombino sono ripresi quasi regolarmente i collegamenti dei traghetti con l’Elba dalla tarda mattinata di oggi. Fermo solo l’aliscafo.

L'articolo Auto trascinata dalle piogge in un canale a Lucca. Allagamenti all’Elba proviene da www.controradio.it.

Deceduta anche la donna scontro tra auto e moto

Deceduta anche la donna scontro tra auto e moto

Firenze, si aggrava il bilancio dell’incidente stradale nel quale aveva già perso la vita un uomo di 53 anni, residente a Quarrata (Pistoia) alla guida di una moto, incidente avvenuto in via Pistoiese, in località Sant’Angelo a Lecore a Signa (Firenze).

Da un aggiornamento che arriva dai Carabinieri risulta infatti purtroppo, essere deceduta la donna che era passeggera sulla moto e che era stata trasportata con l’elisoccorso all’ospedale Careggi in gravi condizioni.

Dai primi accertamenti, si ipotizza che l’impatto frontale tra la moto che ha poi preso fuoco e la macchina sia stato innescato dalla presenza di un ciclista lungo via Pistoiese.

Il ciclista era stato urtato dall’autovettura, ma poi il conducente dell’auto, forse nel tentativo di evitare il ciclista, perdeva il controllo del mezzo andando ad invadere la corsia dell’opposto senso di marcia, scontrandosi violentemente con la moto.

L’impatto è stato molto violento e il motociclista è morto sul colpo, la donna veniva trasportata in ospedale mentre le altre due persone, coinvolte nell’incidente, riportavano solo qualche escoriazione.

A conseguenza dell’incidente venivano poi denunciati a piede libero, per il reato omicidio stradale, un ciclista 76enne ed un automobilista 26enne.

Sul posto, oltre ai Carabinieri, anche i vigili del fuoco. In corso le indagini per ricostruire la dinamica delhttp://incidente motol’incidente ed accertare eventuali ulteriori responsabilità.

L'articolo Deceduta anche la donna scontro tra auto e moto proviene da www.controradio.it.

Autorimessa in fiamme a San Miniato, evacuate 8 famiglie

Autorimessa in fiamme a San Miniato, evacuate 8 famiglie

E’ stato necessario evacuare 8 famiglie da uno stabile di Poggio a Isola, frazione del comune di San Miniato (Pisa), per un incendio propagatosi da un’autorimessa che ha interessato sia la vegetazione circostante che l’intero edificio.

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco del distaccamento di Castelfranco di Sotto (Pisa), supportate dai colleghi del comando provinciale di Firenze, con sei squadre e 20 pompieri che in poco tempo hanno domato le fiamme. Sono tuttora in corso le verifiche di staticità dell’immobile e gli accertamenti per individuare la causa che ha innescato il rogo. L’evacuazione dei residenti è stata necessaria in via precauzionale perché l’edificio è stato invaso dal fumo, proveniente dall’autorimessa, e per il forte calore sprigionato dalle fiamme. Nessuno dei presenti nello stabile, una ventina di persone, è rimasto ferito.

L'articolo Autorimessa in fiamme a San Miniato, evacuate 8 famiglie proviene da www.controradio.it.

TIR urta furgoni fermi corsia emergenza, un morto e 8 feriti

TIR urta furgoni fermi corsia emergenza, un morto e 8 feriti

Carrara, è salito a otto il numero di feriti nell’incidente del TIR, avvenuto intorno a mezzogiorno sull’A12, tra i caselli di Carrara e Sarzana in nord, costato la vita a una persona.

L’incidente ha coinvolto un TIR con cisterna per il trasporto di oli alimentari, che ha urtato tre furgoni di una ditta, fermi sulla corsia di emergenza, secondo quanto spiegato dai Vigili del Fuoco.

I pompieri sono intervenuti sul posto con due squadre che hanno provveduto ad estrarre i feriti incastrati tra le lamiere con il supporto degli operatori del 118 giunti con 5 ambulanze e l’ausilio dell’elicottero Pegaso atterrato più avanti nell’autostrada.

Da fonti sanitarie di Massa Carrara, si apprende che quattro dei feriti sono stati trasportati in ospedale in codice rosso, mentre gli altri vi sono arrivati in codice giallo.

Sul posto anche la polizia stradale di Viareggio e personale della Salt. In seguito all’incidente l’A12 è stata chiusa in carreggiata nord nel tratto interessato venendo riaperta al traffico poco prima delle 16:30.

L'articolo TIR urta furgoni fermi corsia emergenza, un morto e 8 feriti proviene da www.controradio.it.