Calcio: Fiorentina, esonerato Montella

Calcio: Fiorentina, esonerato Montella

Vincenzo Montella non è più il tecnico della Fiorentina. Il club viola, dopo il ko con la Roma, ha comunicato di aver sollevato dall’incarico l’allenatore. Nei prossimi giorni il nome del nuovo tecnico.

La decisione della Fiorentina “arriva al termine di una lunga e attenta analisi delle prestazioni e dei risultati ottenuti dalla squadra – fa sapere il club viola -. L’obiettivo di dare un’immediata svolta positiva alla stagione in corso e la necessità di scendere in campo con serenità e grinta indispensabile per le partite future, hanno spinto proprietà e dirigenza alla decisione di revocare l’incarico all’attuale allenatore”. La Fiorentina “ringrazia Montella e il suo staff per l’impegno e la serietà profusi in questi mesi e gli augura i migliori successi professionali per il prosieguo della sua carriera. Il club viola comunicherà nei prossimi giorni il nome del nuovo allenatore”.

L'articolo Calcio: Fiorentina, esonerato Montella proviene da www.controradio.it.

Commisso: “Montella? Valutiamo quel che è giusto”

Commisso: “Montella? Valutiamo quel che è giusto”

Deluso dalla prestazione, amareggiato dalla sconfitta rimediata dalla sua Fiorentina. Rocco Commisso non abbandona la schiettezza anche dopo il ko di Torino contro i granata.

Il patron della Fiorentina  ‘corregge’ così il ds Pradè, che ha garantito “massima fiducia” in Montella: “Fiducia massima è una massima parola, – dice il presidente viola lasciando lo stadio di Torino – bisogna valutare giorno dopo giorno, valutare quello che è giusto per la Fiorentina. Speriamo di recuperare nella partita con l’Inter”.

Quella con i nerazzurri sarà una partita chiave per provare ad incrementare i 16 punti in
classifica e allontanare la zona retrocessione, distante solo cinque punti: “Mancano quattro partite alla fine – osserva il presidente della Fiorentina – e dobbiamo arrivare a 20/22 punti
per essere più contenti e provare a migliorare nella seconda parte del campionato. Non vogliamo andare in Champions ma restare in Serie A, sarebbe un fallimento rivivere la situazione dell’anno passato. Il mercato? Può darsi, dobbiamo parlare tutti insieme e vedere come aiutare la squadra”.

Ripensando alla partita persa a Torino, “ci siamo rifatti negli ultimi 20′ del secondo tempo, – è l’analisi di Commisso – ma non è stata una
bella partita nel primo. Parlerò con i ragazzi, sono arrabbiato con tutti ma anche con me stesso. Mi aspettavo altro, non vengo a Firenze per fare interviste ma per vedere belle partite in compagnia di mia moglie e mio figlio. Mi aspettavo altro”.

 

L'articolo Commisso: “Montella? Valutiamo quel che è giusto” proviene da www.controradio.it.

Montella: ho ancora forza andare avanti, serve pazienza per far crescere giovani

Montella: ho ancora forza andare avanti, serve pazienza per far crescere giovani

L’allenatore Viola dopo la sconfitta (2-1) a Torino: Provo tanta rabbia, perché la squadra ha fatto una partita alla pari con l’avversario”

“Io ho pazienza, ma devono averla anche gli altri, per far crescere i nostri ragazzi. E’ un
momento delicato, anche i giocatori hanno poca tranquillità. Io ho la forza di andare avanti, però mi attengo alle decisioni della società, ma ho fiducia che le cose possano migliorare”.

Così Vincenzo Montella, intervistato da Sky dopo la sconfitta della sua Fiorentina contro il Torino. “Le voci su Gattuso? – aggiunge – fa parte del mio mestiere, sono abituato, ci sono
stati allenatori esonerati con meno sconfitte e altri tenuti in sella con più sconfitte: è il calcio”.  “Provo tanta rabbia, perché la squadra ha fatto una partita alla pari con l’avversario – dice ancora Montella sulla sconfitta della Viola contro il Torino -. Non sono contento del primo tempo, siamo stati poco incisivi ed aggressivi: eravamo anche un po’ contrattii ed è da capire perché: non va bene”. Il tecnico aggiunge che “nel secondo tempo
abbiamo reagito e avuto occasioni, ma dobbiamo concretizzare: il calcio è semplice, bisogna fare gol. Comunque riparto dalla determinazione, dal non starci a perdere che la squadra ha dimostrato nel secondo tempo”.
Il tecnico ha visto il patron Commisso nel dopo gara? “Non l’abbiamo visto, mapenso sia deluso e non so se tornerà in treno con noi – risponde Montella – ma immagino che sia deluso: non è abituato a perdere nella vita, è un momento delicato anche per
lui”. Ma sente ancora la fiducia della società? “Sento la fiducia, ma posso e devo fare di più. Bisogna avere pazienza, accetto le critiche. Sono esperto in questo. Noi abbiamo
ragazzi, mentre al Torino mancava Belotti e l’hanno sostituito con Zaza che ha fatto una ventina di partite in Nazionale”.

L'articolo Montella: ho ancora forza andare avanti, serve pazienza per far crescere giovani proviene da www.controradio.it.

Cagliari-Fiorentina 5-2, Montella: “È stato un calvario”

Cagliari-Fiorentina 5-2, Montella: “È stato un calvario”

Il Cagliari ha battuto la Fiorentina 5-2 nella gara dell’ora di pranzo della 12/a giornata della Serie A.

“C’è poco da commentare, è stato un calvario – ha detto l’allenatore viola commentando la pesante sconfitta di Cagliari – Loro sono stati nettamente superiori a noi. Oggi sono venuti fuori limiti ed errori tecnici e di conseguenza tattici. Questa sconfitta ci serva da lezione”.

Non cerca scuse l’allenatore della Fiorentina, Vincenzo Montella, dopo il pesante KO a Cagliari.

“La squadra ogni tanto aveva una reazione ma mai nella continuità – ha aggiunto ai microfoni di Dazn -. Questa brutta partita ci deve dare la forza per riprendere il nostro cammino considerando che siamo ottavi, quindi qualcosa di buono è stato fatto. Non abbiamo assolutamente approcciato bene questa partita. La mia non è una scusante, io sono il primo colpevole, ma se si guarda la lista dei giocatori tra i nostri e i loro ci sono più di 40 anni di differenza”.

“Loro hanno giocato al massimo del loro entusiasmo e noi – ha concluso poi Montella, aggiungendo – L’unica nota postiva della partita è stata la doppietta di Vlahovic. Calma con i giudizi perché abbiamo puntato su ragazzi giovani. Il primo gol è venuto da un fallo su Chiesa. La difesa ha fatto degli errori ma non solo loro. Vlahovic sicuramente mi ha dato risposte importanti, aspettavo questo gol dall’anno scorso, ha fatto una grandissima prestazione dal primo gol in poi”.

L'articolo Cagliari-Fiorentina 5-2, Montella: “È stato un calvario” proviene da www.controradio.it.

Cagliari-Fiorentina 5-2, Montella: “È stato un calvario”

Cagliari-Fiorentina 5-2, Montella: “È stato un calvario”

Il Cagliari ha battuto la Fiorentina 5-2 nella gara dell’ora di pranzo della 12/a giornata della Serie A.

“C’è poco da commentare, è stato un calvario – ha detto l’allenatore viola commentando la pesante sconfitta di Cagliari – Loro sono stati nettamente superiori a noi. Oggi sono venuti fuori limiti ed errori tecnici e di conseguenza tattici. Questa sconfitta ci serva da lezione”.

Non cerca scuse l’allenatore della Fiorentina, Vincenzo Montella, dopo il pesante KO a Cagliari.

“La squadra ogni tanto aveva una reazione ma mai nella continuità – ha aggiunto ai microfoni di Dazn -. Questa brutta partita ci deve dare la forza per riprendere il nostro cammino considerando che siamo ottavi, quindi qualcosa di buono è stato fatto. Non abbiamo assolutamente approcciato bene questa partita. La mia non è una scusante, io sono il primo colpevole, ma se si guarda la lista dei giocatori tra i nostri e i loro ci sono più di 40 anni di differenza”.

“Loro hanno giocato al massimo del loro entusiasmo e noi – ha concluso poi Montella, aggiungendo – L’unica nota postiva della partita è stata la doppietta di Vlahovic. Calma con i giudizi perché abbiamo puntato su ragazzi giovani. Il primo gol è venuto da un fallo su Chiesa. La difesa ha fatto degli errori ma non solo loro. Vlahovic sicuramente mi ha dato risposte importanti, aspettavo questo gol dall’anno scorso, ha fatto una grandissima prestazione dal primo gol in poi”.

L'articolo Cagliari-Fiorentina 5-2, Montella: “È stato un calvario” proviene da www.controradio.it.