Festival della Ripartenza: Al Mandela 60mila presenze da maggio

Festival della Ripartenza: Al Mandela 60mila presenze da maggio

Con questo evento il Nelson Mandela Forum è tornato alla sua vocazione originaria, dopo essere stato hub vaccinale per la lotta al Covid-19.

Ben 60mila biglietti venduti, 150 persone al lavoro per ogni serata, e 2500 persone presenti al campionato nazionale di Jiu Jitsu. Sono alcune cifre che fotografano i risultati del Festival della Ripartenza, ciclo di eventi con cui il Mandela Forum di Firenze ha recuperato la vocazione originaria dopo il lunghissimo periodo in cui ha svolto la funzione di hub vaccinale (823mila dosi in 14 mesi).

La rassegna del Festival della Ripartenza, spiega una nota, che si è conclusa ieri con il concerto dei Pinguini Tattici Nucleari aveva preso il via con Notre Dame de Paris (4/9 maggio) ed è proseguito con i concerti dei Gazelle (21 maggio), Brunori Sas (24 maggio), oltre al campionato nazionale di Jiu Jitsu (27/29 maggio).

“Non era scontato riprendere il nostro cammino registrando questi dati – spiega Giuseppe Malgeri, direttore del Nelson Mandela Forum -. Speriamo davvero che il peggio sia alle nostre spalle e che si possa tornare definitivamente a una situazione di normalità. Vorrei ringraziare di cuore tutte le persone che con il loro impegno hanno permesso questa ripartenza: il personale del Mandela Forum, i promoter, le hostess e gli steward, i lavoratori del bar e tutti i volontari che ci hanno messo impegno e cuore”.

L'articolo Festival della Ripartenza: Al Mandela 60mila presenze da maggio da www.controradio.it.

🎧Dei Suoni i Passi, sulla Via degli Dei: dal 23 giugno al 28 luglio la rassegna dedicata a musica e ambiente

🎧Dei Suoni i Passi, sulla Via degli Dei: dal 23 giugno al 28 luglio la rassegna dedicata a musica e ambiente

Concerti, incontri per connettere il territorio e la musica. Tra i protagonisti anche Elio Germano, Teho Teardo e Andrea Arpino. Ingressi gratuiti, tranne per lo spettacolo di Elio Germano il 28 luglio.

Dal Parco delle Cascine di Firenze all’Appennino Toscano, passando per la Via degli Dei. Questo è DEI SUONI I PASSI, una rassegna dedicata al rapporto tra musica e ambiente. Dal 23 giugno al 28 luglio 6 appuntamenti per una proposta culturale fatta di incontri, concerti e spettacoli in contesti meravigliosi tutti da scoprire. Connettere i territori attraverso proposte musicali eterogenee e di qualità che disegnano percorsi inusuali e lasciano emergere il sapore di paesaggi da vivere a un’altra velocità.

Tra i protagonisti: Elio Germano e Teho Teardo, Andrea Appino degli Zen Circus, Cristina Donà, Saverio Lanza, Elena Dak, Stefano Pilia, Alfio Antico, Maurizio Agamennone, Rosa Brunello. DEI SUONI PASSI è un itinerario che unisce Firenze, Fiesole, Scarperia e San Piero, Barberino di Mugello, Firenzuola. Tutti gli eventi sono gratuiti, tranne lo spettacolo del 28 luglio al Teatro Corsini di Barberino di Mugello.

In podcast l’intervista a Maurizio Busia direttore della rassegna Dei Suoni i Passi, a cura di Lorenzo Braccini. 

Federico Ignesti è l’Assessore al Turismo dell’Unione dei Comuni del Mugello: “Il turismo attivo nella natura è da sempre un tema cruciale per il nostro territorio e per l’Ambito Turistico Mugello è una priorità – ha detto Ignesti -. Questo importante evento unisce natura e sport, musica, bellezze artistiche e naturali del nostro territorio, celebrando il percorso più conosciuto tra i molti sentieri trekking che attraversano il Mugello: la via degli Dei. Ringrazio Fondazione Fabbrica Europa per il prezioso lavoro che sta facendo e la Città Metropolitana di Firenze per la co-organizzazione e la collaborazione”.

Letizia Perini, consigliera della Città Metropolitana di Firenze delegata alla Cultura ha affermato: “Questa manifestazione coniuga la qualità della proposta culturale e di spettacolo con la diffusione sul territorio: è questa la bussola che presiede alle scelte della Città Metropolitana in questo ambito che è stato tanto decisivo nella stagione più acuta della pandemia, nelle forme possibili da proporre, e che ora consente di tornare nei luoghi e, in un certo senso, di riscoprirli”.

Il calendario in sintesi della rassegna Dei Suoni i Passi:

Giovedì 23 giugno ore 19 PARC Performing Arts Research Centre – Firenze
ALFIO ANTICO E MAURIZIO AGAMENNONE: Musiche da camminare

Sabato 25 giugno ore 18.30 Anello 11 della Via degli Dei – Cimitero Germanico della Futa – Firenzuola
STEFANO PILIA: Spiralis Aurea Quartet

Martedì 28 giugno ore 21 Parco A. Berti – San Piero a Sieve
ANDREA APPINO (Zen Circus): La musica e la strada.
In apertura: BIANCO

Domenica 10 luglio ore 19 Pieve di San Giovanni Decollato –
Firenzuola (loc. Cornacchiaia)
CRISTINA DONÀ, SAVERIO LANZA, ELENA DAK: La musa e l’orizzonte

Sabato 16 luglio ore 20 Casa del Popolo – Fiesole
ROSA BRUNELLO

Giovedì 28 luglio ore 22 Teatro Corsini – Barberino di Mugello
ELIO GERMANO E TEHO TEARDO: Viaggio al termine della notte

L'articolo 🎧Dei Suoni i Passi, sulla Via degli Dei: dal 23 giugno al 28 luglio la rassegna dedicata a musica e ambiente da www.controradio.it.

Nardella, Art bonus andrebbe esteso ai locali storici

Nardella, Art bonus andrebbe esteso ai locali storici

Firenze, sindaco di Firenze, Dario Nardella, parlando coi cronisti a margine di una iniziativa dell’associazione dei locali storici di Fipe-Confcommercio, ha proposto di estendere l’Art bonus, un credito di imposta, pari al 65% dell’importo donato, dato di solito a chi effettua erogazioni liberali a sostegno del patrimonio culturale pubblico, anche a chi destinasse donazioni ai locali storici.

“Tenendo conto che le imprese dei locali storici sono un numero molto ridotto, come ci hanno detto anche i rappresentanti della Confcommercio – ha detto Nardella – io penso che potrebbe essere un’idea da considerare quella di estendere l’Art bonus”.

“Penso che questa misura si possa estendere gradualmente – ha spiegato – anche a immobili di proprietà privata dove c’è un evidente interesse culturale che riguarda la comunità. Sono convinto che il compito di promuovere e tutelare il patrimonio culturale del nostro paese non spetti solo ai poteri pubblici, ma spetti anche alla società civile, al mondo delle imprese. Per questo il mondo dell’impresa va aiutato”.

Secondo Nardella “è giusto che un locale storico sia sottoposto anche a un regime di vincoli particolari, per cui non lo puoi trasformare, ma è anche altrettanto giusto sostenerlo con politiche fiscali molto coraggiose. A Firenze abbiamo ad esempio adottato l’abbattimento dell’Imu per i locali storici, a patto che il proprietario riduca il canone al locatario gestore. Penso che l’Art bonus per i locali storici, così come l’abbattimento dell’Imu, siano due misure alla portata del governo”.

L'articolo Nardella, Art bonus andrebbe esteso ai locali storici da www.controradio.it.

🎧 ITT Marco Polo: da lunedì July for Future

🎧 ITT Marco Polo: da lunedì July for Future

ITT Marco Polo: Lunedì 27 giugno parte July for Future, la seconda edizione del festival degli adolescenti che viene organizzato al Marco Polo di Firenze.

Una settimana di incontri, laboratori, eventi che riguardano scrittura, cinema, musica, teatro, fotografia, coro, psicologia, pet-therapy, public speaking e molto altro ancora. Tutto gratuito e aperto a ragazzi, famiglie, insegnanti della città. Ingresso libero. Sarà presente uno stand con prodotti vegetariani, per drink, aperitivi o cene.
Di seguito il link al sito della manifestazione (che stiamo via via completando). https://www.ittmarcopolo.edu.it/julyforfuture
Per informazioni scrivere a julyforfuture@ittmarcopolo.edu.it
Intervista Ludovico Arte Preside presso Istituto Tecnico per il Turismo “Marco Polo” di Firenze che ha presentato la manifestazione ma ha anche parlato degli esami di riparazione che si terranno a luglio e dell’esito del questionario annuale sottoposto agli studenti, alle famiglie e al personale docente e ATA.

L'articolo 🎧 ITT Marco Polo: da lunedì July for Future da www.controradio.it.

🎧 Da oggi la Queer Week a Firenze. Intervista ad Arcigay Altre Sponde

🎧 Da oggi la Queer Week a Firenze. Intervista ad Arcigay Altre Sponde

Da oggi a domenica 26 giugno, 6 giorni di appuntamenti culturali tra dibattiti e spettacolo. Dallo staff di The Shade, nasce la prima Queer Week fiorentina di Arcigay Firenze Altre Sponde: 6 giornate a ingresso libero di eventi culturali, talk, spettacoli e musica. Ospiti di Lumen, il laboratorio urbano del Mensola, in Via del Guarlone 25.

Con un calendario denso e vario, a partire dalle 20 di martedì 21 giugno fino a domenica 26, una settimana intera di appuntamenti a tema Queer in equilibrio tra incontri di approfondimento e riflessione, e serate di divertimento e spettacolo.

La Queer Week è prima di tutto la risposta ad un bisogno sempre più diffuso di un luogo idealmente e concretamente libero, dove tuttə le persone possano essere ed esprimersi per ciò che sono, anche solo da un punto di vista creativo, senza subire pregiudizi, ma anche dalla volontà sempre più presente di buttare giù quei vecchi muri di divisione sociale che piano piano – grazie alle nuove generazioni – si stanno lentamente sgretolando. La Queer Week – ospite in uno dei luoghi più frequentati del panorama fiorentino – si rivolge quindi non solo alle persone LGBTQIA+ e a tutte quelle che a loro volta si sentono oppresse e discriminate per motivi simili, ma anche a tutta quella parte di società che sente il bisogno di essere parte di un cambiamento attivo.

“La Queer Week nasce con l’idea non solo di essere un safe place per esprimersi liberamente in un ambiente privo di pregiudizi e condizionamenti” ha detto (AUDIO) Mauro Scopelliti, Presidente di Arcigay Firenze Altre Sponde “ma anche come un’opportunità per offrire a chiunque voglia partecipare, l’occasione di avvicinarsi e comprendere la libertà e l’orgoglio della nostra comunità, attraverso momenti di dialogo ed approfondimento culturale ed artistico.

Antonio Bagni, Presidente dell’APS “Icche Ci Vah Ci Vole”, che ha ottenuto dal Comune di Firenze la concessione gratuita dello spazio Lumen in cambio della manutenzione ordinaria e straordinaria dello stabile e del verde di pertinenza, spiega: “Siamo orgogliose e orgogliosi di ospitare questa prima edizione della Queer Week. Lumen è uno spazio culturale inclusivo, che fa dell’incontro e del confronto la sua ricchezza. Anche se l’evento non è rientrato nell’Estate Fiorentina, abbiamo subito capito che poteva essere un’occasione unica per rendere la nostra città più aperta e informata e superare barriere e stereotipi che, nel 2022, sono francamente intollerabili. A nome di tutta la nostra Associazione di Promozione Sociale, un grazie di cuore a Valerio Bellini e ad Arcigay Firenze: vi aspettiamo per una settimana di incontri, spettacoli e divertimento”.

La comunità LGBTQIA+ è parte integrante del tessuto sociale, anche nei luoghi di incontro e di intrattenimento. Questa è una realtà che non può più essere ignorata: è essenziale che le istituzioni, promuovano e sostengano iniziative in questa direzione, per creare maggiori opportunità di incontro in luoghi neutri e aperti a tuttə senza distinzioni, con l’obiettivo di eliminare ogni forma di discriminazione e creare così una società il più possibile libera da stereotipi e giudizi”.

“La Queer Week nasce dall’esperienza di successo avuta con The Shade nel corso dell’ultimo anno” ha commentato Valerio Bellini, direttore artistico della Queer Week “Un successo che è solo in piccola parte merito di noi organizzatori, ma in gran parte dovuto alla reale necessità di vivere dei luoghi sicuri dove potersi esprimere liberamente. La Queer Week offre un safe place per 6 giorni consecutivi a Lumen, unendo cultura e intrattenimento con l’aiuto anche di altre realtà del territorio che, nella nostra visione a lungo termine, speriamo di ampliare il più possibile dal prossimo anno.”

Tra i punti salienti del programma della settimana – che spazia tra cinema, Drag Show, passando da una tavola rotonda e molto altro – l’imperdibile “Casa Hangar” open mic con Ava Hangar di giovedì 23, lo spettacolo di Stand Up “Vedi Caro” di FRAD e Claudia Vernier di venerdì 24 e la presentazione del libro “Canone ambiguo”. Da segnalare anche la “family edition” di The shade show di sabato in cui lə resident artists ripercorreranno il best of delle performance di questo primo anno; la domenica pomeriggio dedicata ai giochi da tavolo per appassionati e a chiusura lo spettacolo di improvvisazione teatrale.

A seguire il programma dettagliato.

PROGRAMMA 21-26 GIUGNO 2022

Martedì 21

20:00 – Talk – Cinema e identità trans – l’importanza della rappresentazione
con Leonardo Borgo e Chiara Ottanelli. Collaborazione con “Proud” rassegna a sostegno del mese del Pride di Alice Storyteller.

21:30 – Arena Lumeniere – Proiezione del film “Pride”
In occasione della Queer Week l’appuntamento del martedì con “Cinema Lumen” si arricchisce di storie ed attivismo con la proiezione di “Pride”.

Mercoledì 22

Ore 19.00/24.00 – Queer Night – Palchetto
La consueta notte Queer a Lumen con Drag Show, giochi, sorprese e DJ set. Con: Victoria Wankingson e Bianca Mùnera Wutang

Giovedì 23

Ore 17:30 – Tavola rotonda: Politiche LGBTQIA+ e buone pratiche nelle amministrazioni locali
Le associazioni lgbtqia+ dialogheranno insieme alle istituzioni locali sulle politiche attuate o ancora da attuare nel nostro territorio. Le rivendicazioni, i servizi e il supporto alla comunità lgbtqia+ hanno ancora bisogno di essere riportate nel concreto delle nostre vite. Il pride ormai è una rivendicazione decennale, ma nonostante ciò, le rivendicazioni politiche difficilmente si traducono in un cambiamento nelle vite di tutti i giorni. Cercheremo, anche grazie alla neonata consulta lgbtqia+ del Comune di Firenze, di provare a cambiare tutto questo.

Ore 20 – Solo se ti rende felice con GGG – Palchetto
Incontriamo i Gruppo Giovani GLBTI* di Firenze per parlare della risposta dell’attivismo LGBTQIA+ ai bisogni dei giovani.

Ore 21:30 – Casa Hangar – Main Stage
Ava Hangar apre le porte di casa sua, ovvero del suo palco, a chiunque voglia esprimere se stesso senza paura di essere giudicato ma solamente accolto nella sua grande famiglia. (Open Mic)

Ore 23 – Dj Set – Main Stage

Venerdì 24

Ore 19 – Aperi-Queer
Invadiamo Lumen mentre proviamo le sue proposte culinarie.

Ore 19:30 – Solo se ti rende felice con Luca Starita – Palchetto
Presentazione del libro “Canone Ambiguo” sul tema della rilettura Queer di grandi autori del passato.

Ore 21:30 – “Vedi Caro” – Main stage
Spettacolo di Stand Up di FRAD e Claudia Vernier.
Vedi Caro è un monologo comico arricchito da incursioni musicali, scritto e interpretato da FRAD e musicato e interpretato da Claudia Vernier, sui temi dei ruoli di genere, del femminismo, del privilegio, del lesbismo e della queerness.

Ore 23 – Dj Set

Sabato 25

Ore 18:00 – Introducing The Florentine – English news magazine in Florence Con Vincenzo D’angelo e Kali Swaid
Evento in lingua inglese.

Ore 19 – Aperi-Queer
Invadiamo Lumen mentre proviamo le sue proposte culinarie.

Ore 19:30 Talk ThreeFaces – Talk con Samuel Spanò – Palchetto

Intersezione con lo Sbeeem Festival dell’associazione Threefaces per un talk insieme a Samuel Spanò, fumettista e illustratore molto legato alle tematiche lgbtq+, con cui verranno affrontate le tematiche dell’inclusione e dell’aspetto psicologico salvifico che il disegno ha avuto nella sua personale esperienza.

Ore 21:30 – The Shade Show “Family Edition” + Disco Party – Main Stage
Lə resident artists ripercorreranno il best of delle performance di questo primo anno di vita di The Shade. Con: Ava Hangar, Victoria Wankinson, Bianca Mùnera, Panthera e Gionatella.

Domenica 26

Ore 16 – Arcigaymerz, un pomeriggio con i giochi da tavolo – Tavoli
ArcigaymerZ è il gruppo ludico LGBTQIA+ & friends di Arcigay Firenze. Nasce con l’obiettivo di creare uno spazio il più sicuro e inclusivo possibile per appassionatə di giochi da tavolo, di carte e di ruolo. Vieni a giocare con Arcigaymerz, i giochi da tavolo e le regole le portano loro!

Ore 17:00 – 19:00 Workshop – Cerchio di donne a cura di Giulia Cavallini – Frutteto
L’ espressione del femminile in cerchio, la ricerca di connessione tra storie diverse, di scambio e ricchezza per apprendere e fare esperienza. Il workshop ha un costo di 5€

Ore 18 – Agedo ON STAGE
Come reagisce un genitore al coming out della propria figlia o del proprio figlio? Mille sensazioni, mille domande, parole dette e non dette, pensate o rimaste sospese. Ecco che quattro mamme di una associazione di genitori e amici di persone LGBTIAQ+ si confrontano, si raccontano, con leggerezza e profondità, con lacrime e sorrisi. Mettiamo in scena le nostre esperienze, le nostre vite e quelle delle nostre famiglie.

Ore 19 – Aperi-Queer
Invadiamo Lumen mentre proviamo le sue proposte culinarie.

Ore 19 – Solo se ti rende felice con Nosotras – Main Stage
Con Nosotras, Associazione interculturale di donne, abbiamo ospitato un talk sul nostro podcast per parlare di empowerment e contrasto alla violenza di genere. A Lumen andremo più nello specifico ospitando una volontaria che ci parlerà della sua esperienza personale di cammino con le donne di NosOtras.

Ore 21:30 – Impro Queer – Arena
Serata di improvvisazione teatrale Queer.
Si può ridere di tutto si, basta creare lo spazio ideale e, soprattutto, bisogna saperlo fare.

L'articolo 🎧 Da oggi la Queer Week a Firenze. Intervista ad Arcigay Altre Sponde da www.controradio.it.