Terremoto Mugello: carabinieri antisciacallaggio in zona rossa a Barberino

Terremoto Mugello: carabinieri antisciacallaggio in zona rossa a Barberino

Attivati da parte dei carabinieri pattugliamenti H24 nelle aree colpite dal sisma in Mugello, in particolare nell’area rossa del centro storico di Barberino di Mugello (Firenze), per proteggere le abitazioni incustodite da episodi di sciacallaggio.

Al momento non si è verificato nessun furto. Ieri sera però intorno alle 22 due uomini sono stati identificati nell’area rossa ma poi, secondo quanto accertato dai carabinieri, si trattava di curiosi che sono stati invitati a uscire. Nelle verifiche sono impegnati i militari di tutta la compagnia di Borgo San Lorenzo, supportati dalla compagnia di intervento operativo del sesto battaglione Toscana.

Sempre i carabinieri stamani, col personale della stazione di Barberino e i vigili del fuoco, sono entrati insieme al parroco della pieve di San Silvestro, nella canonica inagibile, per recuperare alcuni documenti. Inoltre ieri i carabinieri del nucleo tutela patrimonio culturale, insieme ai vigili del fuoco e a personale della Soprintendenza dei beni culturali, hanno messo in sicurezza dieci opere conservate nella chiesa di San Bonaventura e cinque nella chiesa di Sant’Agata, edifici situati nei territori di Scarperia e San Piero a Sieve.

L'articolo Terremoto Mugello: carabinieri antisciacallaggio in zona rossa a Barberino proviene da www.controradio.it.

I commenti sono chiusi