Toscana in India trasferita in ospedale: “Italia ci riporti a casa”

Toscana in India trasferita in ospedale: “Italia ci riporti a casa”

Toscana in India: “Sono stata trasferita in ospedale, ma qui non hanno modo di curarci in modo congruo, per questo chiedo all’Italia di riportarci a casa”.

E’ quanto detto alla trasmissione Quo Vadis, in onda stasera su Toscana Tv, da Simonetta Filippini, la donna di Campi Bisenzio (Firenze) attualmente ricoverata a New Delhi, in India, dopo essere risultata positiva al Covid durante un viaggio per adottare una bambina, con il marito Enzo Galli.

“La mia polmonite bilaterale è peggiorata – ha aggiunto – sono dovuta entrare in una struttura ospedaliera per l’ossigenazione, però qui non sono strutture consone, è da oggi che non ricevo terapie. E’ una situazione veramente tragica”. Continua a seguire la vicenda della coppia fiorentina il sindaco di Campi Bisenzio, Emiliano Fossi.

“C’è sempre l’attenzione da parte dell’ambasciata che sta seguendo tutto – spiega Fossi – li
ho sentiti anche oggi e poi c’è in atto un lavoro per vagliare la possibilità di rimpatrio, però ancora non c’è niente di definivo, ci sono lavori in corso”.

Intanto il gruppo Pd del Consiglio regionale della Toscana annuncia la presentazione di una mozione per chiedere che la Regione faccia tutto il possibile per fare tornare la famiglia in Italia.

“La situazione della famiglia fiorentina di Campi Bisenzio bloccata in India desta non poca preoccupazione. Come gruppo consiliare del Partito democratico vogliamo far sentire la nostra voce, unendoci all’appello umanitario affinché la famiglia possa rientrare al più presto in Italia. Con una mozione, che depositeremo in queste ore, chiediamo alla giunta regionale di fare tutto il possibile per ottenere il ritorno della famiglia in Toscana, così come di tutti gli italiani che si trovano nella medesima condizione. La storia di Simonetta Filippini, di suo marito e della piccola adottata a New Delhi deve potersi concludere positivamente: i coniugi residenti a Campi Bisenzio stanno vivendo una situazione di forte apprensione su cui le istituzioni, a tutti i livelli, devono porre il massimo impegno al fine di giungere a una
soluzione in grado di tutelare la loro salute”.

Così il gruppo del Partito democratico in Regione Toscana interviene sulla vicenda per chiedere alla Giunta il massimo impegno affinché la famiglia torni in Toscana.

L'articolo Toscana in India trasferita in ospedale: “Italia ci riporti a casa” proviene da www.controradio.it.

I commenti sono chiusi