‘Toscana, Rinascimento senza fine’: la campagna regionale per la ripartenza turistica

‘Toscana, Rinascimento senza fine’: la campagna regionale per la ripartenza turistica

Sette idee di viaggio da cui ripartire con un piano di investimento da 5,5 milioni di euro presentato ‘Toscana Rinascimento senza fine’

‘Toscana, Rinascimento senza fine’, la campagna presentata oggi a Palazzo Strozzi Sacrati, punta a ripartire dal turismo promuovendo e valorizzando i punti di forza di un prodotto collaudato. Alla conferenza stampa, oltre al presidente Eugenio Giani e all’assessore al turismo Leonardo Marras, sono intervenuti anche il direttore di Toscana Promozione Turistica Francesco Palumbo ed il direttore di Fondazione Sistema Toscana Paolo Chiappini.

“La campagna – ha spiegato il presidente Eugenio Giani – punta su un progetto di promozione turistica e di identità, che vuol delineare i tratti distintivi della Toscana. Un progetto di promozione anche culturale al quale hanno lavorato Fondazione e Toscana Promozione. Un disegno strategico coordinato e sviluppato dall’assessorato regionale al turismo, mettendo in campo risorse consistenti per consentire la ripartenza ad un settore cruciale. Ciò che vogliamo diffondere è un messaggio trasversale che sfrutta identità e freschezza per creare attrazione ed interesse. In esso sono contenuti tutti gli aspetti che riguardano la Toscana. Quindi ripartire contando anche sul fatto che i vaccini stanno arrivando, così come la bella stagione. Non possiamo più perdere tempo, vogliamo rimettere in modo un sistema fondamentale per questa regione”.

“Abbiamo lavorato a lungo per farci trovare pronti – ha commentato Leonardo Marras -, ed eccoci qua con una strategia ben strutturata che promuoverà la Toscana in Italia e in Europa. La campagna è davvero importante rispetto a ciò che abbiamo fatto nel pssato: investiamo risorse ingenti sui social ed in rete, nei giornali, nei grandi centri, nelle stazioni, alla radio e nelle TV e non ci limiteremo all’Italia, ma punteremo in modo crescente anche ai mercati internazionali. Con ‘Toscana, rinascimento senza fine’ – ha aggiunto – ci presentiamo con quei valori che oggi tutti noi ricerchiamo: ambiente, salute, sicurezza, rigenerazione. Sono particolarmente soddisfatto perché è frutto anche del lavoro condiviso nell’ultimo anno con gli ambiti turistici e, quindi, con i territori. Inoltre è realizzata con costi ridotti perché fatta quasi tutta ‘in casa’, grazie alle professionalità delle due agenzie Toscana Promozione Turistica e Fondazione Sistema Toscana. Ci tengo particolarmente a ringraziare tutti coloro che hanno dato il loro contributo”.

“La campagna di promozione – ha detto Francesco Palumbo – mantiene il concept ‘Toscana, Rinascimento senza fine’, punta sui prodotti turistici individuati come nuove motivazioni di viaggio e contestualmente mira a favorire la promo commercializzazione delle imprese creando opportunità di mercato alle loro offerte, rafforzando il brand della Toscana attraverso i suoi asset strategici ma anche dando visibilità a nuove proposte in linea con le tendenze attuali. Un lavoro di squadra, con azioni integrate e complementari di destination marketing con i territori, con una programmazione dedicata per intercettare la domanda, che evolverà in un’attività di comunicazione strutturale e stabile in stretta collaborazione con gli operatori del sistema turismo”.

“Estate e non solo – ha infine detto Paolo Chiappini -. Tra mare, campagna, montagna, borghi e città d’arte, la Toscana è uno spettacolo unico al mondo. Su visittuscany.com si potrà scegliere tra mille proposte all’insegna di una vacanza per rinascere, per spengere i pensieri e riconnettersi con la propria natura più intima, a passo lento, immersi in una campagna commovente e eterna, densa di identità e tradizioni antichissime e per questo mai come adesso attuali”.

Sentiamo l’assessore regionale al turismo, Leonardo Marras

L'articolo ‘Toscana, Rinascimento senza fine’: la campagna regionale per la ripartenza turistica proviene da www.controradio.it.

I commenti sono chiusi