Trapianti: in Toscana il più alto tasso di donazioni

Trapianti: in Toscana il più alto tasso di donazioni

Centro nazionale trapianti: la Toscana si conferma la regione con il più alto tasso di donazione (42,6 donatori per milione di abitanti)

Con 42,6 donatori per milione di abitanti, la Toscana si conferma la regione con il più alto tasso di donazione nel 2020, ma è anche tra quelle che hanno subito il maggiore rallentamento.

Lo rileva il report 2020 del Centro nazionale trapianti. Il Rapporto segnala anche, in controtendenza, la crescita di due regioni: il Piemonte, passato da 30,4 a 32,8 donatori per milione, e la Sicilia che, pur con un tasso molto basso (9,2), è l’unica realtà meridionale ad aver migliorato la propria situazione nel 2020. Nell’anno appena concluso, si legge nel Report, a scendere è stato anche il tasso di opposizione al prelievo rilevato nelle rianimazioni, passato dal 31,1% del 2019 al 30,2% del 2020. Il risultato migliore è ancora una volta quello dell’Emilia Romagna, dove l’opposizione è solo al 22,5%, mentre, pur rimanendo critica la situazione in tutte le regioni del Sud, sono notevoli i passi avanti registrati dalla Campania, che migliora di oltre 7 punti percentuali (41,3% contro il 48,8% dell’anno precedente) e dalla Sicilia, che nel 2020 scende al 45,2% dal 49,6% del 2019. Su 3441 trapianti nel 2020, 3.146 sono stati realizzati grazie agli organi di donatori deceduti (-303). Nel dettaglio, i trapianti di rene sono stati 1.907 (-10,8%), quelli di fegato 1.201 (-7,8%), mentre i trapianti di polmone sono quelli che hanno avuto il calo più consistente (116, -24,5%); stabili i trapianti di cuore (239, -2,4%) e di pancreas (42, stesso numero dell’anno precedente). La regione che ha effettuato più interventi è la Lombardia (652) seguita da Veneto (557), Piemonte (444) ed Emilia Romagna (391): un risultato “significativo – afferma il Cnt – dato che i sistemi sanitari di queste realtà sono stati colpiti dall’emergenza fin dalla prima ondata”. Ma il 2020 è stato anche l’anno delle ‘prime volte’: è stato infatti effettuato il primo trapianto italiano di utero, realizzato a Catania nell’agosto scorso. Non solo: realizzati anche il primo trapianto di polmoni su un paziente Covid effettuato in Europa (a maggio al Policlinico di Milano) ed i primi trapianti al mondo di fegato da donatori a pazienti positivi al coronavirus, avviati grazie a un protocollo varato dal Cnt a dicembre e già arrivati a quota 8.

L'articolo Trapianti: in Toscana il più alto tasso di donazioni proviene da www.controradio.it.

I commenti sono chiusi