UK dedica una moneta a H.G. Wells, ma sbaglia quasi tutto

UK dedica una moneta a H.G. Wells, ma sbaglia quasi tutto

La UK Royal Mint ha coniato una nuova moneta per commemorare il celebre scrittore, H.G. Wells, considerato uno dei pionieri della fantascienza mondiale, ma la moneta è stata criticata per la presenza di molteplici errori.

La nuova moneta UK da 2 sterline, emessa in occasione dei 75 anni dalla morte di Wells, include immagini ispirate a due dei suoi libri più celebri, ma è proprio su queste che arrivano le critiche al design della moneta, prime fra tutte alla decisione di dare alla sua famosa macchina a tre gambe, da “La guerra dei mondi”, ben quattro gambe.

Le inesattezze della moneta hanno letteralmente suscitato l’orrore dei moltissimi fan dell’autore. Diversi ammiratori di Wells hanno infatti reagito con sgomento alla vista di una rappresentazione a quattro zampe del treppiede, della macchina da guerra usata dai marziani in “La guerra dei mondi”.

“È sinceramente incoraggiante vedere Wells commemorato! Penso che la maggior parte dei Wellsiani si senta in questo modo – ha detto Adam Roberts, vicepresidente della H.G. Wells Society in un’intervista – Ma è sorprendente che la Royal Mint abbia avallato errori così elementari, nella rappresentazione di titoli famosi come ‘La guerra dei mondi’ e ‘L’uomo invisibile’, che sono stati influenti nella fantascienza e nella cultura popolare più in generale”.

A proposito del ‘treppiede’ rappresentato sulla moneta con quattro gambe: ” Sapevano come contare? Sapevano cosa significa il prefisso ‘tri’??” si è chiesto l’artista Holly Humphries su Twitter.

I fan sono stati anche contrariati dalla presenza di un cappello a cilindro, sopra una giacca senza volto presumibilmente in omaggio al libro di Wells “The Invisible Man”.

“Il protagonista di Invisible Man – fa notare sempre Roberts – non era un gentiluomo e non indossava un cappello a cilindro, sospetto che il designer sia stato influenzato consapevolmente o meno da Gentleman Ghost della DC Comics, che non aveva nulla a che fare con Wells”.

Ma non è tutto perché Roberts ha individuato un altro errore che: “La leggenda scritta intorno al bordo della moneta, ‘I BUONI LIBRI SONO I MAGAZZINI DELLE IDEE’, non è (sebbene a volte sia attribuita a Wells da vari siti di citazioni Internet) una citazione di Wells”.

La Royal Mint ha tuttavia difeso il design della nua moneta, ma non ha risposto in modo specifico alle critiche: “La moneta raffigura l’interpretazione dell’artista delle varie macchine presenti in War of the Worlds and the Invisible Man”.

Chris Costello, il designer della moneta, ha detto che la sua è stata una reinterpretazione intenzionale delle immagini delle opere di Wells per un pubblico moderno: “Personaggi di ‘War of the Worlds’ sono stati raffigurati molte volte e volevo creare qualcosa di originale e contemporaneo”.

“Penso che Wells sarebbe stato contento dell’idea della moneta. Ma gli errori lo avrebbero fatto impazzire – ha detto Stephen Baxter, uno scrittore di fantascienza che ha scritto un sequel del 2017 di ‘La guerra dei mondi’ che è stato approvato dalla Fondazione di Wells – Si capisce che si rappresenta l’Uomo invisibile, ma nel libro non ha mai indossato un cappello a cilindro – Ma ancora peggio sono gli arti della macchina che avrebbero dovuto essere aste flessibili, realistiche, non rigide. E so che Wells avrebbe obiettato questo”.

Wells è uno degli autori più celebri del Regno Unito e ampiamente considerato come uno dei fondatori del genere fantascienza.

“The War of the Worlds”, pubblicato integralmente per la prima volta nel 1898, è stato forse il suo lavoro più celebre. Il libro ha ispirato scienziati tra cui Robert H. Goddard, che ha creato il primo razzo a propellente liquido al mondo, ed è stato adattato numerose volte per il cinema e la televisione, incluso il blockbuster di Steven Spielberg del 2005 con Tom Cruise.

L'articolo UK dedica una moneta a H.G. Wells, ma sbaglia quasi tutto proviene da www.controradio.it.

I commenti sono chiusi