Vaccini: al via numero verde per aiutare anziani

Vaccini: al via numero verde per aiutare anziani

Lo ha annunciato il presidente della Regione, Eugenio Giani, in conferenza stampa. “Abbiamo somministrato 240mila prime dosi – ha detto Giani – gli anziani censiti in Toscana sono 320mila al primo gennaio, quindi l’obiettivo è arrivare a 290mila dosi entro il 25 aprile, ne mancano 50mila”.

Due novità nella campagna vaccinale della Toscana, che deve fare i conti con la scarsità di dosi a causa della sospensione di Johnson e Johnson e della carenza di Moderna. Da una parte l’apertura di un portale per la prenotazione dei vaccini per gli over 80 da somministrare negli hub vaccinali. Dall’altra e un numero verde, ‘Pronto Vaccino’ per chiedere informazioni o essere assistiti nella prenotazione.

A queste novità vanno ad aggiungersi alle vaccinazioni da parte dei medici di famiglia, che la Toscana intende raggiungere l’obiettivo della prima dose a tutti gli over 80 entro il 25 aprile.

Lo ha annunciato il presidente della Regione, Eugenio Giani, in conferenza stampa.

“Abbiamo somministrato 240mila prime dosi – ha detto Giani – gli anziani censiti in Toscana sono 320mila al primo gennaio, quindi l’obiettivo è arrivare a 290mila dosi entro il 25 aprile, ne mancano 50mila”.

Giani ha spiegato che dal calcolo è escluso il 10% di over 80, perché si considera coloro che sono deceduti da gennaio ad oggi, i non raggiungibili oppure coloro che non vogliono vaccinarsi. “Arriveremo a venerdì-sabato con le vaccinazioni dei medici di famiglia, ma negli ultimi giorni – ha detto Giani – è bene offrire altre opportunità e spiegare meglio quelle che ci sono: un numero verde e l’apertura di un portale per il vaccino negli hub”.

“Da domani mattina – ha spiegato – ci sarà il numero verde 800-117744 che li guiderà o verso il medico di famiglia o curerà la prenotazione negli hub o darà informazioni di ogni genere”. “Negli hub si prenderanno prenotazioni per somministrare da domenica a mercoledì. Se l’anziano è stato contattato dal medico di famiglia è preferibile che il vaccino lo faccia con lui – ha aggiunto -, ma se per qualche motivo non è stato contattato con questa telefonata sarà guidato.

Stiamo cercando tutti i mezzi possibili per raggiungere tutti gli anziani per arrivare a concludere il 25 aprile”. Il presidente ha infine spiegato che il numero verde conta 200 operatori e che dopo gli over 80 sarà usato anche per le altre categorie.

Riguardo alla disponibilità di vaccini Giani ha dichiarato:  “ieri abbiamo fatto prenotare 15.000 vaccini AstraZeneca, sottolineando al generale Figliuolo come fossero pochi rispetto ai 70.000 della scorsa settimana. Figliuolo mi ha assicurato e, mi è arrivata poi conferma via e-mail, che lunedì arriveranno altri 6.000 vaccini Astrazeneca e li metteremo subito in prenotazione”. Giani ha poi aggiunto che “Figliuolo ha fatto presente che ci saranno tutte le valutazioni legate al vicenda di Johnson & Johnson”. Infine, ha detto Giani, “stanno proseguendo la prenotazione per i particolarmente fragili che inizialmente dovevano essere vaccinati con i Moderna”, ma “non avendo avuto questa settimana una fornitura Moderna, abbiamo deciso di destinare una parte di Pfizer ai particolarmente fragili”.

L'articolo Vaccini: al via numero verde per aiutare anziani proviene da www.controradio.it.

I commenti sono chiusi